Prestito 50000 euro: i migliori del 2021

Come ottenere un prestito online da 50 mila euro

Quali possibilità si hanno di ottenere un prestito di 50000 euro? È vero che ci sono delle somme che sono più difficili da ottenere rispetto ad altre? Cerchiamo di capirlo insieme, prendendo proprio i 50 mila euro come cifra di riferimento.

Indice

È davvero difficile?

immagine di mano che prende mazzetta di banconote

Rispondiamo subito dicendo che ottenere un prestito fino a 50.000 euro non è un’impresa semplicissima ma è possibile, a condizione di poter offrire le necessarie garanzie richieste dall’Istituto di credito al quale ci si rivolge. Tra l’altro si tratta di un importo che può essere utile per diverse evenienze, come la ristrutturazione di una casa, una spesa medica particolarmente importante, l’acquisto di un’auto di lusso o di un camper per viaggiare, ma anche per l’acquisto di un box oppure di un piccolo appartamento.

Detto questo, qualsiasi sia la motivazione per cui questo prestito viene richiesto è comunque opportuno dare alla banca alla quale ci siamo rivolti le opportune garanzie. Ciò non implica necessariamente che debbano essere considerevoli, anche se molto probabilmente l’impegno importante della rata da restituire spingerà verso garanzie solide, soprattutto dal punto di vista del reddito.

In questa ottica i più avvantaggiati potrebbero essere i lavoratori dipendenti, pubblici o privati, i quali possono usufruire anche della cessione del quinto dello stipendio, o i pensionati per la cessione del quinto della pensione.

Ovviamente la cessione del quinto non rappresenta la sola opzione da valutare per questo importo. Anzi, prima di effettuare una scelta è essenziale fare dei semplici confronti con un “calcola rata” oppure passare direttamente a chiedere più preventivi da confrontare (anche attraverso i siti di comparazione).

La cessione del quinto resta la migliore soluzione?

Per un prestito personale di 50.000 euro la cessione del quinto potrebbe sembrare la soluzione più indicata. Quest’ultima può essere considerata alla stregua di un prestito personale, con due differenze fondamentali.

La prima è che la somma richiesta può essere anche molto elevata, fino ad 80-90 mila euro, anche se non ci sono regole univoche che valgono per tutte le banche. Anche per le grandi banche come Intesa Sanpaolo, Bnl o Unicredit, per esempio, le scelte sugli importi massimi sono molto differenti tra loro. Per cui, anche se parliamo di importi massimi generali, per avere maggiori informazioni bisogna poi vedere quali somme erogano le banche e le finanziarie che vogliamo prendere in considerazione.

La seconda differenza riguarda i destinatari, dal momento che la cessione del quinto, prelevando ogni mese un quinto dell’emolumento ricevuto (stipendio o pensione), è riservata a lavoratori dipendenti o pensionati.

Per quanto riguarda invece la possibile durata del piano di ammortamento, di solito una cessione del quinto può durare fino a 10 anni (120 mesi).

I prestiti personali

Per chi però non può permettersi questa soluzione, perché magari non possiede un lavoro dipendente, sia a tempo indeterminato che determinato, allora occorrerà pensare ad un prestito personale da 50.000 euro. A differenza di pochi anni fa, quando in piena crisi economica le banche non concedevano finanziamenti dall’importo così elevato, oggi banche e finanziarie hanno cominciato a proporre prodotti che prevedono prestiti personali fino a 50.000 euro e oltre.

Uno di questi è quello di Findomestic Banca, che è parte del gruppo Bnp Paribas e dispone di prestiti fino a 60.000 euro, con un piano di ammortamento fino a 120 mesi (vedi anche Prestiti personali offerti da Findomestic).

Un prestito personale che può risultare interessante, sempre per importi da 50.000 euro, è anche quello proposto da Ibl Banca con la sua Rata Bassotta: dedicato non solo a lavoratori dipendenti e pensionati, ma anche a lavoratori autonomi, artigiani e liberi professionisti, che può essere restituito con rate che arrivano ad un numero di 120.

Nell’ambito dei grandi Gruppi si segnala anche Unicredit che offre il Credit Express Dynamic. Questo finanziamento permette in realtà di arrivare fino a 75.000 euro, ulteriormente aumentabili a 100.000 euro nel caso di alcune finalità come ad esempio la ristrutturazione di un immobile. A questa soluzione si aggiunge anche il Creditexpress Compact che però ha l’esclusiva finalità di consolidamento debiti.

Ovviamente in tutti i tre casi sopracitati occorrerà presentare un’adeguata documentazione reddituale per usufruire dell’importo richiesto, ma una volta effettuato questo passaggio la somma necessaria arriverà sul proprio conto corrente in media nel giro di 48 ore (vedi anche Preventivo prestito).
(Fonte info: siti ufficiali – Data: 20 gennaio 2021)

Come scegliere il prestito personale?

disegno di omino che porta sulle spalle un punto interrogativo

Anche in questo caso bisogna valutare un prestito da 50.000 euro caso per caso, proposta su proposta. Infatti si può essere portati a pensare che questa nuova politica di importi si sia ormai estesa a quasi tutte quelle realtà specializzate nella concessione dei finanziamenti, ma non è così.

Ad esempio Findomestic ha effettivamente alzato la soglia massima dei finanziamenti personali, richiedibili anche on line, mentre Agos ha preferito continuare a fermarsi alla soglia dei 30 mila euro.

Guida importo prestiti
Prestito 500 euro
Prestito 1000 euro
Prestito 2000 euro
Prestito 3000 euro
Prestito 4000 euro
Prestito 5000 euro
Prestito 6000 euro
Prestito 7000 euro
Prestito 8000 euro
Prestito 10000 euro
Prestito 15000 euro
Prestito 20000 euro
Prestito 30000 euro
Prestito 40000 euro
Prestito 50000 euro
Prestito 60000 euro
Prestito 70000 euro
Prestito 80000 euro