Prestiti: Guida al finanziamento migliore

Il mercato italiano del settore dei prestiti è in continua evoluzione e riuscire ad individuare la modalità di finanziamento giusta in relazione alle proprie necessità è tutt’altro che semplice.

Facciamo un esempio: per acquistare un’auto (nuova od usata) è meglio richiedere un prestito personale o finalizzato?

Per rispondere a tale domanda bisogna valutare diversi aspetti e non soltanto il tasso d’interesse (TAN o TAEG): all’interno del sito troverai infatti focus sulle principali forme di prestito come ad esempio Cessione del quinto della pensione o dello stipendio, finanziamenti personali o finalizzati, proprio per aiutarti a scegliere l’alternativa migliore.

Confronto Prestiti 2016

Finanziamento TAN TAEG
Prestiti Findomestic Prestito personale online 6,73% 6,94%
Fineco Prestiti Prestito online Fineco Bank 7,95% 8,60%
Prestiti Agos Prestito personale Agos 8,91% 10,26%
Prestiti Unicredit Credit Express Dynamic 11,90% 13,15%

Tassi aggiornati al 04/01/2016

Cos’è un prestito personale?

È un prodotto di credito al consumo che consente al richiedente di ottenere del denaro ad un interesse prefissato e rimborsabile secondo un piano di ammortamento a rate costanti.

Al contrario del prestito finalizzato in quello personale l’operazione di finanziamento non è direttamente collegata all’acquisto di un bene specifico e quindi gli “attori” di questo negozio sono soltanto l’erogatore ed il richiedente. Il denaro ottenuto non è soggetto ad alcun vincolo di utilizzo.

È possibile richiedere questa forma di finanziamento presso le banche (come Unicredit o Prestiti BNL solo per citarne alcune) o finanziarie specializzate (ad esempio Compass o Agos Ducato).

Prestito Finalizzato: come funziona?

È una forma di finanziamento direttamente collegata all’acquisto di un bene: in questo caso il richiedente non riceverà alcun accredito sul proprio conto corrente, ma la banca o finanziaria erogatrice verserà la somma richiesta direttamente al venditore del prodotto o servizio (pensiamo ad esempio ad una concessionaria in caso di acquisto di un’automobile).

Il vantaggio per il richiedente è quello di poter ottenere immediatamente il bene oggetto del finanziamento e rimborsare il suo costo in comode rate mensile.

Bisogna sempre prestare molta attenzione ai costi reali del contratto: tante volte infatti, soprattutto pensionati e lavori del pubblico impiego, possono accedere a forme di prestiti personali a condizioni agevolate grazie ad accordi specifici con Inps ed Inpdap, con interessi ben al di sotto di quelli pubblicizzati da finanziarie o banche convenzionate con i rivenditori. Proprio per tale ragione abbiamo realizzato una sezione specifica del nostro sito che avrà come tema i prestiti Inps ed Inpdap.

Come scegliere il prestito giusto: 3 consigli pratici

Per poter individuare il finanziamento migliore ti consiglio di seguire i seguenti accorgimenti:

  1. Quando paragoni due forme di prestito, confronta il TAEG e non il TAN: solo il primo infatti rappresenta il costo reale del finanziamento!
  2. Prima di siglare un contratto di prestito consulta almeno 5 finanziarie o banche: molte volte infatti avere una consulenza specifica consente di individuare la forma di prestito più conveniente
  3. Utilizza i comparatori online: proprio il web infatti è una risorsa indispensabile in tema di prestiti perché ti consente di conoscere in tempo reale tutte le promozioni attive sul mercato (vedi anche Prestiti online immediati), così da poter ottenere una rata del prestito più bassa!