Dynamica Retail: come funziona la cessione del quinto online

Cessione del quinto a distanza con Dynamica Retail: alternative e funzionamento

La cessione del quinto online dello stipendio o della pensione ormai da qualche tempo è diventata una realtà. Tuttavia non sono ancora molti gli Istituti di credito che offrono questa modalità di richiesta. Dynamica Retail S.p.A. è proprio una delle rare eccezioni a riguardo.

Questa società presenta diverse agenzie sul territorio ma, a causa dell’emergenza Covid-19, si è preferito limitare il contatto diretto, previo appuntamento, solo alle emergenze e alle situazioni non gestibili a distanza.

La sede legale è a Roma e la società risulta regolarmente iscritta all’Albo degli intermediari finanziari ex art. 106 TUB con il nr. 181.

logo di Dynamica retail

Cosa propone

Dynamica Retail si è specializzata nella cessione del quinto e nel prestito con delega di pagamento (quest’ultima indirizzata solo ai dipendenti statali). Ma attenzione, solo la cessione del quinto prevede una procedura interamente a distanza.

La cessione del quinto dello stipendio e pensione

Per la cessione del quinto vengono proposte addirittura due modalità, idonee entrambe a gestire l’intera procedura a distanza:

  • Vysta: tutto l’iter avviene a distanza e in modalità digitale;
  • Dynamica Express: la gestione a distanza si avvale anche dell’uso di documentazione cartacea.

E’ necessario sottolineare alcune limitazioni comuni ad entrambe le soluzioni:

  • per i dipendenti privati l’azienda deve avere almeno 16 dipendenti;
  • per i dipendenti l’età massima prevista è di 65 anni;
  • per i pensionati l’età massima è di 83 anni.

Dal sito ufficiale si evince invece la possibilità di richiesta da parte dei dipendenti di cooperative.

Non è presente un tool per la simulazione per cui le reali condizioni possono essere valutate solo via preventivo ufficiale. Di contro vengono proposti esempi generici per vari importi che evidenziano tassi più bassi per i dipendenti rispetto ai pensionati.

Da segnalare infine possibili convenzioni con svariate categorie lavorative (ad esempio medici, forze armate, insegnanti) ma anche in questo caso i vantaggi possono essere appurati solo tramite consulenza e relativo preventivo.

Vysta

Questa modalità sfrutta la firma elettronica, per cui l’intera procedura è al 100% digitale. La prima fase è simile a quella della Dynamica Express, in quanto per prima cosa bisogna contattare un consulente per ottenere un preventivo. Si può fare compilando il form sul sito per poi venire ricontattati oppure chiamando direttamente il numero verde generico.

Una volta richiesto il preventivo, in allegato si riceve anche la lista di documenti che andranno inviati via whatsapp oppure all’indirizzo e-mail fornito. L’avanzamento della pratica può essere costantemente monitorato. Quando si arriva alla fase di firma del contratto si hanno due ultimi passaggi:

  • videochiamata avviata dal consulente per la verifica di identità del richiedente la cessione;
  • ricevimento via sms di un codice alfanumerico che va inserito (come OTP) per la firma elettronica;

Si ha così la conclusione della pratica con liquidazione dell’importo del finanziamento direttamente sul conto corrente.

Dynamica Express

In questo caso le prime fasi sono identiche a quanto appena visto: richiesta di contatto, proposta di un preventivo da parte di un consulente (sempre a distanza), fino all’istruzione della pratica per la quale serve l’invio dei documenti richiesti via whatsapp o per e-mail.

A questo punto però la procedura diventa cartacea ma ciò non significa che bisogna uscire di casa. Infatti, a spese proprie, Dynamica Retail invia un corriere espresso che consegna la documentazione e il contratto cartaceo. Si ha quindi tutto il tempo necessario per leggerlo e procedere (se si vuole) alla firma. Una volta firmato si dà comunicazione alla società romana ed un nuovo corriere viene a ritirare il plico che sarà consegnato all’ufficio centrale per la valutazione. Una volta terminato l’iter, in caso di valutazione positiva l’importo è accreditato sul conto corrente.

In generale la cessione del quinto prevede la possibilità (indipendentemente dal canale utilizzato) di ottenere fino al 90% di anticipo sull’importo richiesto.

Delega di pagamento

Il meccanismo a distanza funziona per la parte legata al contatto con un consulente (sempre tramite compilazione del form sul sito e attesa di ricontatto oppure chiamando il numero verde), per ricevere informazioni e un preventivo. Non è necessario avere una cessione del quinto in corso con Dynamica Retail, fermo restando che senza avere una cessione del quinto non si può ottenere il prestito con delegazione di pagamento.

Approfondimento: Cessione del quinto con taeg basso

Contatti disponibili

Per avere contatti diretti telefonici, che si affiancano alla possibilità di compilare il form, come numeri troviamo le seguenti alternative:

  • numero fisso del centralino romano 06 9652051;
  • numero di fax 06 96520591
  • il numero Verde 800 011 444

Si può anche inviare una mail all’indirizzo [email protected] (a novembre 2021 dal sito ufficiale non risulta esserci un indirizzo PEC).

Approfondisci

Prestiti Cofidis: personali, finalizzati e cessione del quinto

Prestiti Cofidis: le alternative a Pagodil anche senza busta paga

Il nome Cofidis viene associato in modo quasi diretto al credito al consumo, dove ha da molti anni ricoperto un ruolo centrale, come testimoniano le numerose recensioni che si trovano nel web. Oggi quando parliamo di ‘prestiti Cofidis’ ci riferiamo invece ad un’offerta completa che si è arricchita negli anni anche con varie altre tipologie di prestito personale tra cui il prestito revolving e la cessione del quinto, oltre a sistemi di agevolazione dei pagamenti (lo storico Centax e PagoDil).

Un po’ di storia

Cofidis è una società finanziaria che vanta quasi 40 anni di storia, essendo nata nel 1982. Tuttavia nel 2010 il Gruppo Cofidis è stato acquisito (per la quota di maggioranza) dalla banca Crédit Mutuel Alliance Fédérale. Questo passaggio ha portato alla nascita della Cofidis Participations che comprende anche Monabanq e Créatis.

logo cofidis
Qual’è l’offerta?

Cofidis prevede sia la possibilità di richiedere i suoi prestiti online che in modo tradizionale. Per alcuni prodotti l’accesso diretto online è molto limitato (un esempio lo troviamo con PagoDil, che prevede solo qualche esperienza digitale, e con la cessione del quinto).

Ricapitolando, a fine luglio 2021, vediamo che le alternative complessivamente proposte sul proprio sito comprendono:

Indice

Analizziamo ora nel particolare le caratteristiche peculiari delle varie alternative dell’offerta della finanziaria francese
(Fonte: sito ufficiale Cofidis – Data: 25 luglio 2021):

Il Prestito Personale

Si tratta di un finanziamento classico come durata (fino a max 84 rate) e come importo (max 30 mila euro). Per la richiesta si deve passare online (procedura via web al 100 per cento) sfruttando la firma digitale. Il tutto prevede un iter breve che sul sito ufficiale viene stimato in circa 3 minuti di tempo. Alla richiesta segue la pre valutazione pressoché immediata anche se poi si deve aspettare la delibera. Tuttavia non si dovrà attendere troppo a lungo in quanto la durata della procedura è di circa 24 ore.

La Cessione del quinto

È disponibile sia nella versione di cessione del quinto dello stipendio (per dipendenti pubblici e privati) che in quella della pensione (Cofidis è convenzionata con l’Inps). Come durata andiamo da un minimo di 24 rate fino a un massimo di 120, mentre come somma l’importo massimo che si può richiedere è fissato a 75 mila euro. Per conoscere il tasso bisogna farsi fare un preventivo (non parliamo quindi di una cessione del quinto a distanza).

In generale vale il principio in base al quale i tassi più bassi sono quelli dei dipendenti pubblici, seguono quelli per i pensionati, e infine quelli dei privati. Questo prestito per la richiesta necessita il passaggio in agenzia o l’incontro con un mediatore autorizzato. Online si può solo chiedere di essere contattati compilando l’apposito form. Tale richiesta non è comunque impegnativa e si può usare anche per ottenere informazioni dettagliate da parte di un consulente dedicato.

CreditLine

Si tratta di una linea di credito che sfrutta la modalità del prestito ricaricabile: ottenuta la linea di credito si potrà decidere come e quando spenderla, iniziando solo dall’utilizzo dell’importo il rimborso delle rate (composte di una quota capitale e una quota interessi). L’importo che si può ottenere è tra i 100 euro e i 1500 euro da restituire fino a un massimo di 24 mensilità.

Da qualche tempo il nome di CreditLine è associato soprattutto a Amazon. Con questo finanziamento è infatti possibile rateizzare i propri acquisti sul colosso dell’e-commerce . Logicamente possono esserci eccezioni legate ad alcune categorie merceologiche (queste sono segnalati sul sito stesso dell’ecommerce) ma tendenzialmente è possibile utilizzare Creditline per pagare i propri acquisti di importo compreso tra 100 e 1500 euro.

Comunque per prima cosa bisogna richiedere che la linea di credito venga attivata inserendo i dati richiesti ( estremi del documento personale valido, Iban dove avviene l’addebito delle rate e la tessera sanitaria per il codice fiscale). Si tratta di un ‘prestito’ che si richiede online con procedura digitale al 100 per cento (parliamo di un prestito potenzialmente anche senza busta paga).

Power Credit

Power Credit rientra sempre nella categoria dei prestiti ricaricabili, per cui valgono sempre le seguenti regole:

  • la rata si rimborsa solo quando le somme vengono in tutto o in parte utilizzate;
  • a mano a mano che si rimborsano le rate, per la quota capitale, si ripristina la linea di credito.

La linea di credito che si può ottenere è fissata a 2 mila euro, con un numero di rate massimo che dipende dall’importo da rimborsare, e dal fatto che la rata di rimborso è fissa e pari a 60 rate (anche se si aumenta l’importo da rimborsare con la richiesta di altri importi). Anche in questo caso la richiesta viene fatta on line, e la stima della procedura come tempistica è sempre dei circa 3 minuti (inserimento di dati personali e del documento, firma digitale e dell’iban).

logo Pagodil

PagoDil

È una dilazione di pagamento, che permette di comprare dei prodotti e servizi a rate senza l’applicazione di interessi.

Tuttavia per poterlo usare come modalità di pagamento bisogna rivolgersi a venditori che devono aver stipulato un’apposita convenzione con Cofidis, dalla quale dipenderanno:

  • durata della rateizzazione (numero delle rate);
  • importo minimo e massimo che si può dilazionare.

In generale le rateizzazioni sono proposte a 3, 6 o 10 rate, ma si possono incontrare comunque anche durate differenti. La procedura di richiesta è guidata dal venditore (se ne occupa lui stesso) e prevede come documenti necessari solo la tessera sanitaria e un documento di identità, un numero di telefono e/o un indirizzo e-mail (il numero di telefono e l’indirizzo e-mail servono per la fase di riconoscimento e di conferma).

Approfondimento: Prestiti su misura

Con Pagodil non servono invece documenti reddituali, poiché Cofidis decide basandosi sul conto corrente del richiedente dato che bisogna inserire nel Pos il bancomat (o il numero di un assegno che non deve essere compilato). Sul conto corrente del mezzo di pagamento verranno poi addebitate le rate qualora la procedura si concludesse con successo.

Approfondisci

Sella Personal Credit: guida all’offerta online

Sella Personal Credit: prestiti personali, carte e credito revolving

La sezione specializzata nei finanziamenti di Banca Sella dall’autunno del 2018 ha preso il nome di Sella Personal Credit, prima nota con il nome di Consel S.p.A. (che era nata nel 1999). Quello che offre comprende varie sezioni o sottosezioni dei finanziamenti, che vanno dal credito al consumo, prestiti personali e carte di credito (anche revolving e privative) fino alle linee di credito rotative passando dalla cessione del quinto e delegazione di pagamento.

Indice

Panoramica sull’offerta dei finanziamenti

L’offerta è strutturata in modo diverso a seconda del canale usato per accedervi. In particolare ci soffermeremo su alcune tipologie che sono richiedibili direttamente on line, ribadendo che non si tratta delle sole scelte disponibili con l’istituto di credito biellese.

logo di Sella personal credit
Prestiti personali ‘tradizionali’

In questa categoria il finanziamento più particolare è rappresentato dal prestito personale Prontotuo che può essere richiesto interamente on line e che permette di ottenere fino a 25 mila euro, rimborsabili anche in tempi lunghi (fino a 120 rate). Il tasso applicato è fisso (viene determinato nel momento in cui si ha l’approvazione della richiesta), mentre come altri costi non si devono conteggiare le spese di istruttoria che sono pari a 0 (non sono applicate spese di caricamento e valutazione della pratica).

Non ci sono costi applicati neppure per l’incasso delle rate (il rimborso avviene con rid automatica sul conto corrente del richiedente). Sempre nella voce ‘zero’ costi troviamo anche le spese di comunicazione e l’imposta di bollo sulle comunicazioni.

Ma attenzione: ricordiamo che queste condizioni agevolate sono riservate solo alle richieste effettuate online.

È possibile sfruttare il tool del calcolo del prestito presente sul sito ufficiale di Sella Personal Credit, che permette di fare varie simulazioni prima di decidere se passare alla fase di richiesta. Riassumiamo quindi le principali caratteristiche/limiti da rispettare:

  • importo minimo 2 mila euro;
  • importo massimo 25 mila euro;
  • durata di rimborso minima 12 mesi;
  • durata rimborso massima 120 mesi;
  • tasso fisso;
  • ammortamento alla francese.

Si può procedere alla richiesta del prestito personale online Prontotuo subito dopo aver usato il tool per calcolare i preventivi, partendo dalla combinazione di rata e durata che si preferisce. Per la precisione per passare alla fase di richiesta vera e propria si deve cliccare sul pulsante Richiedi Subito, dopo di che si devono seguire le indicazioni che vengono date con l’avanzare della procedura.

Credito rotativo e linee di credito

In questa sezione troviamo ben due soluzioni e cioè Credit Boost e Go Credit!. Credit Boost è riservato ai titolari di Hype e prevede il riconoscimento di una somma fissa di 2 mila euro, che rimane a disposizione e può essere usata, nei limiti del saldo disponibile, quando si ha necessità, con richiesta tramite un tap dall’interno dell’applicazione di Hype. Con i rimborsi mensili si ripristina in modo progressivo la linea di credito, così da poterlo riutilizzare. Come caratteristiche economiche di Credit Boost troviamo:

  • tan 0%;
  • Taeg max 25%;
  • Commissione mensile: 0,90 % per ogni singolo utilizzo;
  • Costo mensile per la gestione pratica pari a € 1,00;
  • la Spesa per l’invio del rendiconto cartaceo pari a € 1,56 (i rendiconti on line sono gratuiti);
  • i costi per l’invio di una copia del rendiconto precedente pari a € 3,00;
  • l’imposta sostitutiva pari a 0,25% della linea di credito (viene addebitata sulla prima rata).

(Fonte: sito ufficiale Hype – Data: 29 giugno 2021)

Per quanto riguarda Go!Credit ci troviamo sempre davanti a una linea di credito rotativo che con Credit Boost condivide l’importo che si può ottenere pari a 2mila euro oltre all’applicazione di un Tan pari allo 0%. Il taeg anche in questo caso risulta diverso da zero, ma rispetto a Credit Boost è di poco superiore al 21% in funzione dell’applicazione dei seguenti costi:

  • applicazione di una commissione mensile pari allo 0,75% per ogni singolo utilizzo;
  • un Costo mensile per la gestione della pratica pari a € 1,00;
  • il costo per invio del rendiconto cartaceo pari a € 1,56, ma scegliendo quello on line non ci sono costi (€ 0,00);
  • richiesta di una copia di rendiconti passati pari a € 3,00;
  • Imposta sostitutiva sempre dello 0,25% della linea di credito accordata/utilizzata che viene applicata sulla prima rata.

(Fonte: sito ufficiale Sella Personal Credit – Data: 29 giugno 2021)

foto di ingresso di una filiale sella personal credit

Le alternative ‘da filiale’

Oltre all’offerta classica di prestiti personali fino a 75 mila euro (disponibili anche con tasso variabile oltre al tasso fisso), che vanno richiesti tramite una delle filiali di Banca Sella, troviamo anche il consolidamento debiti denominato Younico. Con un solo finanziamento si assorbono le rate di vari finanziamenti in corso, potendo anche raggiungere l’obiettivo di una rata più bassa rispetto alla somma di quelle che vengono sostituite.

Completa l’offerta di finanziamenti della banca biellese la cessione del quinto YouFive (destinata sia ai dipendenti che ai pensionati) e la nota carta revolving Opta.

(Fonte: sito ufficiale Sella Personal Credit – Data: 29 giugno 2021)

Contatti

Per avere in autonomia molte delle informazioni legate ai prodotti finanziari di Sella Personal Credit già sottoscritti è sufficiente accedere all’Area Clienti. In alternativa è possibile

  • contattare l’800 000 444 per parlare con un operatore (feriali dalle 8.30 alle ore 19.30/Sabato dalle 9 alle 13);
  • scrivere una mail al seguente indirizzo: [email protected]

Approfondisci

Banca 5: scopri i prestiti online Medium e Plus

Banca 5: scopri come ottenere il prestito completamente online

Banca 5 è la banca online e di prossimità facente capo al Gruppo Intesa Sanpaolo. Per banca di prossimità si intende il fatto che questa banca online presenta una rete fisica distribuita capillarmente sul territorio italiano presso migliaia di tabaccherie convenzionate, in modo tale da poter facilmente fornire i suoi servizi anche a coloro che non amano particolarmente l’internet banking o a chi per i più svariati motivi non si trova con gli orari tipici delle banche.

Si chiama Banca 5 perchè sono 5 i prodotti che offre alla sua clientela privata: conto, carte (prepagate o di debito), prestiti, assicurazioni e servizi (spid, pagamenti, prelievi, versamenti, ricariche).

Oggi voglio parlarti in particolare dei prestiti personali che Banca 5 intermedia per conto di Agos Ducato esclusivamente ai suoi correntisti.

Indice

Prestito personale Medium e Plus

Si tratta di prestiti personali di piccolo importo (fino a 3.000€ per la versione Medium e fino a 5.000€ per la versione Plus), da restituire in comode rate mensili (da 12 a 48 per il Medium, da 24 a 72 per il Plus).

La praticità di tali finanziamenti sta nel fatto che tutta la procedura, dalla richiesta al rimborso, passando per l’erogazione, si svolge interamente online, sia da pc che da smartphone.

Dovrai semplicemente registrarti sull’app o sul sito ufficiale, inserire i tuoi dati personali, scansionare carta d’identità, codice fiscale e documento reddituale, ed attendere l’esito della richiesta che Agos Ducato ti invierà nel giro di pochi giorni al tuo indirizzo e-mail. In caso di esito positivo, l’erogazione avverrà a mezzo bonifico bancario sul c/c da te indicato.

Riporto in tabella un esempio di finanziamento per tipologia, così da quantificarne i costi.

Medium Plus
Importo credito 3.000€ 5.000€
N. rate 12 24
Importo rata 263,75€ 229,57€
TAN 10,01% 9,50%
TAEG 13,18% 11,27%
Totale dovuto 3.205€ 5.575,68€

Trattandosi di un prestito non erogato direttamente ma solo intermediato da Banca 5 per conto di Agos Ducato, i tassi applicati sono leggermente più alti rispetto ad un analogo finanziamento sottoscritto direttamente presso la finanziaria erogante.

logo banca 5 e agos ducato

Requisiti

Contattando il Servizio Clienti al numero verde 800.005.005. ho ricevuto informazioni dettagliate circa i requisiti necessari per poter effettuare la richiesta di un prestito Banca 5 e la documentazione da scansionare. Occorre:

  • avere residenza italiana;
  • avere un’età compresa tra i 18 e gli 80 anni;
  • avere un conto corrente presso Banca 5 su cui accreditare le eventuali rate;
  • percepire un’entrata minima mensile di almeno 500€.

Come documento reddituale dovrai fornire le ultime due buste paga nel caso in cui tu sia un lavoratore dipendente o l’ultimo Modello Unico nel caso in cui tu sia un libero professionista. Inoltre ti sarà richiesta copia di un’utenza per verificare la tua residenza.

Finanziamento T01 e T02 per esercenti convenzionati

Banca 5 ha un occhio di riguardo anche per tutti i suoi esercenti convenzionati, cuore pulsante di questa tipologia di banca di prossimità. A loro offre la possibilità di finanziare piccoli e grandi acquisti utili per la crescita del proprio esercizio commerciale usufruendo dei vantaggi del finanziamento T01 e T02. Per entrambi potrebbe essere richiesto un garante.

  • T01: potrai richiedere da 2.000€ fino a 15.000€ da restituire in 6/17 mesi, usufruendo della convenienza del tasso variabile. In base all’esempio riportato sul foglio informativo, su un prestito di 5.000€ da rimborsare in 12 mesi sarà applicato un TAN variabile del 7,581% (Euribor a 3M/360 medio -0,419% + spread 8,00%) ed un TAEG dell’11,42%.
  • T02: potrai richiedere da 5.000€ a 75.000€ da restituire in 19/60 rate, sempre a tasso variabile. Esempio: richiedendo 20.000€ da restituire in 36 mesi saranno applicati i seguenti tassi: TAN variabile 8,081% (Euribor a 3M/360 medio – 0,419% + spread 8,50 %), TAEG 9,45%.

Data rilevazione: 23 Ottobre 2019 – Fonte: sito Banca5

Opinioni

Banca 5 offre alla sua clientela tutta una serie di servizi facilmente accessibili sia online che presso i punti vendita convenzionati. Per quanto riguarda i prestiti ai privati, gli importi che si possono richiedere sono limitati (max. 5.000€) ma hanno la praticità della richiesta completamente digitale e potrai tenere sotto controllo l’andamento del finanziamento tramite l’app Banca 5.

Approfondisci

Prestito Webank – E’ un finanziamento online veloce?

Opinioni prestito webank – Quali condizioni del 2019?

Il fido (o scoperto bancario), il prestito Small e quello Large, costituiscono l’offerta dei finanziamenti per esigenze di tipo personale che Webank offre ai propri clienti. La principale differenza tra le due taglie di prestito è data dagli importi minimi e massimi richiedibili ed ovviamente dai tassi applicati, mentre le condizioni accessorie ed i requisiti pressoché coincidono.

Ciò che accomuna invece tutte e tre le tipologie di “credito” a cui si potrà accedere è invece il requisito di fondo obbligatorio rappresentato dalla titolarità di un conto corrente Webank.

I prestiti personali

Se si sta cercando un vero e proprio finanziamento, che non imponga la comunicazione o la giustificazione del tipo di impiego che se ne dovrà fare, allora si dovrà optare per il prestito Small o Large (a seconda dell’importo di cui si ha bisogno). Vediamo ora le principali caratteristiche e le condizioni di entrambi.

Prestito Small

Questo prestito personale permette di ottenere dai 500 euro fino ad un massimo di 10 mila euro. Dati anche gli importi, la scelta per il rimborso dovrà ricadere all’interno dell’intervallo che va dai 6 mesi ai 60 mesi (fonte: sito ufficiale Webank – data 06/02/2018).

Non sono applicati costi accessori come le spese di istruttoria o quelle di incasso delle rate che vanno obbligatoriamente addebitate sul conto corrente Webank che rappresenta, come detto, la condizione fondamentale per poter richiedere il finanziamento.

Il tasso fisso è a fine maggio 2018 pari al 7% come Tan. Se si dispone l’accredito dello stipendio si ottiene uno sconto sul tasso (che sarà quindi pari al 6,3%). L’estinzione anticipata è gratuita. Come esempio sul sito di Webank è riportato:

(fonte: sito ufficiale Webank – data 06/03/2018)

Prestito Large

Il prestito Large è destinato a chi vuole una somma che superi i 10 mila euro fino ad un massimo di 30 mila euro. Questo aumento degli importi prevede una durata molto più estesa che può arrivare fino a 120 rate. (fonte: sito ufficiale Webank – data 06/02/2018)

Non ci sono costi accessori mentre il tasso annuale Tan pur rimanendo fisso sale all’8%. In caso di addebito dello stipendio sul conto si ottiene lo sconto del tasso (che sarà pari a 7,2%). Zero anche la commissione legata all’estinzione anticipata.

Anche in questo caso possiamo vedere un esempio dal sito di Webank, le cui condizioni saranno valide per chi ne fa richiesta entro la fine di maggio prossimo:

(fonte: sito ufficiale Webank – data 06/02/2018)

Requisiti e condizioni Large e Small

Abbiamo già accennato al fatto che bisogna avere come requisito principale la titolarità di un conto corrente con Webank con un’anzianità di almeno 6 mesi. A questo si aggiunge la necessità di aver disposto l’accredito dello stipendio da almeno 3 mesi in modo continuativo od, in alternativa, di avere una certificazione reddituale da allegare alla richiesta (busta paga, modello Unico, ecc).

Infine è previsto il limite anagrafico che impone che alla scadenza non sia stata superato il settantesimo anno di età del finanziato (fonte: sito ufficiale Webank – data 06/02/2018).

Modalità di richiesta: guida pratica

La richiesta dei prestiti Webank può essere fatta direttamente online tramite internet banking. Attenzione: si tratta di una modalità che non può essere bypassata e che si ‘sbloccherà’ solo una volta raggiunta l’anzianità dei 6 mesi.

Se ci sono i requisiti necessari il percorso da seguire, una volta loggati ed entrati nell’area personale, è il seguente:

  • conto corrente-> prestiti
    • fido
    • prestito small
    • prestito large
    • (a scelta uno dei tre)

  • richiedi online.

A questo punto si aprirà la schermata della richiesta on line da compilare. Terminata la compilazione il tutto deve essere stampato e firmato. Una copia va inviata per posta all’indirizzo messo in evidenza sul modulo stesso.

La banca risponderà, come specificato dal sito ufficiale, in “tempi brevi” (ovviamente le opinioni sulla velocità variano a seconda dell’esperienza personale) fornendo il proprio responso sull’erogazione (o meno) del finanziamento. Se la richiesta è accettata la somma domandata viene accreditata direttamente sul conto corrente Webank dal quale è stata fatta partire la richiesta e dove automaticamente ci sarà anche l’addebito delle rate.

N.b. La procedura sopra indicata permette di richiedere anche il fido che necessita come requisiti un’anzianità del conto pari almeno a sei mesi e l’accredito dello stipendio da tre.

Caratteristiche del fido

Il fido Webank può essere concesso per un importo pari al doppio dello stipendio accreditato sul conto corrente, ma entro un massimo di 5 mila euro. Le condizioni applicate, fino alla revisione di fine maggio 2018, prevedono un tasso pari al 4,5%.

(fonte: sito ufficiale Webank – data 06/02/2018)

Dalla scheda prodotto ufficiale il tasso applicato è comunque sempre pari al tasso Bce più lo spread del 4,5%. Non sono previste spese d’istruttoria e zero sono anche le commissioni legate alla disponibilità dei fondi. Qualora l’accredito dovesse essere tolto dal conto allora anche il fido verrebbe immediatamente revocato (fonte: sito ufficiale Webank – data 06/02/2018).

Contatti

Per richiedere informazioni i ‘non clienti’ possono riferirsi al numero verde Webank 800148149 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato fino alle 17. I clienti hanno invece a disposizione un altro numero gratuito e cioè l’800060070 che risponde nei giorni feriali dalle 8 fino alle 22 ed il sabato fino alle 17.

Ai numeri telefonici si aggiunge la possibilità di contattare i promotori finanziari (il cosiddetto Sales Team) tramite il form presente alla pagina preposta del sito Webank.

Prodotti Webank

Approfondisci

Prestiti Bper: personale a tasso fisso o variabile

Finanziamenti Bper: tutti i prestiti a confronto

Le radici del Gruppo Bper risalgono al 1867 con la nascita della Banca Popolare di Modena, anche se l’assunzione della denominazione Bper è avvenuta solamente nel 1992. Dal 1994 è iniziato un processo di acquisizioni ed espansione che ha portato ad un forte ampliamento dell’organigramma societario e ad una maggiore presenza sul territorio nazionale, come ad esempio in Abruzzo, grazie all’acquisizione della Carispaq e della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona e in Emilia Romagna per l’acquisizione della Banca Popolare di Ravenna. Più di recente c’è stata l’acquisizione di Unipol Banca e di diverse filiali UBI.

logo bper

Indice

I finanziamenti

Tra i vari prodotti proposti dal gruppo troviamo una buona sezione di prestiti. L’offerta è concentrata soprattutto sui prestiti personali.

A tutti i privati sono accessibili 3 prodotti:

A questi si aggiungono soluzioni indirizzate ad una platea più ristretta e cioè il Prestito Green e Ecobonus 100%, quello Giovani, il Prestito Studenti, il Finanziamento Grande, quello Senza Barriere e la cessione del quinto. Vediamo nel dettaglio le principali caratteristiche di ognuno.

(Fonte: sito ufficiale Banca Bper – Data: 17 novembre 2021)

Prestito Mini

L’importo richiedibile va da un minimo di 1.000€ ad un massimo di 3.000€. La durata è compresa tra i 12 e i 36 mesi, mentre l’importo della rata parte da 30€ mensili. Non sono applicate né imposta di bollo né spese di istruttoria. Il tasso è solo fisso.

Ad esempio su un importo di 3.000€ in 24 rate le condizioni applicate sono:

  • rata mensile di 138,30 euro;
  • Tan 9,9%;
  • Taeg 11,70%;
  • interessi passivi alla scadenza: 365,16€.

(Fonte: sito ufficiale Banca Bper – Data: 15/02/2018)

gruppo di giovani che fa selfie

Prestito Leggero

L’importo parte da un minimo di 3.000€ ad un massimo di 30.000€. Anche la durata di rimborso sale, partendo da un minimo di 36 ad un massimo di 72 mesi. Nei primi 12 mesi di rimborso si paga una rata più leggera. Il Tan va da un minimo di 7% fino a un massimo di 9,5% mentre il Taeg va da 7,71% a 11,96%. Anche in questo caso il tasso di interesse può essere solo fisso.

Su un importo di 15.000€ da restituire in 72 rate le condizioni economiche saranno:

  • prime 12 rate di 154,13€ mentre dalla 13° alla 72° 285,54€;
  • Tan 7,5%
  • Taeg 8,44%;
  • interessi passivi al termine del piano pari a 3.981,96 euro.

(Fonte: sito Bper – Rilevazione al 17 novembre 2021).

Finanziamento “A tasso Fisso”

Si tratta di un prestito personale flessibile, in quanto è accessoriato con opzioni che permettono di saltare la rata o cambiarne l’importo. La somma che si può richiedere deve essere compresa tra i 3.000€ e i 50 .000€.

La durata del piano di rimborso invece va da 12 a 120 mesi. I tassi sono determinati a seconda dell’importo e della durata scelti. Per questo il Tan può essere compreso tra il 6,70% e il 10,40% mentre il Taeg tra 7,54% e 14,01%.

Ad esempio per un importo di 10.000€ in 60 rate vedremo applicate le seguenti condizioni:

  • rata di 195,66€;
  • Tan 6,50%;
  • Taeg 7,60%;
  • interessi passivi alla scadenza di 1.782,33 euro.

(Fonte: sito Bper – Rilevazione al 17 novembre 2021)

Prestiti Ecobonus 110% e Green

I due prestiti Bper per la casa sono l’Ecobonus, che esclude importi di credito inferiori ai 3.000€ (se considerati singolarmente) e il Prestito Green. Entrambi richiedono giustificativi o preventivi sulle spese da sostenere, che devono necessariamente avere come scopo il miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile.

Prestiti Giovani e Studenti

Il primo prevede che l’importo sia compreso tra 500€ e 15.000€ da rimborsare in massimo 120 rate. L’accesso è riservato ai giovani che hanno tra i 18 e i 35 anni.

Sempre ai giovani è rivolto anche il prestito Studenti che copre l’acquisto di libri, enciclopedie oltre che supporti informatici utili allo studio. Gli importi richiedibili vanno da 300€ a 1500€ con tasso che per quanto riguarda il Tan è pari a zero.

Prestito Senza Barriere

Da 1000€ a 25.000€ euro per aiutare le persone con disabilità ad affrontare le varie spese documentate. Durata di rimborso fino a 120 rate.

Prestito Grande

E’ rivolto ai genitori che devono affrontare spese per i propri figli. La somma richiedibile è compresa tra 500€ e 5000€ da restituire al massimo in 3 anni.

Prestiti Online

Sono riservati solo ai clienti Smart che fanno tutto online. Dalla propria area personale è possibile simulare la rata con l’apposito calcola rata online e gestire le pratiche a 360 gradi sempre da remoto: richiesta di prestito con firma digitale, caricamento documenti richiesti, monitoraggio della fase di valutazione. Importo richiedibile compreso tra 3.000€ e 30.000€, mentre il rimborso può arrivare fino a 10 anni.

Cessione del quinto

Nella proposta dei prestiti è presente anche una cessione del quinto Bper per pensionati e dipendenti a tempo indeterminato. La durata massima è pari a 120 mesi e la rata rimane fissa per tutto il piano di ammortamento.

(Fonte: sito Bper – Rilevazione al 17 novembre 2021)

Approfondimenti: Cessione del quinto dipendenti privati e Prestiti per pensionati.

Come si richiedono i finanziamenti?

Ad eccezione dei prestiti online, richiedibili nell’area personale, nel caso di tutti gli altri finanziamenti bisogna recarsi presso una delle 1.300 filiali presenti nelle varie Regioni. Per conoscere o ricevere informazioni si possono invece usare vari canali:

E’ possibile anche utilizzare il form di contatto sul sito che prevede la compilazione di tre schermate per arrivare ad ottenere un ricontatto.

Approfondisci

Equilon – Prestiti, mutui e cessione del quinto

Equilon: quale offerta con Compass e CheBanca?

La società Equilon eroga varie tipologie di prestiti, comprese la cessione del quinto e del doppio quinto, i mutui ma anche coperture assicurative; è stata acquistata da Compass spa e data in licenza alla società Futuro spa del quale Compass è socio unico.

E’ bene tener presente che Equilon funge da intermediario e non colloca in modo diretto propri prodotti, ma si avvale della collaborazione con Compass, Chebanca e Futura spa (per le polizze assicurative funge da intermediario per la Metlife Europe D.A.C).

Quali prodotti può erogare?

Attraverso Equilon è possibile richiedere i prestiti personali con importo fino a 30 mila euro e l’erogazione sarà a cura di Compass spa. E’ comunque possibile anche richiedere la cessione del quinto, per somme superiori a 50 mila euro e in aggiunta il prestito con delega o cessione del doppio quinto. In questo caso l’erogante sarà Futura spa. (Fonte sito ufficiale Equilon – data 2/1/2017)

Sempre all’interno dei finanziamenti troviamo i mutui destinati all’acquisto o ristrutturazione di un immobile. In questo caso l’erogazione avviene tramite la collaborazione con CheBanca e per questo si può contare su una buona varietà di scelta:

  • Mutuo Tasso Fisso: la rata rimane la stessa per l’intera durata del piano di ammortamento;
  • Mutuo Tasso Variabile: l’andamento delle rate segue le variazioni del tasso di indicizzazione sul quale avviene il calcolo degli interessi;
  • Mutuo Tasso Variabile con CAP: un variabile che non può andare al di sopra del tetto massimo indicato in contratto;
  • Mutuo Tasso Risparmio: in funzione delle giacenze sul conto corrente CheBanca si possono ottenere delle riduzioni dei tassi e quindi degli interessi da rimborsare;
  • Mutuo Rata Protetta: la rata non può superare determinati livelli preimpostati nel contratto.

Come altri prodotti, non strettamente appartenenti alla sfera dei finanziamenti troviamo: il conto corrente Digital CheBanca e la polizza infortuni MetLife (Fonte sito ufficiale Equilon – data 2/1/2017).

Come si accede ai prodotti Equilon?

Per poter accedere ai prodotti Equilon bisogna passare attraverso un punto vendita o un agente della rete Equilon. Per conoscere il punto vendita o l’agente più vicino al proprio indirizzo, si può usare sia il motore di ricerca sul sito che il form di ricontatto.

Con il motore di ricerca basta inserire la città che interessa (ad esempio Roma, Latina, ecc) e, per una ricerca più ristretta, anche l’indirizzo di riferimento per calcolarne la vicinanza. Tuttavia solo l’informazione sulla città è obbligatoria.

Ad esempio con la ricerca su Roma potremmo avere un risultato come questo riguardante tutta la capitale:

E’ utile fare questo tipo di ricerca online perché permette di ottenere anche le informazioni sui prodotti che per ciascun punto vendita sono disponibili. Infatti non sempre mutui o prestiti personali saranno accessibili. Nel caso del modulo di ricontatto sarà cura dei punti vendita e/o agenti più vicini contattare il richiedente attraverso i recapiti inseriti:

In entrambi i casi non si è obbligati a procedere con i contratti, anche qualora si richiedessero dei preventivi. Ogni tipo di informazione non ha alcun tipo di obbligo o di impegno.

Tassi e costi?

Trattandosi da una società che funge da intermediario, non è previsto a monte un elenco dei costi applicati. Le condizioni applicate potranno essere conosciute solo di volta in volta, passando tramite la richiesta di un normale preventivo (o di più preventivi). Da una parte ciò è un vantaggio perché si ottiene una consulenza personalizzata, mentre dall’altra ovviamente non lascia spazio per prendere una decisione a monte senza dover procedere alla formale richiesta di un preventivo.

Ribadiamo comunque che i preventivi non nè sono impegnativi e né vincolanti, quindi si potrà sempre cercare altrove la soluzione di finanziamento più adatta alle proprie necessità, se la proposta di Equilon non dovesse risultare soddisfacente. Il discorso non vale solamente per il conto corrente che rimanda interamente alle condizioni economiche applicate alla versione Digital di CheBanca. Nel particolare abbiamo (Fonte sito ufficiale CheBanca – data 2/1/2017):

  • canone 0;
  • operazioni illimitate online gratis;
  • operazioni in filiale 3 euro;
  • bonifico urgente 5 euro.

Attraverso l’opzione filiale, ad un costo di 2 euro, tutte le operazioni in agenzia avranno un costo pari a zero (fatta eccezione quelle urgenti).

Conclusioni

Da una parte si ha l’affidabilità e l’esperienza di Compass e di CheBanca. Di contro si ha a che fare con un intermediario, il che può limitare la sfera della chiarezza a monte delle condizioni applicate.

Approfondisci

Creditis – Opinioni su prestiti e assicurazioni

Prestiti Creditis: Mysura, Dammi il 5 e Carta Valea

Creditis Servizi Finanziari Spa è una società di intermediazione finanziaria e assicurativa con sede legale a Genova. Nasce nel 2006 all’interno del Gruppo Carige ma tra il 2017 e il 2019 è stata al centro di lunghe trattative per la sua cessione. Nel 2019 è definitivamente passata alla Chenavary Credit Partners LLP, società londinese con oltre 14 anni di esperienza.

logo creditis

Indice

Cosa offre?

Come società specializzata nel credito al consumo Creditis eroga principalmente prestiti personali e cessioni del quinto. Tra i suoi prodotti ci sono anche la Carta Valea e polizze assicurative a copertura del credito concesso. Analizziamo il tutto più nel dettaglio.

Mysura

Si tratta di un prestito personale caratterizzato da una certa flessibilità a partire dalla possibilità di saltare fino a due rate, da restituire in coda al piano di ammortamento. Il nome deriva dalla possibilità di stilare un piano di rimborso “su misura” a seconda delle reali necessità del cliente. Ciò è possibile grazie all’ausilio di consulenti specializzati che seguiranno il richiedente in tutte le varie fasi, dalla richiesta di un preventivo fino all’erogazione sul proprio conto corrente.

Il prestito Mysura, declinato in due versioni (Standard e Green), può essere richiesto per soddisfare le più svariate esigenze. Importi e durate massimi concessi variano leggermente in base all’uso che se ne intende fare, come riportato in tabella.

Nome Uso Importi Durata
Auto e Moto auto, moto, camper, caravan (anche usati) da 2.500€ a 60.000€ da 12 a 120 mesi
Casa ristrutturazione, arredamento, box auto da 2.500€ a 75.000€ da 12 a 120 mesi
Benessere spese mediche, trattamenti estetici, palestra, piscina, soggiorni termali da 1.000€ a 15.000€ da 10 a 96 mesi
Riformula consolidamento debiti da 1.500€ a 50.000€ da 12 a 120 mesi
Education corsi di studi, Master, tablet, computer, libri da 1.000€ a 15.000€ da 10 a 96 mesi
Altri Progetti Elettrodomestici, verimonie, assicurazioni, viaggi… da 1.500€ a 15.000€ da 12 a 96 mesi
Auto Green auto elettriche o ibride (anche usate) da 2.500€ a 60.000€ da 12 a 120 mesi
Mobilità Green bicicletta o monopattino elettrici da 1.000€ a 5.000€ da 10 a 48 mesi
Casa Green interventi di riqualificazione e ristrutturazione energetica da 2.500€ a 75.000€ da 12 a 120 mesi

I requisiti base sono:

  • età compresa tra 18 e 75 anni;
  • residenza in Italia;
  • reddito dimostrabile;
  • essere titolari di un conto corrente (presso qualsiasi banca).

I documenti necessari possono invece essere riassunti in:

  • documento di identità e codice fiscale
  • documento che dimostri il reddito percepito (compreso il cedolino della pensione, buste paga, oppure 730 e modello Unico)
  • bolletta di una qualsiasi utenza che attesti la residenza del richiedente (luce, gas, telefono, acqua)

Il prestito può essere richiesto anche da cittadini extra Ue ma in questo caso è richiesto anche il permesso di soggiorno con ingresso in Italia da almeno 12 mesi.

Dammi il 5

Sotto questo nome si propone la cessione del quinto, particolare forma di finanziamento accessibile ai dipendenti pubblici, ai dipendenti privati e ai pensionati.

Per quanto riguarda i dipendenti pubblici l’età massima consentita a fine finanziamento è di 66 anni mentre per i privati scende a 65 anni. In entrambi i casi è richiesto un contratto di lavoro a tempo indeterminato e, nel caso in cui servissero somme importanti, è possibile accostare alla cessione dello stipendio anche il Prestito con Delega.

Per i pensionati, invece, l’età massima consentita a fine finanziamento e di 85 anni e per legge il Prestito con Delega non è consentito.

Come documenti sono sufficienti:

  • documento di identità e codice fiscale;
  • fotocopia dell’ultimo Cud oppure dell’ultimo cedolino della pensione.

(Fonte: sito ufficiale Creditis – data: 06/04/2022)

La cessione del quinto è un finanziamento che per legge prevede l’accostamento di una polizza assicurativa obbligatoria (vita per i pensionati e vita/impiego per i dipendenti). Se si sceglie quella proposta da Creditis, il premio sarà a carico della società.

Approfondimento: Prestiti per pensionati.

Carta Valea

immagine della carta valea

Carta Valea è la carta di credito revolving proposta da Creditis e appartenente al circuito internazionale VISA. Contattando il Servizio Clienti ho reperito le seguenti informazioni.

All’emissione la carta presenta un plafond di 2.000€. Rateizzando i propri acquisti con la carta si consuma il plafond, fino al suo esaurimento. Mano a mano che si rimborsano mensilmente le rate, si ripristina la disponibilità del plafond stesso. Il rimborso avviene a mezzo di rate fisse mensili di 100€.

Se si desidera accedere ad un plafond maggiore, dopo almeno 6 mesi di rimborsi regolari è possibile farne richiesta. A discrezione di Creditis il plafond potrà essere innalzato a step di 1.000€ ogni 6 mesi fino ad un plafond massimo di 5.000€.

Il Tan è fisso al 14,9% mentre il Taeg dipende dal plafond e dalle somme utilizzate (Taeg max. 18,46%). Non è previsto un canone di gestione annuale e si hanno zero costi di incasso rid. E’ invece prevista una commissione del 4% sugli anticipi di contante presso gli ATM mentre è dovuta una commissione dell’1% nel caso in cui si richieda l’erogazione di contanti in conto corrente. Sugli acquisti in valuta diversa dall’euro non si applica alcuna maggiorazione sul tasso di cambio VISA.

Una volta titolari della carta sul sito ufficiale sarà possibile accedere alla propria Area Clienti Riservata effettuando il login, dove poter gestire la carta in totale autonomia.

(Fonte: servizio Clienti Creditis – data: 06/04/2022)

Coperture assicurative facoltative

disegno di un ombrello

Creditis offre alla propria clientela la possibilità di accostare al prestito Mysura o alla Carta Valea una polizza assicurativa a protezione del credito: Lucky. Il costo è frazionato ed inserito nella spesa mensile della rata. Per tutte le informazioni a riguardo si rimanda ai rispettivi fogli informativi.

Ribadiamo ancora una volta che parliamo di una copertura puramente facoltativa.

(Fonte: sito ufficiale Creditis – data: 06/04/2022)

Come accedere ai finanziamenti?

Creditis eroga i suoi servizi tramite consulente o in una delle tante filiali sparse sul territorio (tra le ultime aperture ricordiamo Catania). Non parliamo dunque di prestiti online. Sul sito ufficiale è però possibile effettuare una simulazione del prestito di proprio interesse. Sarà sufficiente indicare la finalità del prestito e spostare gli appositi cursori per inserire importo e numero di rate desiderati. Nel nostro caso ho inserito “auto”, “15.000€” e “60 mesi”.

risultato simulazione prestito creditis

A questo punto sarà possibile scaricare il Modulo Secci con tutte le informazioni dettagliate relative alla soluzione proposta e, se si è interessati, è possibile cliccare su “Continua” per richiedere un preventivo personalizzato.

Contatti

Per ogni tipo di informazione o per attivare la Carta Valea è possibile contattare il Numero Verde gratuito 800-010909, attivo dalle ore 8,30 alle ore 18 dal lunedì al venerdì. Per bloccare la Carta Valea è invece disponibile h24 il numero dedicato 010-5316490 tutti i giorni 24 ore.

In alternativa, per richiedere informazioni è possibile compilare l’apposito form presente nella sezione “Contatti” del sito ufficiale ed attendere la mail di risposta.

modulo informazioni

Approfondisci

Prestito Widiba – Il nuovo mondo dei finanziamenti 2.0

Come si ottiene il prestito Widiba in tempi brevi ?

Quando Widiba ha esordito nel mondo delle banche online in Italia, nel 2014, sembrava che i clienti ne avessero viste già abbastanza di proposte sul mercato. Invece le idee originali della piattaforma online voluta dal gruppo Monte dei Paschi di Siena hanno fatto breccia nella fiducia degli utenti, tanto da arrivare, già dopo un solo anno di condivisione, a 150 mila users e 628 consulenti finanziari.

Ma cosa è Widiba? In pratica si tratta di una banca “creata proprio dagli stessi clienti”, grazie a continui spunti, consigli, proposte e richieste, che comprendono tutti i tradizionali prodotti offerti da una banca, come ad esempio il prestito (recentemente l’offerta è stata resa ancora più completa dal lancio dei mutui). Vediamo allora come funziona un prestito Widiba e cosa lo distingue dalle altre banche.

Prestiti Widiba in partnership con Findomestic

La piattaforma bancaria più smart che si possa trovare al momento, dunque, mette a disposizione dei clienti un conto deposito Widiba, degli investimenti, conti correnti e, naturalmente, il prestito Widiba. Per offrire questo prodotto, però, questa “creatura” di MPS si è rivolta ad una delle maggiori ex finanziarie che esistono in Italia: la Findomestic Banca.

L’obiettivo è stato quello di creare una partnership allo scopo di andare incontro alla clientela, soprattutto più giovane. In pratica i prestiti vengono messi a disposizione dalla banca online e possono essere richiesti sul sito web di Widiba compilando un form. Sarà Widiba stessa che sposterà la domanda a Findomestic e dopo un tempo di attesa piuttosto contenuto si dovrebbe avere l’approvazione e, successivamente, l’erogazione della liquidità necessaria.

Approfondimento: Caratteristiche e vantaggi prestito liquidità.

Caratteristiche dei prestiti Widiba

La partnership con Findomestic consente di trovarsi di fronte ad un ampio bacino di utenti, già abituati a certe caratteristiche, come il totale abbandono del cartaceo e l’utilizzo della firma digitale, con conseguente evidente risparmio sui costi accessori. Si potrà poi adottare il metodo già noto alla banca di Bnp Paribas, cioè il cambio o il salto di rata, per modificarne l’importo oppure chiederne un rinvio nel tempo.

Interessanti anche le promozioni che periodicamente Widiba mette a disposizione dei futuri clienti, come ad esempio le agevolazioni sui tassi di investimento e l’abbattimento del canone e delle spese per chi apre un conto corrente, o degli incentivi da spendere su piattaforme e-commerce (come l’apprezzatissimo buono Amazon). Un conto corrente Widiba, infine, viene tranquillamente aperto online, anche con l’ausilio di una webcam.

Approfondimenti

Approfondisci

Prestito Hello Bank! – Guida all’offerta

Hello! Project va in pensione: quali alternative al noto prestito online di Hello Bank!?

Grazie alla convenzione stipulata tra Hello Bank!, la banca online di BNL – Gruppo BNP Paribas, e Findomestic era possibile ottenere un prestito dedicato: Hello! Project. Dopo un po’ di anni di permanenza nella sezione ‘finanziamenti’ Hello!Project è però andato in pensione lasciando spazio a In Novo il Prestito. Questo, nei confronti del suo predecessore, manca dell’unicità rispetto ai prodotti proposti dalle banche del medesimo gruppo.

logo di hello bank

Vengono tra le altre cose messe da parte alcune caratteristiche importanti per chi vuole un finanziamento smart, a partire dalla firma digitale, grazie alla quale non era necessario produrre documentazione cartacea. Ciò permetteva di snellire l’iter procedurale e di ottenere la somma richiesta entro breve termine (vedi anche Finanziamenti in 24 ore).

Ricordiamo infatti che con In Novo ci troviamo di fronte ad un finanziamento che è soggetto all’approvazione da parte di Bnl e che, tra le caratteristiche indicate sul sito, presenta la necessità/possibilità di rivolgersi ai consulenti anche per una scelta più in linea con le proprie esigenze.

Per appurare l’eventuale possibilità di richiedere online questo finanziamento (e come fare) è sempre meglio chiedere informazioni direttamente all’istituto di credito online del gruppo Bnp Paribas tramite chat, mail ([email protected]) o numero di telefono allo 06.8882.9999.

In Novo Prestito

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche principali, i vantaggi ed i costi di In Novo il Prestito.

Banca Numero servizio clienti Tassi (ottobre 2021) e durata massima Sito Web
Hello Bank +39.06.8882.9999 -Importo richiesto: da 5000 a 100.000 euro€
– Numero rate: fino a 120
– TAN: 6,99%
– TAEG: 8,50%
www.hellobank.it

N.B. In Novo Prestito da foglio informativo ufficiale al 18 ottobre 2021 prevede una somma richiedibile massima pari a 100 mila euro solo da filiale mentre la versione web si fermava a 30 mila euro. Stesso discorso per l’importo minimo rispettivamente pari a 5mila e 3000 euro.

Il calcola rata

Sul sito è indicato un calcolatore online. Tuttavia non parliamo di un vero e proprio simulatore, ma di una funzione che permette semplicemente di visionare un esempio rappresentativo del finanziamento con Hello Bank!. Nel caso specifico l’esempio/simulazione che viene offerto è su 10 mila euro (18 ottobre 2021) e presenta le seguenti condizioni:

  • TAN 6,99% e TAEG 8,50%
  • la rata mensile 142,34 € per una durata di 96 mesi
  • importo Totale dovuto: 13.664, 64 €
  • gli interessi passivi: 3.220,78 €
  • le commissioni di istruttoria pari a 417,75 €

bilancia disegnata con monete

E’ un prestito flessibile?

Questo finanziamento può essere richiesto in qualsiasi momento da un titolare di un conto corrente Bnl. Di contro il rimborso delle rate, con l’applicazione di una commissione di 1 euro a rata, può avvenire anche su un c/c non appartenente al gruppo Bnp Paribas (se dello stesso gruppo non ci sono spese di incasso rid).

Così come il predecessore, il prestito è stato dotato di due opzioni per renderlo più flessibile. Le opzioni possono essere usate dopo sei mesi di regolari pagamenti:

  • Opzione Reload che permette di richiedere ulteriore credito di cui poter disporre, con un conseguente “Cambio Rata”, con il ricalcolo sui nuovi importi via via stabiliti;
  • Opzione Flexi che è un “Salta Rata”: permette, come il nome suggerisce, di saltare fino ad un massimo di tre volte la rata posticipandola alla fine del finanziamento.

(Fonte: foglio informativo ufficiale – Data: 18 ottobre 2021)

Come richiederlo

Con Hello Bank! BNL-BNP Paribas ha voluto rispondere alle esigenze di un mercato tecnologicamente sempre più all’avanguardia, con l’obiettivo di conquistare anche la clientela più giovane. Numerosi infatti erano gli strumenti che permettevano di operare velocemente ed in tutta sicurezza tramite il Web (vedi anche Prestiti web), utilizzabili anche per poter richiedere un prestito personale completamente online.

Tuttavia nel corso degli anni la banca ha scelto di invertire la rotta su alcuni prodotti. Per cui si è passati dal prestito al 100% online di Hello!Project ad una soluzione più tradizionale. Una scelta imposta anche dalle maggiori somme che possono esser richieste.

Le alternative a In Novo

Il restyling della sezione prestiti di Hello Bank! non ha portato solo alla scomparsa di Hello! Project ma ha visto l’entrata di soluzioni alternative ad In Novo. Parliamo comunque sempre di alternative condivise con gli altri istituti di credito del gruppo Bnp Paribas. Nel particolare al 18 ottobre 2021 l’offerta prevede:

  • BNL Scuola Piu;
  • BNL Futuriamo;
  • BNL W Lo Sport;
  • C-REaDY-TO-BNL.

Come ben si comprende dal nome, i primi due prestiti sono rivolti agli studenti. Per la precisione Scuola Più è destinato principalmente all’acquisto di materiale scolastico per la scuola (anche legato alla DAD) oltre all’acquisto di corsi formativi (tra cui lezioni di musica o lingue straniere. Compreso tra le finalità anche il pagamento di corsi e vacanze studio fuori dall’Italia.

BNL Futuriamo è invece un più classico prestito destinato a studenti universitari e professionisti. Il finanziamento è a tasso fisso e tra le finalità sono comprese anche le spese legate all’abitazione ed ai trasporti (nel caso degli studenti fuori sede).

BNL W Lo Sport è invece destinato al finanziamento delle attività sportive (palestra, corsi sportivi di varia tipologia, attrezzature). Visto i massimali modesti (max 5000 euro) parliamo di un piccolo prestito e anche per questo non sono previste spese di istruttoria.

L’ultima alternativa è C-REaDY-TO-BNL che rappresenta una soluzione online al 100%. Parliamo di una linea di credito revolving attraverso cui rateizzare una cifra compresa tra un minimo di 75 euro a un massimo di 5.000 euro, in funzione del plafond concesso e non ancora utilizzato. Si tratta di una soluzione abbinata al conto corrente Hello Bank! (o BNL), attraverso cui è possibile dilazionare la maggior parte delle transazioni sostenute con il conto stesso.

(Fonte: sito ufficiale Hello Bank!)

Approfondisci