Consolidamento debiti Compass: come funziona il preventivo

Consolidamento debiti Compass Unica: unico prestito, unica rata

La gamma di prestiti personali proposti da Compass Spa prevede anche la formula del consolidamento debiti, che permette sia di aumentare l’importo già finanziato dalla stessa banca, che sostituire semplicemente i prestiti in corso accorpandoli in una sola rata mensile. Il prestito per il consolidamento debiti di Compass si chiama Unica. Vediamo come funziona e quali sono eventualmente le sue caratteristiche peculiari.

Quali sono le principali caratteristiche di Unica?

Unica è un classico finanziamento per il consolidamento debiti che, qualora venga concesso, permette al richiedente di avere una sola rata da rimborsare al posto di quelle relative ai vari finanziamenti pregressi. Una soluzione percorribile in primis per rendere il rimborso più agevole, dovendo ricordare solo una scadenza e un importo unificato, con semplificazione sia burocratica che per la gestione del budget familiare che mensilmente andrà a rimborsare i “debiti” rappresentati dai vari finanziamenti. Tra le caratteristiche principali individuabili dal sito Compass troviamo:

  • tempi rapidi per l’erogazione (anche se la tempistica dipende dal momento nel quale viene consegnata tutta la documentazione necessaria e quella aggiuntiva richiesta);
  • importo massimo che può essere richiesto entro i 30 mila euro;
  • soluzioni personalizzate in funzione delle somme che si devono richiedere e consulenza di personale dedicato Compass.

Requisiti per la richiesta

Una delle condizioni necessarie per richiedere il consolidamento prestiti, con Compass o altra banca o finanziaria, è l’esistenza di uno o più finanziamenti già in essere che vanno sostituiti. Inoltre come altri requisiti necessari troviamo:

  • età del richiedente che deve aver superato i 18 anni e non aver invece superato (alla scadenza) i 70 anni di età;
  • residenza in Italia. In particolare se si tratta di un richiedente straniero, è obbligatorio avere la residenza da almeno un anno e poter esibire la carta di soggiorno non scaduta.

Poi c’è la parte dei documenti che bisogna esibire e accompagnare alla richiesta di finanziamento, che sono sia personali che reddituali, con l’aggiunta dei conteggi estintivi dei prestiti da sostituire e/o consolidare. Come documenti personali sono accettati:

  • carta di identità, passaporto o patente purché non scaduti;
  • codice fiscale o in alternativa la tessera sanitaria o la carta servizi.

Invece come documenti attestanti il reddito sono sia accettate le busta paga e i cedolini delle pensione che il modello Unico per chi ha redditi diversi da quelli da lavoro dipendente. E’ comunque sufficiente l’ultima dichiarazione dei redditi con la copia della ricevuta dell’avvenuto pagamento delle relative tasse.

Approfondimento: Assistenza debiti online e gratuita.

Come avviene il rimborso?

Se il prestito viene concesso, dall’approvazione Compass impiega in media un giorno lavorativo per effettuare i rimborsi dei prestiti in essere. La sola rata da rimborsare verrà pagata mensilmente tramite sdd su conto corrente, oppure tramite bollettino postale. Quest’ultimo può essere pagato anche presso le ricevitorie Lis Paga o i punti QuiPay, così come presso i supermercati GDO.

(Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 1 ottobre 2018)

Come si può richiedere?

Innanzitutto per avere un’idea delle condizioni è possibile usare il calcola rata online per ottenere un preventivo o fare una simulazione sull’importo approssimativo della rata. Il tool non prevede la necessità di registrarsi o fare il login.

Il funzionamento è molto semplice basterà infatti inserire l’importo per il quale fare la simulazione e l’entità della rata ‘desiderata’. Fatto questo bisognerà cliccare su Calcola per ottenere un primo risultato approssimativo (nel nostro esempio 30 mila euro per una rata mensile di circa 540 euro):

(Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 1 ottobre 2018)

Quindi con il click su Prosegui si fa partire la procedura di valutazione personalizzata sulla base dei dati che saranno inseriti. Online è anche possibile fissare un appuntamento, cliccando sull’immagine in alto sulla destra presente in quasi tutte le pagine del sito ufficiale.

Anche in questo caso la procedura è semplice ed intuitiva con possibilità di ricerca per cap oppure attraverso la mappa.

Selezionando la filiale Compass prescelta e cliccando sull’agenda collegata si può procedere a fissare l’appuntamento

In alternativa è possibile fissare l’appuntamento (o chiedere informazioni) chiamando il numero verde Compass 800774433 oppure compilando il form online per ottenere un contatto da un consulente.

Approfondimento: Simulazione prestito online.

Coperture assicurative

E’ possibile combinare il consolidamento debiti Compass, così come gli altri prestiti, con coperture assicurative facoltative (ovviamente rimane l’eccezione della cessione del quinto Compass per il quale l’assicurazione è obbligatoria). In fase di richiesta di preventivo si deve far presente che si vuole valutare il costo del finanziamento con e senza assicurazione.

Tra le varie coperture assicurative troviamo ad esempio la Creditor Protection che non è riferita ad una categoria specifica. Risulta quindi adattabile sia per chi fa parte del pubblico impiego, che per quello privato, lavoratori autonomi, liberi professionisti e pensionati. Per adottarla maggiormente alle proprie necessità è comunque possibile scegliere tra due tipi di pacchetto:

  • Standard, garanzia di Decesso (per qualunque causa), ma anche Invalidità Permanente Totale (per Infortunio o Malattia) e in caso di Malattia Grave (approfondimento: foglio informativo sito ufficiale);
  • Plus, che aggiunge alla versione standard anche l’ipotesi Ricovero Ospedaliero (approfondimento: foglio informativo sito ufficiale).

Prodotti Compass

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *