Prestiti in 1 ora – Le migliori finanziarie online

Prestiti in 1 ora: a chi rivolgersi

Sono numerose le persone che devono soddisfare un’esigenza economica improvvisa e si rivolgono al Web per ottenere dei prestiti immediati, quelli che in poche ore, di solito in giornata o al massimo 48, vengono erogati senza iter procedurali lunghi e faticosi.

Nello specifico i più veloci sono i prestiti in 1 ora, ovvero quelli per i quali entro appunto un’ora, massimo due, viene data una risposta sull’esito, negativo o positivo che sia, dalla finanziaria presso cui si è inoltrata la richiesta. Ciò risulta particolarmente vantaggioso perché nella situazione di urgenza in cui ci si trova è molto importante poter avere le informazioni necessarie per sapere come è meglio muoversi.

Sono poche sinceramente le finanziarie che concedono prestiti di questa natura ed altrettanto poche le categorie di utenti che vi possono accedere. Tra le società più attive in questo settore segnaliamo la Finatel e la Kìron che si contraddistinguono per la particolare celerità.

Cerchiamo di capire bene insieme dunque se ottenere prestiti in 1 ora è più un miraggio o è davvero una concreta possibilità da perseguire.

Come richiederli

Seppur difficile non è impossibile ottenere prestiti in 1 ora. Certamente va detto che per poter sperare di accedere a prestiti immediati di questo tipo bisogna obbligatoriamente rivolgersi al Web e richiedere un finanziamento online, perché doversi recare fisicamente nella filiale di un’agenzia di credito comporta necessariamente che le pratiche procedurali si allunghino ed impediscano l’erogazione della somma richiesta entro poche ore.

Altra attenzione che bisogna porre quando si ambisce ad avere accesso a prestiti immediati è nella preparazione delle documentazione da allegare, documentazione che deve poter dimostrare senza ombra di dubbio la capacità reddituale del richiedente al fine di agevolare e facilitare le fasi di controllo a cui le finanziarie sottopongono tutte le richieste di finanziamenti che ricevono.

Chi può richiederli

La documentazione, seppur completa, potrebbe però non essere sufficiente per poter ottenere un prestito così veloce perché per quanto celeri possano essere i controlli che devono essere effettuati c’è comunque bisogno di un po’ di tempo per interrogare tutte le banche dati dei cattivi pagatori a cui il richiedente potrebbe essere iscritto.

Per queste tipologie di utenti è probabilmente preferibile richiedere una cessione del quinto sullo stipendio o sulla pensione, quel tipo di finanziamento riservato ai lavoratori ( dipendenti pubblici, statale, privati) o ai pensionati.

Per poter ottenere infatti questo tipo di prestito non è necessario avere una reputazione creditizia immacolata ed è sufficiente presentare la busta paga dell’azienda presso cui si lavora ed il certificato di stipendio correttamente compilato dal datore di lavoro sul quale viene segnalata la parte dello stipendio netto che può essere dedicata alla restituzione del prestito.

Altri articoli: Prestiti INPS per dipendenti pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *