Carta Extra: i costi della revolving di Fineco Bank

Carta rateale Fineco: conviene Carta Extra?

Oggi il mercato finanziario è ricco di offerte a proposito delle carte revolving, pratiche perché rimborsabili a rate mensili a fronte di un piccolo prestito che può tornare utile per tutte le spese o gli imprevisti da affrontare quotidianamente. Tra i prodotti promozionati dalle banche o dagli istituti finanziari troviamo la carta Extra di Fineco, banca appartenente al gruppo Unicredit (vedi anche Prestiti Unicredit). Scopriamo tutti i dettagli di questa carta ed i suoi costi.

Nome Carta Costo annuo Fido Modalità di rimborso TAN TAEG Contatti
Carta Extra 0,00 euro 3.000,00 euro Addebito diretto in conto corrente 9,95% 10,52 Numero verde: 800525252

Un plafond di 2.000 euro per una carta che si divide in “link”

La carta Extra di Fineco Bank si appoggia al circuito Mastercard e consente di avere un piccolo prestito sempre disponibile per ovviare a tutte le esigenze o gli acquisti che si desiderano: si possono infatti richiedere 2.000 euro saldabili in rate mensili dall’importo fisso.

Può essere utilizzata per pagare ai pos al momento di un acquisto, per prelevare presso qualsiasi ATM somme fino a 500 euro per volta (massimo 3 al giorno) o fare il pieno di carburante senza alcuna commissione applicata.

Carta Extra è inoltre una carta che risulta molto sicura (viene rilasciata non attiva, con pin ed attivazione successiva) che dispone dell’opzione “link”: può essere cioè duplicata anche per uno o più familiari, con collegamento alla carta principale. La sua richiesta può avvenire anche online sul sito web di Fineco. Per informazioni è disponibile comunque il numero verde 800525252.

Tutti i costi da considerare

Carta Extra di Fineco presenta dei costi abbastanza accessibili, con tassi di interesse non elevati, e sotto questo punto di vista suscita delle opinioni abbastanza positive. Cominciamo col dire che il 10 di ogni mese avviene il pagamento della rata mensile, il cui importo parte da 95 euro e viene prelevato con R.I.D. automaticamente dal conto corrente del richiedente, che dovrà necessariamente essere aperto in Fineco.

Le rate possono arrivare fino ad un numero di 24 ed al pagamento di ogni rata il plafond viene ripristinato. Per l’invio del pin e della carta stessa occorre poi pagare una piccola commissione di 1,95 euro, mentre tutto il resto (prelievi, rifornimento carburante) risulta a costo zero. Se invece si ha l’esigenza di dover sostituire la carta prima della scadenza bisognerà pagare 7,75 euro per averne una nuova.

Per quanto riguarda i tassi di interesse, essi corrispondono ad un TAN del 9,95% ed un TAEG del 10,52%. Il totale degli interessi ammonterebbe quindi a 207,14 euro, con un rimborso totale, su una somma di 2.000 euro, pari a 2.209,04 euro in due anni. Ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito web di Fineco oppure contattando il customer care della banca, attivo h24.

Prodotti Fineco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *