Carta di credito Agospay: quanto costa?

Agospay: guida alle carte revolving Agos

Agos nella sua proposta 2021 ha scelto come carta ‘istituzionale’ la gamma AgosPay che nelle sue varie versioni (come la Zero, la Easy e la Plus) ha sostituito quasi del tutto la nota Cartaattiva che è rimasta legata a partner e accordi dedicati. Ricordiamo che anche la versione Cartaattiva Oro non esiste più sostituita per l’appunto dalla AgosPay Gold.

agospay carta visa

Le varie versioni AgosPay sono tutte carte revolving con la possibilità di poter decidere di volta in volta, oppure mensilmente, quali spese rimborsare a rate e quali a saldo (N.B. Ci possono essere delle limitazioni a seconda del tipo di utilizzo che viene fatto). Il tutto con una discreta libertà di gestione grazie all’uso dell’app, oppure all’accesso nell’area personale via web (dove si deve entrare con il login personale).

Indice

A saldo oppure revolving: quasi del tutto liberi di decidere

Come accennato queste carte permettono (quasi sempre) entro la fine del mese di comunicare ad Agos la propria volontà se effettuare il rimborso delle spese a rate o a saldo. Ovviamente nel rimborso rateale vanno considerati anche i costi come ‘interessi’, mentre questi non sono applicati in quella a saldo.

Tuttavia se si usa la carta per gli acquisti presso alcuni esercizi convenzionati, oppure nel caso del bonifico sul conto come una sorta di anticipo contante, il rimborso avviene in automatico a rate. Inoltre nel caso di esercizi convenzionati e voucher le condizioni sono quelle previste dagli appositi accordi e non quelle di base previste dai vari fogli informativi.

Come altra limitazione c’è poi quella sull’importo della rata, in quanto questa deve essere calcolata almeno in misura pari al 3% dell’importo da rateizzare.

La versione ‘Easy’

Carta Agospay Easy rispecchia tutte le caratteristiche principali delle AgosPay. Come funzioni, oltre a permettere la scelta tra il rimborso a rate o a saldo sulle spese effettuate con la carta, permette anche di fare prelievi (sia in Italia che all’estero), acquisti e pagamenti on line. Se si ha la necessità di ottenere liquidità sul conto si può usare la funzione buono di prelievo, che permette di girare una parte del plafond disponibile della carta direttamente sul conto. Ovviamente ogni funzione è condizionata dal plafond disponibile sulla carta stessa.

Sicurezza e promozioni

Come anche le altre AgosPay, funzionando sul circuito Visa, anche la Easy sfrutta gli standard di sicurezza previsti dal circuito stesso, come il 3D secure code per gli acquisti on line, e il servizio di notifica per acquisti di importo pari o superiore a 45 euro (si tratta di un’opzione facoltativa che quindi va attivata fornendo il numero di cellulare).

Detto questo Agos per rafforzare la sicurezza in più offre Netsafe che permette di definire (limitandolo) l’importo o il numero massimo degli acquisti che può essere effettuato online. Si può anche decidere di escludere del tutto l’uso della carta sul web o nelle app.

Per quanto riguarda le promozioni c’è il bonus di benvenuto che prevede il riaccredito di 30 euro se la carta viene usata per un totale di acquisti (no prelievi e no buono prelievo sul conto) di 150 euro come minimo entro 30 giorni da quello in cui è stata fatta l’attivazione.

Come vedremo alla fine, dato che si tratta di una procedura comune a tutte le versioni AgosPay, aa richiesta della card va fatta online. l plafond previsto è di 1500 euro.

logo agos

Costi

La sezione dedicata ai costi è semplice da leggere perché non si applica il canone annuale o mensile di gestione della carta, anche se è previsto un contributo di gestione pratica di 1,25 euro al mese. Come altri costi sono da considerare:

  • l’imposta di bollo annuale (2 euro per saldi superiori a 77,47 euro);
  • 4% commissione per anticipo contante (applicata sull’importo prelevato senza un minimo o un massimo di commissione).

Non ci sono costi per il rifornimento di carburante.

(Fonte: sito ufficiale Agos – Data: 10 febbraio 2021)

La versione ‘Plus’

Rispetto alla Easy, con la AgosPay Plus non si hanno variazioni sul plafond massimo, e nemmeno sui costi di base o sull’utilizzo. Quello che cambia, almeno fino al 14 novembre 2021, è la possibilità di poter godere della copertura assicurativa “Programma Acquisti sicuri” offerta dalla Compagnia Chubb European Group SE. Più precisamente coloro che sono diventati titolari di una versione Plus tra il 15 novembre 2017 e il 14 luglio 2020 possono beneficiare della copertura in modo gratuito. Questa prevede, secondo quanto riportato sul sito ufficiale Agos, i seguenti vantaggi:

  • Protezione Acquisti: entro 90 giorni dalla data di acquisto effettuato con la carta (con polizza attiva) si ottiene un indennizzo nel caso di furto, rapina, scippo danneggiamento (non doloso) e perdita. Il rimborso è pari al prezzo del bene/i, entro il massimale di 2.600 euro;
  • Protezione prelievi: entro 60 minuti dal prelievo, in caso di scippo o rapina, l’importo viene restituito fino al max di 250 euro. (Per maggiori info foglio informativo)

Anche con la AgosPay Plus il plafond è di 1500 euro e c’è un bonus di benvenuto di 30 euro. Stesso discorso anche per i costi che sono i medesimi previsti per la car Easy.

(Fonte: sito ufficiale Agos – Data: 10 febbraio 2021)

La differenza della ‘Gold’

La Agospay Gold, alla pari della maggior parte delle carte Oro, prevede coperture assicurative comprese nella carta. Come si può arguire dal sito ufficiale il referente della componente assicurativa cambia a seconda che si scelga il circuito Mastercard o Visa visto che solo per questa carta sembra essere possibile procedere ad una doppia scelta legata al circuito.

Detto questo e procedendo ad esaminare i fogli informativi a cambiare sono i massimali e non il tipo di ‘copertura’ che si riferisce sia per la card Mastercard che per quella Visa ai seguenti punti:

  • spese mediche di emergenza, in caso di infortuni in viaggio e ricoveri ospedalieri all’estero
  • tutela per la perdita o per la ritardata consegna del bagaglio
  • tutela nel caso di ritardi nella partenza (per i pasti e alloggi necessari).

(Per maggiori info foglio informativo – AEG per Visa a con AEG; foglio informativo – Axa per Mastercard)

Non cambia la componente dei costi rispetto alle altre versioni, ma il plafond sale a 5 mila euro a fronte di tassi d’interesse maggiori nel caso di utilizzo della linea revolving.

(Fonte: sito ufficiale Agos – Data: 10 febbraio 2021)

Modalità di richiesta e requisiti

Come già accennato poc’anzi la richiesta può essere fatta online, cliccando sulla funzione Richiedi Ora presente nella pagina di Agos relativa alla tipologia che si vuole chiedere. Si deve poi seguire una semplice procedura guidata, tenendo a portata di mano:

  • un documento di identità;
  • il codice fiscale;
  • l’iban del conto dove addebitare le rate o gli estratti conto a saldo;
  • documento reddituale.

Per effettuare la richiesta si deve essere almeno maggiorenne e residente in Italia.

Prodotti Agos

Approfondisci

Carta Explora American Express: costi e opinioni

Carta Explora American Express: a saldo con opzione revolving

La Carta Explora di American Express fonde insieme una carta di credito a saldo, l’opzione revolving e una carta fedeltà grazie all’iniziativa legata ai Favourite 5 selezionati per velocizzare la raccolta punti. Vediamo quali sono le caratteristiche principali, così da valutare al di là delle opinioni personali se può fa al caso tuo.

Indice articolo

Cosa offre?

Si tratta di una carta di credito che nasce per offrire flessibilità nella gestione dei pagamenti, potendo passare dalla modalità a saldo a quella rateale.

A livello di plafond, American Express ha scelto una linea di credito ampia (approfondimento: Guida al credito al consumo), che può arrivare fino a 5 mila euro. In pratica però, sulla base delle valutazioni condotte da Amex, ci sono varie linee di fido che possono essere assegnate. Queste al 18 novembre 2020 sono (Fonte Foglio informativo Carta Explora):

  • 1.500,00€;
  • 2.500,00€;
  • 3.500,00€;
  • 5.000,00€.

Condizioni e costi

Un aspetto che non puoi sottovalutare nella scelta di una carta di credito è quello dei costi, che per una card come questa riguardano sia il costo fisso di gestione annua (il canone), sia le commissioni, sia gli interesse che si applicano solo nel caso di scelta del rimborso a rate. Nella tabella riportiamo le principali voci di costo:

  • canone primo anno: gratis
  • canone dal secondo anno: 35€
  • costo sostituzione carta: 0€
  • costo carta supplementare: 0€
  • tasso di interesse tan: 14%
  • tasso di interesse taeg: 23,69%
  • commissione prelievo contanti: 3,9% con un minimo di € 2,60
  • commissione rifornimento carburante: 0€

(Fonte Foglio informativo Carta Explora – Data: 18 novembre 2020)

Limiti di prelievo e rateizzazione

Per il prelievo del contante ci sono due limiti imposti sia come importo complessivamente prelevabile, che come tempistica. Si possono infatti prelevare fino a 500 euro ogni 8 giorni, ma a condizione che l’importo prelevato non superi il 20% del fido.

Per quanto riguarda la rateizzazione, come limitazioni bisogna rispettare le seguenti indicazioni:

  • non si può fare una rateizzazione se l’importo della rata non risulterà almeno pari a 40 euro;
  • l’importo della rata deve essere fisso per tutta la durata del rimborso (a meno che non si decida di rimborsare anticipatamente o aumentare la rata);
  • l’importo da rateizzare può essere sia il totale delle spese fatte nel mese, oppure un importo inferiore ma solo se si rispetta il limite della rata minima di 40 euro.

(Fonte Foglio informativo Carta Explora – Data: 18 novembre 2020)

Copertura assicurativa

Come da tradizione in casa American Express, anche la Carta Explora beneficia di una serie di coperture assicurative che riguardano il Programma Rimborso Acquisti e Protezione d’Acquisto, quello di Protezione antifrode, l’Assicurazione Infortuni e Viaggi, le Prevendite American Express Experiences. La copertura assicurativa opera in modo automatico e il costo è già compreso nel canone di gestione.

Programma fedeltà

Come tutte le altre carte Amex anche questa card partecipa in automatico al programma di raccolta punti Membership Rewards. Questo permette di accumulare punti che possono essere usati:

  • per abbassare l’importo del saldo (si decurta una parte delle spese sostenute nel mese, secondo la conversione dei punti accumulati in euro, con conversione pari a 1 euro ogni 4 mila punti);
  • per scegliere dei premi riportati sul relativo catalogo.

I punti si accumulano attraverso tutti gli acquisti fatti con la carta mentre non si conteggiano gli anticipi di contante. In più con carta Explora puoi scegliere un profilo al quale sono associate 5 aziende e facendo acquisti presso di loro anziché accumulare un punto ne otterrai 3 per euro speso.

Ogni profilo è legato a varie sfere merceologiche ed ognuno è composto da 5 marchi. Gli acquisti fatti presso questi negozi in automatico portano alla triplicazione dei punti raccolti. La scelta del profilo è semplice poiché va fatta secondo le preferenze e le abitudini di acquisto:

  • Modaiolo: Decathlon, H&M, Zara, Zalando.it, Yoox.it
  • Tecnologico: Apple, Amazon.it, Mediaworld, Unieuro, ePrice.it
  • Casamico: IKEA, Leroy Merlin, SKY, WIND 3, Zara Home
  • Giramondo: AirBnB.it, Amex Viaggi(hotel e car rental), Easyjet.it, Ryanair.it, Trenitalia.it
  • Sognatore: Netflix.it, Eataly, La Feltrinelli, Deliveroo.it, Ticketone.it

(Fonte sito ufficiale American Express – Data: 18 novembre 2020)

pagamenti con carta explora

Requisiti e modalità di richiesta

La richiesta della carta Explora American Express può essere fatta in uno dei point Amex, chiamando il centralino oppure direttamente online. In tutti i casi devi avere a portata di mano:

  • le tue Informazioni bancarie (come l’IBAN di addebito delle spese e estratti conto, il nome della propria Banca e l’anno di apertura del conto)
  • un documento di identità in corso di validità (come la Carta d’identità , il Passaporto o la Patente)
  • il tuo Codice Fiscale (oppure la Carta d’identità elettronica o la Tessera Sanitaria).

Come requisiti minimi è richiesto solo l’essere maggiorenne e residente in Italia oppure, in mancanza della residenza, che tu abbia la possibilità di poter fornire un indirizzo di corrispondenza italiano. Il conto corrente dove appoggiare gli addebiti deve essere appartenente al circuito SEPA (bancario o postale) e l’IBAN non deve appartenere a una carta prepagata.

Infine devi poter dimostrare (solo se richiesto) di disporre di un reddito annuale lordo di almeno 11.000 euro. N.B. Questo importo viene autocertificato, ma se richiesto bisogna fornire una prova certa.

Approfondimento: Ho bisogno di soldi.

App e assistenza

Le carte possono essere controllate e gestite dall’app Amex, che non va confusa con quella denominata Qui American Express. Quest’ultima indica solo gli esercizi dove la carta è accettata e (se la carta è abilitata al prelievo di contanti) quali sono gli Atm dove prelevare. La gestione e il controllo della raccolta punti avviene sempre dall’App Amex principale.

Allo stato attuale si può usare la carta Amex con Apple Pay (bisogna avere un iPhone, o Apple Watch, iPad o Mac), dopo aver aggiunto la carta al wallet di Apple. Si può usare la funzione di pagamento contactless dove il pos offre questa possibilità e per quanto riguarda l’assistenza si può chiamare il servizio clienti allo 06.72.461.

Approfondisci

Carta Opta: carta di credito flessibile di Sella Personal Credit

Carta Opta di Sella Personal Credit, quanto costa?

Dal 1° Ottobre 2018 Consel SpA è stata rinominata Sella Personal Credit, continuando a far parte del Gruppo Sella. In seguito a tale cambio di nome, sono stati rinnovati alcuni dei prodotti precedentemente offerti sotto il marchio Consel. Tra questi c’è la carta di credito Consel, al cui posto oggi troviamo Carta Opta. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche, i costi, i pregi e i difetti di questa interessante carta di credito.

Indice

  • Di cosa si tratta?
  • Quanto costa?
  • Come richiedere la carta?
  • Cosa fare in caso di furto o smarrimento?
  • Promozioni in corso
  • Opinioni
  • Di cosa si tratta?

    immagine carta opta

    Carta Opta è la carta di credito revolving con opzione a saldo emessa da Sella Personal Credit e richiedibile sia dai clienti che dai non clienti di Banca Sella. Ti offre un plafond di 1.500€ ma dalla tua Area Privata, sia da pc che da app, puoi fare richiesta di aumento del fido e Sella Personal Credit provvederà a comunicarti l’esito entro tre giorni lavorativi.

    Carta Opta è munita di tecnologia contactless, per pagare avvicinando la carta ai POS abilitati, senza dover neppure digitare il PIN per importi inferiori ai 25€ ed appartiene al circuito internazionale VISA.

    Potrai utilizzare Carta Opta per:

    • effettuare acquisti sia nei negozi fisici che online, scegliendo se rimborsare l’importo utilizzato a rate, con applicazione di interessi, o a saldo, cioè in un’unica soluzione il mese successivo senza alcun interesse;
    • prelevare un anticipo di contante presso gli ATM Visa (max. 250€ al giorno) con una commissione del 4% sull’importo prelevato (commissione minima applicata: 2,50€);
    • versare il fido in toto o in parte direttamente sul tuo conto (Instant Credit), facendone richiesta al Numero Verde 800.000.444.

    Quanto costa?

    Carta Opta non presenta alcun costo di emissione e per i primi 2 anni è gratuita. Dal 3° anno in poi dovrai versare un canone annuo di 15€.

    La carta viene emessa in modalità revolving, già pronta quindi a rateizzare il rimborso delle spese che effettuerai utilizzandola. Ma potrai passare all’opzione a saldo in qualsiasi momento direttamente dall’app.

    Per quantificare i costi d’utilizzo riporto l’esempio presente sul foglio informativo.

    Ipotizzando un credito utilizzato di 1.500€ da rimborsare in 12 mesi, il tassi applicati saranno i seguenti: TAN 17,52% e TAEG 21,20%. Il totale dovuto sarà quindi di 1.659,35€.

    Le rate con cui mensilmente rimborserai i tuoi acquisti avranno un importo pari al 5% del saldo (rata minima 65€).

    Potrai utilizzare la carta fino al massimo del fido concesso. Man mano che rimborserai la parte utilizzata, andrai a ricostituire il credito disponibile.

    Se vuoi accelerare tale processo, potrai effettuare versamenti aggiuntivi scegliendo tra due differenti modalità:

    1. tramite bonifico alle seguenti coordinate bancarie: Iban IT 91 L 03268 22300 000863239820 codice Swift/BIC SELBIT2B.
    2. tramite bollettino postale al c/c 39565445.

    Tra le spese di gestione della carta c’è anche l’imposta di bollo, pari a 2€, da versare mensilmente solo se il saldo è superiore a 77,47€.

    Data rilevazione: 23/10/2019 – Fonte: Sito Sella Credit

    Come richiedere la carta?

    Puoi richiedere Carta Opta direttamente online, sul sito ufficiale Sella Credit. A seconda che tu sia già cliente o nuovo cliente cambia la procedura, in quanto nel secondo caso Sella Personal Credit non ha alcun tuo dato già preinserito e dovrai scegliere se inserirli manualmente o da smartphone.

    schermata richiesta carta opta

    In questo secondo caso viene segnalato un risparmio di tempo e per accedere a tale metodo ti sarà inviato in circa un minuto un SMS con il link che ti permetterà di proseguire la richiesta da smartphone inserendo più facilmente le foto dei documenti necessari. Questi sono:

    • carta d’identità o patente;
    • tessera sanitaria;
    • documento reddituale (ultima busta paga/ cedolino della pensione o Modello Unico);
    • utenza per verificare la residenza italiana.

    Ho contattato il Servizio Clienti da cellulare al numero 0115061228 per informarmi su eventuali requisiti economici indispensabili per effettuare la richiesta, ma mi è stato detto che Sella Personal Credit non ha un valore prestabilito a riguardo, ma effettua la valutazione caso per caso.

    Una volta accettata la tua richiesta, la carta ti sarà recapitata per posta non ancora attiva, per motivi di sicurezza. Per cominciare ad utilizzarla dovrai procedere all’attivazione telefonando al numero verde 800.000.444. In seguito all’attivazione, entro 15 giorni lavorativi riceverai, sempre per posta, il PIN.

    Dalla tua Area Privata, da pc o da smartphone, potrai modificare a seconda delle tue esigenze la modalità di rimborso (saldo o revolving).

    La carta presenta la data di scadenza stampata sul fronte e il rinnovo avverrà automaticamente.

    Approfondimento: Carta di credito senza busta paga.

    Cosa fare in caso di furto o smarrimento?

    In caso di furto o smarrimento dovrai tempestivamente bloccare la carta telefonando al numero verde 800.822.056 se chiami dall’Italia, al numero +39.02.60843768 se chiami dall’Estero (entrambi i numeri sono attivi h24). Entro i due giorni lavorativi successivi a tale chiamata dovrai inviare a Sella Personal Credit una segnalazione scritta tramite lettera raccomandata, alla quale allegherai anche copia della denuncia effettuata presso le autorità competenti ed eventuale richiesta di rinnovo carta.

    Tieni presente che in caso di utilizzo indebito della carta smarrita o rubata è prevista una franchigia di 50€.

    Promozioni in corso

    Fino al 31/12/2019, se effettui acquisti ai POS (sia nei negozi fisici che online) con la tua Carta Opta utilizzando l’opzione revolving, per un transato rateizzato totale di almeno 1.500€, riceverai, entro 90 giorni dalla conclusione del concorso a premi, un voucher digitale di 20€ utilizzabile per acquistare beni di largo consumo, carburante o fare la spesa presso i supermercati GDO.

    Inoltre, grazie al servizio Carte in Rete, se effettuerai acquisti con la tua Carta Opta presso e-commerce convenzionati, ti saranno riservate condizioni vantaggiose.

    promozioni carta opta

    Data rilevazione: 23/10/2019 – Fonte: Sito Sella Credit

    Opinioni

    Carta Opta è una carta di credito versatile grazie alla doppia modalità di rimborso ed al plafond aumentabile a discrezione della banca. Comoda la procedura di richiesta interamente online e interessante il servizio di Instant Credit, per trasformare la tua carta di credito in un piccolo prestito personale con erogazione di contanti in conto corrente. Peccato che dal 3° anno si dovrà versare anche un canone annuo di 15€.

    Da segnalare in più che per gli acquisti in valuta differente dall’Euro è prevista una commissione del 2% oltre il tasso di cambio Visa.
    Positive le opinioni in rete sulla finanziaria emittente: ad esempio su Trustpilot Sella Personal Credit ottiene un giudizio Eccezionale di 4 ½ su 5 stelle, su un campione di oltre 1.600 recensioni.

    trustpilot sella personal credit

    Data rilevazione: 23/10/2019 – Fonte: Sito Trustpilot

    Approfondisci

    Db Comfort – Quanto costa la carta di credito Deutsche Bank?

    Db Comfort Card – La carta con opzione revolving di Deutsche Bank

    Db Comfort è una carta di credito con opzione revolving che funziona sul circuito Visa emessa dalla Deutsche Bank. Prevede la sola possibilità di rimborso a saldo quando l’ammontare da rateizzare non consente di raggiungere l’importo della rata “minima”. Superata tale soglia è invece possibile scegliere tra due possibili alternative di rimborso. Vediamo tutto nel particolare.

    Principali caratteristiche della card

    La carta di credito è dotata di tecnologia chip&pin e di quella contactless. Grazie a questa seconda funzione è possibile fare acquisti fino a 25 euro senza dover firmare la ricevuta e, in generale, procedere al pagamento su pos solo avvicinando la card al dispositivo. Per gli acquisti di importo superiore ai 25 euro si potrà comunque utilizzare la funzione contactless, ma in questo caso sarà richiesto di firmare lo scontrino.

    Come già detto funziona sul circuito Visa, per cui per gli acquisti on line sfrutta la funzione Verified by Visa (che va attivata gratuitamente). Il plafond minimo, come specificato dal sito ufficiale al 15/02/2018, con cui viene emessa la card è di 2 mila euro (è possibile aumentarlo dopo una fase di istruttoria).

    Per quanto riguarda il rimborso si può scegliere, come accennato, tra due modalità di rateizzazione che sono:

    • rata definita dal titolare della db Comfort, con il solo limite di 50 euro che rappresenta la rata minima;
    • rata mensile pari a un ventiquattresimo della spesa da rimborsare se la linea di credito impiegata è pari ad almeno 1200 euro (tra 1200 euro e 50 euro si applica invece una rateizzazione fissa di 50 euro);

    Data rilevazione: 15/02/2018 – Fonte: sito Deutsche Bank.

    Costi e commissioni

    Il semplice possesso della carta è del tutto gratuito il primo anno mentre dal secondo in poi il canone annuale si azzera se si usa la card per una spesa annuale di almeno 200 euro (se non si rispetta questa condizione la quota annuale applicata sarà pari a 10 euro). Altri costi eventuali sono:

    • per sostituzione dovuta a furto o smarrimento: costo una tantum di 22 euro. Per deterioramento è invece gratis;
    • istruttoria per aumento del plafond: 17 euro.

    L’imposta di bollo dovuta per estratti conto superiori a 77 euro è pagata da Deutsche Bank, ma è presente la commissione di 77 centesimi per il rifornimento di carburante se è pari o superiore a 100 euro. Costo fisso, infine, di 1,20 euro per l’invio dei rendiconti cartacei (che si azzerano se si usa la comunicazione on line). I servizi di notifica con sms sono gratuiti, mentre per le spese fatte in valute differenti dall’euro, si applica la commissione prevista da Visa. I tassi applicati al pagamento rateale sono:

    • Tan 9,9%;
    • Taeg massimo: 11,89 %.

    Non è prevista la possibilità di uso della carta di credito per ottenere anticipo contante con prelievo presso Atm.

    (I costi e le condizioni della carta sono stati rilevati dal foglio informativo db Comfort presente sul sito ufficiale Deutsche Bank in data 15/02/2018)

    Richiesta carta e informazioni

    E’ possibile richiedere la db Comfort carta direttamente richiedendola a Deutsche Bank. E’ comunque possibile ottenere informazioni sfruttando uno dei vari canali presenti sul sito. Per poter ‘attivare’ i canali, tranne nel caso della chiamata (chiamando 026995), si può andare nella pagina dei contatti e selezionare una delle icone corrispondenti al canale che si vuole usare:

    In alternativa è possibile ‘passare’ dalla pagina principale del sito ufficiale precisamente sul menu a bandiera presente sul lato destro spostando la freccia del cursore sull’icona che interessa come nell’esempio:

    • Per conoscere il numero di telefono da chiamare:
    • Per fissare un appuntamento
    • In questo caso si verrà trasferiti sulla pagina dove si dovrà compilare il form:
    • Per chiedere informazioni:

    Anche in questo caso si passa sempre per la compilazione di un form di contatto.

    Come vediamo comunque il passaggio in una filiale è obbligatorio per poter formalizzare la richiesta della carta.

    Tabella riassuntiva condizioni principali

    Costi e caratteristiche
    dB Comfort
    Quota associativa primo anno
    Gratis
    Quota associativa dal secondo anno in poi
    Gratis con una spesa annuale di almeno 200 euro, altrimenti il canone è di 10 euro
    Commissione rifornimento carburante
    0,00 euro sotto 100 euro (altrimenti 77 centesimi)
    Comunicazioni
    Cartaceo 1,20 euro oppure gratis on line
    Circuito
    Visa
    Tan
    9,90%
    Plafond minimo emissione
    2000€

    Data rilevazione: 15/02/2018 – Fonte: sito Deutsche Bank

    Approfondimento: Guida al fido bancario.

    Approfondisci

    Compass Easy: prestito o carta revolving?

    Compass Easy: vantaggi e svantaggi

    Il passaggio a Banca non ha cambiato in Compass la netta predilezione accordata ai prestiti. Tra le varie proposte si segnala la linea denominata Compass Easy che coinvolge sia un tipo di prestito personale, flessibile e accessoriabile con varie opzioni, che una carta di credito con rimborso revolving e pagamento del bollo a carico della banca.

    Caratteristiche del prestito

    Come finanziamento di tipo personale, Compass Easy permette di ottenere fino a un massimo di 30 mila euro, da rimborsare a tasso fisso (Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 15/02/2018). La versione di base è denominata Easy Classic e, a scelta, si può decidere di aggiungere come opzioni:

    • Easy Change: con questa opzione si ottiene il “Cambio Rata”, con il quale si possono ridurre le rate, fino a un massimo di 5 volte per tutto il piano di ammortamento. Riducendo la rata si allunga il piano di rimborso;
    • Easy Jump: è l’opzione che permette di ‘saltare’ fino ad un massimo di 5 rate per tutto il piano di ammortamento. Le rate saltate vengono aggiunte in coda al piano, per cui si ottiene anche in questo caso un allungamento della durata;
    • Easy Flex: con questa opzione si inseriscono il “Salto Rata” e il “Cambio Rata” congiuntamente. In questo modo è possibile sia saltare che ridurre l’importo della rata fino a un massimo di 5 volte per ognuno.

    Requisiti e documenti necessari

    La domanda di prestito può essere fatta da chi è residente in Italia e di età compresa tra i 18 ed i 70 anni. Il pagamento delle rate può essere fatto:

    • con SDD su conto corrente o postale;
    • pagamento bollettini postali presso le poste;
    • pagamento bollettini presso: punti SisalPay, LIS PAGA, Punti Autorizzati QuiPay o presso i supermercati della Grande Distribuzione Organizzata.

    I documenti obbligatori da presentare sono:

    • documento di identità;
    • tessera sanitaria o codice fiscale;
    • ultima busta paga o ultima dichiarazione dei redditi (ultimo cedolino per i pensionati).

    Per i soli richiedenti stranieri è in più richiesto permesso di soggiorno valido e la residenza in Italia deve esserci da almeno 1 anno.

    (Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 15/02/2018)

    Condizione della card

    Compass prevede anche una carta di credito con opzione revolving, con rimborso a tasso fisso e rata “fissa”: la Compass Easy carta.

    L’importo delle rate potrà essere pari a 50 euro, 100 euro, 150 euro o 250 euro in funzione del saldo della carta da rimborsare. La card non presenta un costo fisso di gestione annuale e l’imposto di bollo, quando dovuta, è a carico di Compass.

    Caratteristiche principali

    Oltre a poter essere usata come una carta di credito revolving per fare acquisti online o sui pos, Compass Easy permette anche di sfruttare la funzione Contante Express, tramite la quale è possibile splittare una parte del plafond disponibile sul proprio conto corrente, a titolo di “anticipo contante”. E’ comunque possibile prelevare denaro su ATM. Come tecnologia ha quella chip&pin e la payWave di Visa. Infine è dotata di un sistema di notifiche gratuite per tenere sotto controllo il saldo e le spese fatte.

    Approfondimento: Carte revolving senza busta paga.

    Condizioni economiche

    Il plafond di base è di 1500 euro (personalizzabile con istruttoria a insindacabile giudizio da parte di Compass). Il tan massimo è del 21,4% e il Taeg del 23,63% (rilevazione in data 15 febbraio 2018 – Fonte: sito Compass).

    Sull’anticipo contante viene applicata una commissione del 4% se fatta su Atm mentre se si sfrutta la funzione Contante Express la commissione scende all’1% (l’importo massimo di prelievo contanti al giorno è fissato a 300 euro). Per quanto riguarda l’importo delle rate da rimborsare in funzione del saldo si segue il seguente schema:

    Importo saldo da rimborsare
    Importo rata mensile
    fino a 1000 euro
    50 euro
    da 1000,01 a 2000 euro
    100 euro
    da 2000,01 a 3000 euro
    150 euro
    da 3000,01 euro
    250 euro

    (Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 15/02/2018)

    Contatti e assistenza

    Per ricevere informazioni si può compilare il form sul sito ufficiale Compass oppure chiamare il numero verde Compass 800774433 (valido anche per non è cliente) mentre i già clienti hanno 0248244412.

    Per ottenere assistenza generica si può entrare anche nell’area personale loggandosi oppure chiamare il numero fisso 02.48244412 negli orari compresi tra le 9 e le 19 dal lunedì al venerdì compresi.

    Per chi ha richiesto una Compass Easy card invece i contatti utili sono:

    • per attivare la carta: numero verde dall’Italia 800 21 67 40 mentre dall’ estero si deve chiamare +39 02 48 24 44 48
    • per usare la funzione Contante Express il numero è 800 99 30 35
    • in caso di furto o smarrimento: dall’Italia 800 82 20 56 e +39 02 60 84 37 68 dall’estero.

    Approfondimenti

    Approfondisci

    Carta di credito Altroconsumo: quali vantaggi per i soci?

    Visa Altroconsumo: la carta revolving a basso interesse

    Al giorno d’oggi le carte di credito si stanno adattando allo stile di vita dei consumatori e sono sempre più “customizzate” (come si dice in gergo da marketing), cioè personalizzate alle esigenze del cliente. Una di queste carte di credito è quella di Altroconsumo, associazione che tutela i diritti e gli interessi dei consumatori, che grazie a Banca Sella ha potuto mettere a punto una carta di credito ad opzione revolving per gli acquisti dei suoi soci. Ecco tutti i dettagli su questa carta, con i suoi vantaggi, le opinioni e recensioni, per comprendere se conviene veramente.

    I vantaggi della carta Altroconsumo

    La carta di credito di Altroconsumo può essere richiesta da tutti i soci (se non lo si è, dunque, occorre prima iscriversi all’associazione). Emessa su circuito Visa, questa carta permette di fare shopping in tutti i negozi fisici o virtuali, prelevare agli ATM e agli sportelli abilitati, pagare con Pos, pagare i pedaggi autostradali, addebitare utenze come il pagamento delle bollette e fare rifornimento di carburante. Interessante poi la caratteristica che possiede questa carta di restituire annualmente lo 0,2% del denaro speso. Con la carta di credito Altroconsumo, inoltre, non si dovrà cambiare la propria banca per aprire un nuovo conto, ma si può mantenere il vecchio c.c.. Per quanto riguarda l’estratto conto online esso potrà essere consultato gratuitamente, così come gratuiti sono i rifornimenti di carburante. I titolari avranno accesso, poi, ai servizi Sella Pay Card, che fanno sì di poter controllare i movimenti della carta online o via sms (vedi anche Fido bancario ).

    Tutte le condizioni applicate

    La carta di credito Altroconsumo consente di avere a disposizione un plafond da 800 a 1.550 euro al mese da restituire a saldo o in modalità revolving, cioè con piccole rate mensili, che possono andare da 51 a 750 euro. Il cliente può scegliere in qualunque momento di cambiare la modalità di rimborso, senza alcun vincolo (vedi anche Come richiedere una carta revolving senza reddito dimostrabile ). Il limite massimo mensile di prelievo contante ammonta a 300 euro, mentre le quote da pagare ammontano a 10 euro per la quota annuale più altri 7,74 euro per la quota di una carta aggiuntiva. Nessuna spesa per ciò che concerne imposta di bollo o cambio della carta. Passando, infine, alla voce tassi di interesse, il Tan applicato è al 9%, mentre il TAEG parte da un minimo del 9,52% ad un massimo del 9.91%.

    Approfondisci

    Cartimpronta: quanto costa la carta di credito BPM?

    Cartimpronta Mastercard: è anche revolving?

    Come tutte le banche e gli istituti finanziari, oggi, anche la Bpm, Banca Popolare di Milano, ha le sue proposte in fatto di carte di credito per i suoi clienti. Una di queste, rivolta sia a privati che ad aziende, è la Cartimpronta, molto versatile e funzionale, anche per acquisti dall’importo molto basso. Ecco allora tutto quello che devi sapere su questa carta, dal suo utilizzo alle condizioni applicate.

    Nome Carta Quota associativa annua Plafond TAN TAEG Contatti
    Cartimpronta revolving 11 euro Fino a 7800 euro da 9,60% a 15,6% da 10,69% a 22,21% Numero verde: 800 100 200

    Classic, Gold e Business, secondo le diverse esigenze

    La Cartimpronta Bpm è pensata per tutti coloro che amano fare acquisti senza contante, anche per importi molto bassi. Per le piccole spese, ad esempio (fino a 25 euro), è dotata di sistema contactless e non occorre neppure firmare la ricevuta. Adattata alle diverse esigenze della clientela, dedica alle famiglie o ai privati la versione Classic, utile oltre che per gli acquisti, anche per prelevare contanti agli sportelli, fare shopping online, domiciliare tutte le utenze, usufruire del controllo delle spese attraverso sms alert e poter approfittare delle commissioni zero per il rifornimento carburante.

    C’è poi anche una Cartimpronta Gold, interpretazione “prestigiosa” della Classic, che consente di avere plafond personalizzati ed aumentabili, nella versione plus e di sfruttare i servizi Life Style, che comprendono agevolazioni per viaggi, eventi, ristoranti e tempo libero.

    Infine esiste una versione riservata alle imprese, ed è la Business Aziendale, con la quale poter gestire in maniera sicura le uscite della propria azienda, grazie a dotazioni di speciali coperture assicurative e del cosiddetto Liability Waiver, il rimborso, cioè, di acquisti indebiti da parte dei dipendenti. Le carte possono essere attivate sia su circuito Visa che Mastercard.

    Ecco invece le condizioni applicate

    Per quanto riguarda le principali condizioni economiche applicate ai diversi tipi di Cartimpronta (da non confondersi con la versione “One” di Webank), ricordiamo che per la Classic i limiti del plafond vanno dai 500 ai 5.200 euro (300 euro di limite giornaliero), mentre per la Gold Plus si va dai 5.200 ai 30.000 euro, eventualmente aumentabili (i limiti di prelievo giornaliero si raddoppiano a 600 euro), e per la Business Aziendale da 1.300 ai 10.000 euro (come per la Classic, 300 euro di limite giornaliero). I costi annui per queste carte ci sono, ed ammontano a circa 30 euro all’anno per la Classic, 45 per la Business e ben 86 per la Gold. Presenti anche le commissioni per i prelievi, sia allo sportello che agli Atm, le quali si aggirano intorno al 3%, con un minimo di 3-4 euro in termini di contanti.

    La versione revolving

    Cartimpronta Revolving è la carta che la BPM mette a disposizione per tutti coloro che desiderano dilazionare i pagamenti in comode rate mensili. In questo caso il cliente può personalizzare la cifra della rata, che diventa dunque flessibile e può disporre di un plafond piuttosto ampio, fino a 7.800 euro(vedi anche Fido bancario ).

    Presenta tassi di interesse che ammontano ad un Tan fisso dal 9,60% ed un Taeg dal 10,69% (per un importo del debito residuo fino a 7.800 Euro ). Il limite di prelievo è di 300 euro. Il costo dei prelievi di contante agli ATM è pari al 2% dell’importo prelevato con commissione minima di 3 euro sia in zona Euro che extra-Euro (vedi anche Come richiedere una carta revolving senza reddito dimostrabile ).

    Prodotti Webank

    Approfondisci

    Cartèsia – Quanto costa la carta revolving Cariparma?

    Carta di credito Cartèsia: meglio di un prestito personale?

    Oggi l’offerta delle carte di credito revolving è ampia e particolareggiata (tutte le banche ne propongono almeno una nei loro pacchetti finanziari, per ogni tipo di clientela), tanto che potrebbe risultare difficile una scelta effettuata senza una preventiva analisi delle condizioni. Una delle carte di credito in modalità revolving più convenienti può essere considerata la carta Cartèsia di Cariparma. Scopriamo il perché.

    Plafond fino a 5.000 euro con rateizzazione flessibile

    Carta Cartèsia (chiamata così perché dedicata al filosofo Cartesio, di cui l’immagine è impressa anche sulla carta) è la carta di credito revolving che Cariparma Credit Agricole mette a disposizione per tutti coloro che non desiderano rimborsare a saldo quanto spendono, ma preferiscono rateizzare mensilmente l’importo dei rimborsi. In questo caso il cliente può personalizzare la cifra della rata, che diventa dunque flessibile (senza comunque mai scendere sotto i 50 euro) e può disporre di un plafond piuttosto ampio, fino a 5.000 euro, da spendere per gli acquisti in tutti i negozi (fisici ma anche online) che si appoggiano al circuito Mastercard.

    Nome Carta Canone annuo Plafond TAN TAEG Contatti
    Cartèsia 30,00 euro Fino a 5.000 euro 14,50% 16,98%

    I tassi di interesse, le commissioni e le spese

    La revolving di Cariparma, carta Cartèsia, presenta tassi di interesse che ammontano ad un Tan fisso al 14,50%, mentre il Taeg è al 16,98%. Per quanto riguarda invece le commissioni da pagare esse vengono applicate sul prelievo di contante agli ATM e corrispondono al 4% dell’importo prelevato, per un minimo di 4 euro. C’è poi la commissione sulle operazioni in valuta, pari all’1% dell’importo, e la richiesta della copia dei giustificativi di spesa che ammonta a 3 euro circa. Nessuna commissione, invece, viene richiesta per il blocco o la sostituzione della carta, siano essi per furto, sottrazione o smarrimento.

    In questi casi, dunque bloccare una carta Cartesia (chiamando il numero verde di Cariparma) costerà 0 euro. Veniamo ora alle spese da sostenere. In questo caso c’è da pagare la quota associativa annuale di 30 euro, che però non viene applicata se si spendono più di 1.500 euro all’anno, e l’invio dell’estratto conto cartaceo, che costa 0,85 euro al mese. Per tutte le altre info e i dettagli si consiglia di recarsi in filiale, contattare il numero verde della banca 800.77.11.00 oppure si può consultare la scheda di prodotto informativa a disposizione della clientela sul sito web www.cariparma.it

    Prodotti e Servizi Cariparma

    Approfondisci

    Carta BNL Credit: condizioni e tassi della funzione revolving

    Opinioni su Carta BNL Credit: conviene il pagamento rateale?

    Chi ha bisogno di denaro contante o di moneta elettronica per fare acquisti, può optare per il micro-credito offerto dalla carte revolving. Questo prodotto finanziario e flessibile, è un piccolo prestito che consente di ottenere somme di riserva nei momenti di necessità.

    Nella carta è contenuto un plafond (fondo) fino a 5.000 Euro, a cui il cliente può attingere liberamente restituendo l’importo speso in piccole rate mensili, comprensive di interessi. Per ottenere le carte revolving si può optare per la richiesta online all’istituto di credito (o finanziaria) o presentarsi in filiale con i documenti di reddito e con un documento di riconoscimento. Sono delle vere e proprie carte-prestito, come la Carta BNL Credit: ecco condizioni e tassi della sua funzione revolving.

    Nome Carta Quota associativa Fido TAN TAEG Contatti e Numero verde
    Carta BNL Credit 19,00 euro fino a 5.000,00 euro 16,92% intorno al 20,50%
    • Asssitenza da fisso, cellulare ed estero: +39 060060
    • Sito web: bnl.it

    Le condizioni riportate in tabella sono aggiornate al 12/02/2016 sono soggette a variazioni e pertanto consigliamo di visitare il sito ufficiale della carta.

    Le principali caratteristiche della carta

    La carta mette a disposizione da 750 euro a 5.000 Euro e garantisce acquisti in tutta libertà sfruttando il pagamento rateale. Può essere usata per lo shopping online in modo sicuro grazie al sistema 3D Secure di Mastercard per Internet. Carta BNL Credit è una linea di credito a tempo indeterminato di Findomestic che consente ampia autonomia di spesa (anche sul web).

    E’ possibile richiedere un bonifico sul proprio conto corrente BNL ed avere come unico limite quello del plafond della carta, utilizzando le funzionalità del servizio “Soldi in Conto”. La carta riserva anche le funzioni di prelievo denaro contante.

    Il prelievo non è sottoposto a limiti giornalieri, ma solo a quelli del plafond disponibile. Chi acquista la carta infine, può avere l’opportunità di ricevere speciali promozioni per fare acquisti scontati di ogni tipo, dalle scarpe ai biglietti nave fino al noleggio auto, presso Sarenza, EPrice, Grimaldi Lines Snav e tanti altri.

    Condizioni e i tassi funzione revolving

    I Tassi applicati sono il TAN fisso al 16,92% ed il al TAEG 20,50% per importo totale di un plafond pari a € 2500.

    Ecco un esempio pratico: chi richiede un plafond di 2.500 € ma ne utilizza solo 2.000 € dovrà rimborsare a BNL 24 rate da 100 € più una rata finale da 54,93 €. L’importo totale dovuto dal cliente sarà dunque pari a 2.492,43 €, comprensivo dei seguenti costi inclusi nel calcolo del TAEG, ovvero la quota associativa annuale pari a € 19 (gratuita il 1° anno), le spese tenuta conto di € 1 mensili e l’imposta di bollo su ogni estratto conto per un importo pari a € 2,00.

    Tra le altre condizioni e tassi della funzione revolving della Carta Bnl Credit, ci sono il servizio “Soldi in conto” (€ 4 su operazione, gratuita in occasione dell’apertura), le spese di prelievo presso ATM, sia del Gruppo Bnl che altre banche, sono pari al 4% dell’importo prelevato con commissione minima 4,00 € e le spese di emissione nuova carta, o in caso di sostituzione e smagnetizzazione, sono gratuite. Infine, sono previste 15 € in caso di furto, smarrimento e clonazione.

    Prodotti Bnl

    Approfondisci

    Opinioni Carta Pass: conviene la revolving Carrefour?

    Conviene acquistare con Carta Pass di Carrefour Banca?

    Oggi anche la spesa al supermercato può diventare occasione di risparmio e di gestione del proprio denaro, basta affidarsi ad una carta revolving dedicata. È la proposta di Carrefour, tra i giganti della grande distribuzione organizzata, che mette a disposizione dei propri clienti la carta Pass. Si tratta di una speciale carta di credito in modalità revolving, con rimborso rateale o a saldo, la quale consente, tra le altre possibilità, di ottenere sconti speciali. Vediamo allora in dettaglio come funziona la revolving Carrefour e quali sono le opinioni dei consumatori al riguardo.

    Come funziona

    Carta Pass è la revolving pensata da Carrefour per tutti i suoi clienti. Può essere richiesta gratuitamente senza cambiare conto corrente o aprirne uno nuovo, ed è a zero spese: nessun canone annuo e nessun costo mensile (vedi anche Carte revolving senza conto corrente). Le spese possono essere rimborsate a rate, secondo la classica modalità revolving, oppure a saldo se si sceglie la modalità di una carta di credito tradizionale.

    La particolarità di carta Pass consiste altresì negli sconti che essa può far ottenere a chi acquista nei supermercati Carrefour: il martedì di ogni settimana dell’anno, la spesa costa il 10% in meno per chi paga con la revolving. Occorre però ricordare che tali sconti non vengono applicati ai prodotti già in promozione. La carta opera su circuito Mastercard e può essere utilizzata, oltre che per qualsiasi tipo di acquisti off ed online, anche per accumulare i punti Payback (1 punto ogni 5 euro di spesa controllabili sul sito omonimo dopo aver fatto login) utili per ulteriori sconti ed a riscattare premi finali. Può infine essere richiesta online, grazie alla possibilità di firma digitale (vedi anche Guida alla richiesta di un prestito online).

    Nome Carta
    Costo annuo
    Fido
    Modalità di rimborso
    TAN
    TAEG
    Contatti
    Carta Pass 0,00 euro da 1.500 € a 2.000 € Addebito diretto in conto corrente 16,90% 21,67%

    I tassi di interesse e le opinioni

    Come tutte le carte di credito revolving, anche carta Pass applica dei tassi di interesse, che attualmente corrispondono ad un Tan fisso del 16,90% e ad un Taeg del 21,67%. Se si ipotizza un fido di 1.500 euro ed un solo utilizzo, la rata mensile, con tali tassi, ammonterà a 60 euro e l’importo totale dovuto a 1.661,29 euro. Per il resto non esistono altre spese, eccettuata l’imposta di bollo in caso di saldo superiore a 77,47 euro e la commissione del 3% per i prelievi di contanti effettuati agli sportelli Atm. In conclusione, si tratta di una carta che può tornare utile a chi è fidelizzato al brand Carrefour e fa la spesa solo nei supermercati della catena (Carrefour, Carrefour Express).
    Non conviene, invece, a chi sceglie altri marchi per i propri acquisti o a chi predilige i prodotti in promozione, sui quali non si applicano i vantaggi di carta Pass. Per tutte le altre informazioni utili e dettagli sulla revolving Carrefour si può consultare il sito www.carrefourbanca.it, oppure telefonare al servizio clienti (non è un numero verde) 02.303.000.60.

    Approfondisci