Firma digitale: come ottenere un prestito online al 100%

E’ sicura la firma digitale? Come funziona e chi può usarla

Oggi sono tantissimi i servizi che le istituzioni, le banche o altri enti attraverso rete web possono offrire ai privati cittadini, senza necessariamente farli spostare da casa per firmare dei documenti (vedi anche Prestiti cambializzati a domicilio). Come? Grazie all’introduzione della firma digitale. Scopriamo nei dettagli di cosa si tratta e come utilizzarla per ottenere dei finanziamenti online.

Carta e penna definitivamente archiviate

Anche se ci sono ancora degli istituti finanziari che richiedono la firma dei documenti su carta, sempre più banche o finanziarie si stanno convertendo ai prestiti 2.0 consentendo l’utilizzo della firma digitale. Una firma digitale è, di fatto, una firma identica in tutto e per tutto a quella con penna, per cui con essa si può dare valore legale al documento.

Tre sono le sue principali caratteristiche: autenticità, grazie a cui il documento risulta firmato da quella persona e da nessun’altra; integrità, che permette che la firma non venga manomessa o falsificata; non ripudio, che attribuendo valore legale a ciò che si firma non consente il disconoscimento di quanto si è firmato.

Come fare per ottenere un prestito online con firma digitale

Molto spesso, quando si richiedono prestiti online, si avvia tutta la normale procedura di richiesta (preventivo del finanziamento, analisi delle condizioni, accettazione di queste ultime) ed i documenti possono essere firmati in maniera digitale.

La differenza con le procedure standard è che si abbattono notevolmente i tempi: il lasso di tempo che intercorre tra la richiesta e l’erogazione di un finanziamento si riduce.
Alcune delle finanziarie o delle banche (è il caso, ad esempio, di Findomestic o di Fineco) offrono gratis il servizio di firma digitale per sottoscrivere i loro prodotti, grazie ad una procedura di riconoscimento web: questo vuol dire che non bisogna spendere alcuna cifra per ottenere il kit digitale e che non occorre il cosiddetto riconoscimento “de visu” davanti ad un pubblico ufficiale con successiva spedizione del contratto.

Ottenere un prestito online quindi diventa semplicissimo: dopo la richiesta di un preventivo si sceglie la soluzione che si confà di più al bilancio familiare, si compila il modulo di richiesta con tutti i dati personali, si firma il contratto insieme con altri documenti utilizzando la firma digitale e, infine, si invia tutto via e-mail (contratto e documenti richiesti) per una valutazione ed accettazione della richiesta. La firma digitale può essere acquistata anche personalmente (ad esempio per approfittare delle data certa) presso società specializzate come Infocert e Aruba, o con il kit Postecert del gruppo Poste Italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *