Cessione del quinto Inps: le 3 migliori banche convenzionate

Banche convenzionate con INPS 2017: ecco dove richiedere un prestito a tasso basso

Le normative nazionali in materia di cessione del quinto dello stipendio, qualche anno fa, sono state ritoccate, permettendo anche ai pensionati, che fino ad allora figuravano tra i soggetti esclusi, di poter accedere alla formula di prestito personale che ha come caratteristica il rimborso delle rate tramite la trattenuta diretta del 20% sul proprio reddito, in questo caso la pensione.


Per offrire la massima tutela a questo tipo di clientela, l’Inps ha definito in modo chiaro tutte le casistiche e le condizioni necessarie per accedere a questo tipo di credito. Come per i lavoratori dipendenti, il prelievo mensile non può eccedere un quinto dell’importo della pensione.

Per ottenere il prestito, il pensionato deve fare richiesta verso una delle banche convenzionate con l’Istituto Previdenziale che, una volta accordato il finanziamento, si farà carico di trattenere direttamente dalla pensione l’importo necessario per saldare la rata. In tutti i casi la durata del contratto di prestito non può essere superiore ai 10 anni, ed è sempre obbligatoria la copertura assicurativa in caso di morte del pensionato. Come tassi, viene applicato quello fisso, mentre i tempi di erogazione dipendono da vari fattori, e partono dalle 48 ore alla decina di giorni.

Prima di rivolgersi ad una delle società bancarie e finanziarie riconosciute dall’Inps, il richiedente deve ottenere la certificazione di cedibilità della pensione, ovvero un documento che attesti la possibilità di accedere al credito e il valore massimo finanziabile.

Nel vasto panorama di banche convenzionate, spiccano 3 operatori che si distinguono per convenienza, praticità e comodità. Scopriamo chi sono.

Agos Ducato, massima trasparenza anche online

Chi l’ha detto che le persone di una certa età non utilizzano internet? Le ricerche recenti dicono che la fetta di pensionati che navigano in rete sta aumentando esponenzialmente. Agos Ducato lo sa e dà l’opportunità a tutti i suoi clienti di accedere alla cessione del quinto Inps anche online. In pochi click è possibile aprire le porte ad un’offerta ultra competitiva, accessibile con estrema comodità grazie al web.

Unicredit, un’offerta ad hoc per i pensionati

Uno dei principali Gruppi Bancari nazionali ha realizzato un’offerta studiata ad hoc sulle necessità dei pensionati che desiderano accedere ad un credito di liquidità tramite la cessione del quinto della pensione Inps. Semplice da ottenere, e senza alcuna necessità di garanzia patrimoniale o immobiliare, il valore del prestito, con la cessione del quinto di Unicredit, può arrivare fino a 69 mila euro, rimborsabili, secondo la legge, al massimo in 10 anni. Unicredit si fa carico della polizza obbligatoria, rendendo il costo complessivo del prestito minore, rispetto ad altre banche ugualmente convenzionate.

Poste Italiane, il porto sicuro per la cessione del quinto

Tra gli istituti convenzionati per la cessione del quinto Inps, Poste è senza dubbio tra i migliori. Massima solidità, capillarità sul territorio e soprattutto risparmio. C’è da sottolineare che Poste Italiane non eroga direttamente la cessione ma si appoggia a Findomestic. Con Poste Italiane l’assicurazione sulla vita obbligatoria per legge viene offerta gratuitamente, a carico della società BNL Finance. Un motivo in più per affidarsi al Gruppo Poste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *