Prestiti Poste Italiane 2017: conviene ancora Bancoposta?

Prestito Bancoposta a confronto con Rataweb, Hello Bank e Fiditalia

Se avete necessità di richiedere un prestito, probabilmente state valutando quello offerto da Poste Italiane, quindi il prestito BancoPosta che fino a qualche anno fa sembrava essere molto conveniente o almeno così veniva pubblicizzato. Ma oggi conviene ancora questo prodotto o sul mercato se ne trovano di più convenienti? Per capirlo analizziamo i dati e facciamo una simulazione di prestito che vi chiarirà le idee.

Prestito BancoPosta

Qui occorre un chiarimento: questa tipologia di prestito era conveniente in virtù del fatto che non vi erano prodotti sufficientemente concorrenziali. Chi aveva bisogno di liquidità immediata faceva richiesta alle poste (a patto di essere un correntista presso le stesse) e riceveva, se ne aveva i requisiti, quanto richiesto (vedi anche Migliori prestiti veloci).
Il prestito BancoPosta in realtà sarebbe un finanziamento comodo, dato che si possono richiedere fino a 30 mila euro, ma se già in passato il tasso di interesse era alto, parliamo di un TAEG al 10,54% entro i 10 mila euro, oggi come oggi davvero questa forma di credito non conviene, come risulterebbe sia dal confronto del preventivo, che dall’uso di vari tool di calcola rata online . Ecco perché.

Condizioni economiche 2016

Da quest’anno le condizioni economiche del prestito Bancoposta sono le seguenti (variate rispetto al 2015):

  • è possibile ottenere da 3.000,00 a 30.000,00 euro;
  • possibilità di dilazionare il prestito da 12 ad 84 rate mensili;
  • Non sono previste spese accessorie;
  • Assicurazione facoltativa;
  • La somma richiesta può essere accreditata sia su conto corrente Bancoposta (oppure conto presso altra banca) che su Postepay Evolution.

Simulazione di un prestito

Vediamo quindi se un prestito con Bancoposta attualmente conviene oppure no (nell’esempio in particolare consideriamo un classico prestito di poste italiane per giovani). Ipotizziamo un prestito di 9 mila euro da restituire in 7 anni. Con Bancoposta dovrete pagare una rata mensile di 157,19 euro mensili. A questo punto il costo totale del finanziamento sarà di ben 13.203,96 euro a fronte dei 9.000 richiesti. Questo significa che gli interessi corrisponderanno a 4.204,00 euro. In questo caso dobbiamo valutare soprattutto il TAN che per un prestito sotto i 10 mila euro è del 10,95%, la percentuale considerata d’usura è del 18,51%.

Alternative al prestito Bancoposta

Richiedendo la stessa linea di credito con altri istituti finanziari, in buona sostanza, si ha la possibilità di risparmiare.

Ad esempio consideriamo le condizioni proposte da Fiditalia. Attualmente tra le soluzioni previste sul sito web della finanziaria manca l’opportunità di selezionare gli stessi dati utilizzati per il preventivo Bancoposta e pertanto utilizziamo la soluzione che più si avvicina all’esempio precedente (vedi snche Come richiedere online un prestito personale).

In particolare consideriamo un finanziamenti di 8.000,00 euro rimborsabili in 5 anni mediante il prodotto Fidiamo. Il TAEG applicato è pari al 10,85% con un TAN dell’8,90%.

In base a questo esempio il debitore dovrà rimborsare a fronte del capitale richiesto ben 10.277,00 euro, corrispondendo una rata mensile di 167,65 euro per 60 mensilità.

Conveniente anche il prestito, questa volta di 9 mila euro e di 84 rate, erogato da Rataweb (vedi anche Prestiti Agos Ducato) che applica un TAN fisso dell’5,89% ed un TAEG del 7,27% per 133,60 euro mensili senza assicurazione. Se il richiedente invece sceglie di proteggersi mediante la stipula di un’assicurazione sul prestito, il costo della rata mensile sale a 139,60 euro, quindi con l’applicazione di un TAEG pari a l 7,21%.

Con Hello bank, sempre per la stessa linea di credito, quindi 9 mila euro in 84 rate, abbiamo una rata di 133,70 euro per 84 mensilità con un TAN fisso del 6,51% e un TAEG del 6,71% ( anche in questo caso senza alcuna stipula di copertura assicurativa).

Banca Numero Verde Sito web
Poste Italiane 800.00.33.22 www.poste.it

Conclusioni

In buona sostanza quindi il prestito Bancoposta non è proprio il più conveniente attualmente sul mercato.

Prodotti Poste Italiane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *