Consolidamento debiti BNL- Quali sono le alternative?

Consolidamento debiti con la cessione del quinto: la soluzione Bnl

Quando ci troviamo davanti alla necessità di riorganizzare le rate del mutuo e quelle di vari finanziamenti, il consolidamento debiti può sembrare l’unica soluzione percorribile. Tuttavia non tutte le banche propongono un prodotto ad hoc, come nel caso di BNL.

Questa banca soprattutto dopo l’entrata nel gruppo Bnp Paribas ha infatti apportato vari cambiamenti nella sua offerta prestiti (come ad esempio la sostituzione della gamma “Revolution” con quella “In Novo” per fare un esempio non esaustivo), scegliendo di proporre delle soluzioni adattabili anche alle esigenze di consolidamento debiti, ma non in via esclusiva.

Come riorganizzare i propri finanziamenti?

Come appena affermato quindi ad oggi (7 novembre 2018) all’interno dell’offerta di prestiti personali di Bnl non troviamo alcun consolidamento debiti, ma soluzioni alternative ‘adattabili’. Tra queste possiamo ‘affidare’ la riorganizzazione delle varie rate già in essere (di prestiti ed eventualmente anche del mutuo) alla richiesta di una cessione del quinto. A riguardo ricordiamo che si tratta di una possibilità accessibile solo ai lavoratori dipendenti o ai pensionati, che siano in possesso dei requisiti minimi necessari come ad esempio età anagrafica ed importo adeguato della quota del quinto che può essere ceduta.

Ribadiamo subito ancora una volta che non bisogna cadere nell’errore di ritenere la cessione del quinto un tipo di finanziamento di consolidamento debiti. Semplicemente si tratta di un prestito che può essere utilizzato anche con lo scopo di riorganizzare e consolidare le varie rate in una sola rata.

Caratteristiche della cessione del quinto dello stipendio

La richiesta della cessione del quinto dello stipendio può essere fatta da dipendenti pubblici o privati. La durata è quella prevista dalla legge quindi deve essere compresa tra un minimo di 24 a un massimo di 120 rate. Per quanto riguarda gli importi ci sono differenze a seconda che si rientri nelle categorie di dipendenti convenzionati pubblici o privati. La somma massima concedibile, comprensiva di cessione del quinto e prestito con delega non può superare 104 mila euro (Fonte: sito ufficiale Bnl – Data: 7 novembre 2018).

Per conoscere l’importo effettivo bisogna richiedere un preventivo, parlando con un consulente. Questo ultimo passaggio può passare anche per il servizio di ricontatto online, per il quale si deve compilare l’apposita schermata presente sul sito ufficiale:

Una volta inseriti negli appositi spazi le proprie informazioni personali e cliccato sul pulsante verde “conferma” e sufficiente attendere di essere contattati dal personale preposto.

Documenti necessari

Per fare la richiesta della cessione del quinto Bnl ai fini di un possibile consolidamento debiti bisogna esibire i seguenti documenti:

  • documento di identità non scaduto;
  • codice fiscale oppure la tessera sanitaria;
  • ultime due buste paga;
  • certificato di stipendio;
  • estratto contributivo Inps.

(Fonte: sito ufficiale Bnl – Data: 7 novembre 2018)

Caratteristiche della cessione del quinto della pensione

Nel caso dei pensionati, evidenziamo subito come Bnl sia tra le banche firmatarie della convenzione con l’Inps. Per quanto riguarda le principali caratteristiche, la durata va da 24 a 120 mensilità (compatibilmente con l’età anagrafica del richiedente) mentre la somma massima che può ottenere è di 90 mila euro (ovviamente in funzione della quota cedibile). Anche in questo caso, usando il modulo di richiesta di contatto (selezionando nell’apposito spazio la posizione di pensionato), si viene chiamati da un consulente, mentre non si ha la possibilità di richiesta di preventivo direttamente on line.

Documenti necessari

Per i pensionati i documenti da esibire sono solamente:

  • documento di identità in corso di validità
  • tessera sanitaria o codice fiscale
  • cedolino della pensione.

(Fonte: sito ufficiale Bnl – Data: 7 novembre 2018)

Cosa cambia dai prestiti specifici?

La cessione del quinto può essere usata quindi come possibile soluzione di consolidamento debiti Bnl. Di contro non trattandosi di un prestito creato appositamente va tenuto presente che una volta ottenuta la somma della quale si ha bisogno, dovrà essere il finanziato ad usarla per rimborsare anticipatamente i finanziamenti che vuole andare a consolidare. Infatti non c’è alcun interessamento diretto da parte della Bnl. Quindi, in sintesi, chi volesse usare come consolidamento debiti con Bnl la cessione del quinto dovrà:

  • richiedere i conteggi di estinzione dei debiti da consolidare (calcolando la somma di ciò che deve restituire comprensivo delle varie penali di estinzione se previste);
  • raccogliere i documenti necessari per fare la richiesta di un preventivo accurato sulla cessione del quinto che può ottenere fattivamente;
  • fare l’eventuale richiesta della somma di cui si ha bisogno;
  • ottenuto il finanziamento, provvedere, nelle modalità specificate da ciascuna banca, al rimborso anticipato dei prestiti che si vanno così a estingue e “consolidare” con la sostituzione della rata della cessione accordata.

Ribadiamo inoltre che questa soluzione non è accessibile ai liberi professionisti ed in generale ai ‘non dipendenti’ mentre, a differenza dei finanziamenti tradizionali, rappresenta una via percorribile sulla carta anche per cattivi pagatori e protestati.

Prodotti Bnl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *