Cessione del quinto Bper: perché sceglierla?

Richiedere una cessione del quinto Bper: vantaggi e svantaggi

La cessione del quinto Bper si rivolge ai pensionati ed ai dipendenti. Tale finanziamento può essere richiesto passando tramite una delle filiali, oppure attraverso:

  • intermediari autorizzati per il collocamento;
  • agenti monomandatari in attività di promozione dei finanziamenti;

Scegliendo una delle due ultime alternative si dovrà considerare anche il costo del compenso per l’attività di intermediazione (assente in caso di filiale). In tutti i casi comunque la cessione verrà erogata da BiBanca.

Indice

Caratteristiche e condizioni

Ricordiamo che, a prescindere dall’istituto di credito erogante, la cessione del quinto ha delle caratteristiche ben definite dalla normativa apposita che l’ha istituita (ad esempio sono esclusi a monte i lavoratori autonomi). Quindi anche nel caso della cessione del quinto dello stipendio e della pensione Bper troviamo:

  • durata fino a 120 mensilità, a partire da un minimo di 36 mesi;
  • tasso fisso per tutta la durata;
  • assicurazione obbligatoria (caso morte per dipendenti e pensionati, e caso rischio perdita lavoro per i soli dipendenti);
  • rata costante per tutta la durata.

logo di banca Bper

Invece per quanto riguarda le scelte specifiche fatte da Bper troviamo gli importi massimi che sono fissati a:

  • 75 mila euro per pensionati e dipendenti statali;
  • 55 mila euro per i dipendenti privati.

Per tutte le categorie invece l’importo minimo è unico ed è stato fissato a 3.600 euro. Ovviamente la possibilità di raggiungere gli importi massimi suddetti dipende da vari fattori:

  • durata massima che può essere ottenuta considerata la propria età anagrafica;
  • importo della pensione (al netto della quota cedibile) e dello stipendio netto (la rata massima deve rientrare nel 20% dello stipendio o pensione);
  • l’ammontare del Tfr accumulato per i dipendenti privati (vedi anche Prestiti INPS per dipendenti privati ).

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 20 agosto 2021)

Per quanto riguarda le condizioni economiche bisogna considerare soprattutto le seguenti voci accessorie:

  • eventuali costi di intermediazione che sono calcolati con commissione del 2% sulla somma richiesta;
  • costi di istruttoria che si calcolano con commissione del 3% sulla somma richiesta;
  • premio assicurativo (costo del 26% su rischio vita caso morte e 15% per il rischio perdita di impiego).

Come si può notare non ci sono costi per le comunicazioni. I costi accessori saranno dovuti solo in caso di concessione della cessione del quinto e nel momento in cui si ottiene la somma richiesta.

Richiesta preventivo e finanziamento

Sul sito è presente un form che permette di richiedere informazioni. Tuttavia si tratta di un modulo di ri-contatto per cui una volta inseriti i propri dati e le informazioni che si desidera ricevere si dovrà poi attendere la chiamata di un consulente. Per ottenere un vero e proprio preventivo (sempre se si vuole passare tramite Bper) allora si deve andare in una filiale, muniti dei documenti principali come la busta paga o cedolino della pensione (dove sono presenti i dati utili a valutarne la richiedibilità).

Documenti necessari e requisiti

disegno di documento e punto interrogativo

Proprio in base alla normativa vigente, anche nel caso della cessione del quinto con Bper bisogna avere dei requisiti specifici per procedere alla richiesta. Proprio per questo si devono presentare come documenti obbligatori :

  1. documento d’identità valido (con una scadenza preferibilmente non inferiore a 6 mesi);
  2. codice fiscale (con tesserino del c.f. oppure la tessera sanitaria) in originale;
  3. ultima busta paga (cessione del quinto dello stipendio) o l’ultimo cedolino della pensione (cessione del quinto della pensione);
  4. codice IBAN del conto corrente per l’accredito della somma accordata;
  5. ultimo CUD in caso di un dipendente oppure ultimo modello OBIS/M per un pensionato (indispensabile per determinare la quota cedibile);
  6. certificato di stipendio o attestato di servizio per i lavoratori dipendenti.

(N.B. Eventuale ulteriore documentazione può essere richiesta qualora occorresse)

(Fonte: sito ufficiale Bper – Data: 20 agosto 2021)

Tornando ai requisiti che bisogna avere, oltre ad essere dipendenti o pensionati, si deve ottemperare ai seguenti aspetti:

Requisiti necessari dipendenti:

  • residenza in Italia;
  • maggiore età;
  • essere titolari di un contratto a tempo indeterminato con anzianità di almeno sei mesi.

Requisiti necessari pensionati:

  • residenza in Italia;
  • avere una pensione non inferiore a 600 euro mensili;
  • età massima al momento della richiesta del prestito di 79 anni.

Concludendo

La cessione del quinto Bper non può presentare troppe differenze rispetto all’offerta media di altre banche e finanziarie (è quindi richiedibile anche da chi ha avuto segnalazioni Crif). Si può sicuramente valutarne la validità, ma per farlo bisogna passare per la richiesta di un preventivo fatto su misura, per cui è necessario comunque rivolgersi ad una filiale Bper (non parliamo di cessione a distanza oppure online).