Assistenza debiti gratuita: a chi rivolgersi?

Assistenza debiti gratuita: quali alternative contro il sovraindebitamento?

Le difficoltà che negli ultimi anni un numero crescente di italiani ha avuto a causa del sovraindebitamento, hanno spinto varie associazioni e organizzazioni, comprese quelle bancarie, a fornire delle informazioni utili a decidere in modo più consapevole sulla possibilità di richiedere o meno un prestito.

Quindi quando parliamo di assistenza debiti gratuita, dobbiamo per prima cosa fare una distinzione tra il tipo di assistenza che un’associazione o un’organizzazione può offrire prima che i debiti vengano contratti e quella che può essere offerta successivamente per trovare una soluzione al sovraindebitamento. La differenza a riguardo è molto importante e anche netta soprattutto per quanto riguarda la “gratuità” del servizio.

Quando l’assistenza è prima dell’indebitamento?

A causa della crisi economica europea moltissimi italiani, da Torino a Palermo, da Milano a Cagliari, ecc, si sono trovati in gravi difficoltà economiche non appena hanno subito squilibri finanziari che hanno reso difficoltoso rimborsare i debiti e onorare il pagamento delle rate dei finanziamenti già in corso. Per cercare di uscire da una situazione economicamente difficile, molti sono stati quelli che hanno contratto nuovi debiti, accendendo, quando possibile, nuovi prestiti o firmando cambiali, finendo così in un circolo vizioso pericolosissimo. In molti casi tuttavia con la giusta informazione queste situazioni potevano essere evitate.

Per questa ragione più di un’associazione dei consumatori ha intrapreso una serie di azioni con l’obiettivo di fornire gratis l’assistenza e le informazioni necessarie per poter agire diversamente. Questo genere di informazione viene offerto spesso semplicemente recandosi presso uno degli sportelli attivi nella propria città. In alcuni casi può essere richiesto il pagamento di un contributo associativo, che tuttavia comporta una spesa di pochi euro, e che consente di accedere a una gamma di servizi ampia, anche di carattere legale. Comunque un primo incontro, con l’esposizione delle questioni e problematiche da affrontare, di norma non comporta obblighi associativi o esborsi di alcun tipo. Solo se si deve fare un intervento o un’azione è bene informarsi sui possibili costi richiedendo un preventivo personalizzato.

Con questo percorso si può arrivare a trovare alternative differenti a quelle di contrarre altri debiti, anche accedendo a forme di finanziamento con carattere sociale. Sfortunatamente queste non sono sempre attive e comunque lo sono solo nelle Regioni che le hanno disposte, come il microcredito sociale.

Quando l’assistenza è dopo l’indebitamento?

Se si ha già una situazione che è ravvisabile come “sovraindebitamento” allora si può valutare la possibilità di attivare la procedura di saldo e stralcio, che permette di ridurre i debiti da restituire anche fino a circa l’80% e di organizzare le modalità di rimborso in base alle proprie reali possibilità. Trattandosi di una procedura che deve passare attraverso l’intervento di un giudice, sono inevitabilmente previsti dei costi da affrontare, anche per l’intervento di professionisti abilitati. Si può eventualmente vedere se alcuni di questi professionisti offrono servizi tramite il gratuito patrocinio, ma si tratta sempre di un’informazione che va richiesta presso l’ordine di professionisti che opera nella propria giurisdizione. Altrimenti poter contare sull’assistenza debiti gratuita successiva alla contrazione di un elevato indebitamento diventa impossibile.

Per conoscere i costi che si dovranno affrontare, valutandoli alla luce anche del risparmio che potrà essere ottenuto se la procedura di gestione del sovraindebitamento va a buon fine, è sempre possibile richiedere in via anticipata un preventivo durante il primo incontro, nel quale si farà anche il punto della situazione e si dovranno valutare i margini di manovra.

Le associazioni ‘serie’ e le organizzazioni che si sono specializzate in questo tipo di assistenza, offrono questo primo servizio (compresa la valutazione e l’elaborazione di un preventivo) in modo gratuito. Quindi se si dovesse contattare una società che propone già per il primo incontro il pagamento di un contributo, seppur modesto, è meglio andare oltre e rivolgersi a chi invece garantisce la prima fase gratuitamente.

Esempi

L’associazione difesa dei consumatori offre una prima assistenza gratuita, per conoscere il problema e vedere quali sono le azioni che possono essere compiute. Per ottenere informazioni e poter fissare un appuntamento, si può compilare il form di ricontatto presente sul sito ufficiale, attraverso cui si verrà contattati senza alcun impegno.

Pur non essendo un’associazione dei consumatori la stessa politica si ha contattando la società Piano Debiti che offre, alla pari dell’esempio precedente, una prima consulenza gratuita. Anche in questo caso è possibile passare per il form di ricontatto attivo sul sito.

Il Movimento del Cittadino è molto attivo sia per l’assistenza che per la consulenza pre e post indebitamento. Per conoscere le condizioni, i costi e i margini di intervento si deve fissare un appuntamento presso uno degli sportelli, che sono quelli riportati di seguito:

  • Pistoia: 0573 26682 – pistoia@mdc.it;
  • Roma: 347.3216003 / 340.7235862- lazio@mdc.it;
  • Sportello Roma 10: 06 92948683 – 392.2329237 – sportelloroma10@mdc.it;
  • Perugia: 075 5720483 – perugia@mdc.it;
  • Pescara: 085 4152645 – pescara@mdc.it;
  • Ortona: 085 2190217 – mdcortona@libero.it;
  • Castel San Giorgio (Sa): 081 951922 –3880476605 oppure 3388538559;
  • Avellino: 348.9182054 – avellino@mdc.it ;
  • Treviso: 0422 1835505 – treviso@mdc.it;
  • Padova: 049 8597874 – padova.mdc@gmail.com;
  • Verona: 045 4855093 – verona.mdc@gmail.com.

La debt agency “Tutela debiti”, si propone per offrire consulenza legale a chi ha problemi con il Fisco, Equitalia, finanziarie e banche, per far fronte all’eccesso di debiti accumulati nel tempo. Per contattare l’agenzia e ottenere principalmente assistenza legale si deve contattare il numero verde 800960496 e ottenere gratis le indicazioni su come e cosa fare per iniziare il percorso di assistenza, ottenendo successivamente il preventivo sui costi da sostenere.

I costi varieranno a seconda di vari parametri, a partire dal tipo di servizio che si sta cercando, potendo scegliere tra:

  • cancellazione protesti e segnalazioni come cattivi pagatori;
  • consulenza per proteggere il patrimonio mobiliare e immobiliare;
  • assistenza e soluzioni per: pignoramenti, atti di revocatoria e/o di precetto;
  • consulenza per i debiti con banche, finanziarie, fisco;
  • assistenza in caso di decreto ingiuntivo.

Approfondimento: Come uscire dai debiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *