Noleggio auto a lungo termine per privati e aziende: conviene?

Alternative all’acquisto dell’auto: il noleggio auto a lungo termine

Noleggiare una vettura per un tempo mediamente lungo è una soluzione che da tempo utilizzano le aziende medio/grandi per gestire le proprie flotte di veicoli in quanto possono usufruire di notevoli agevolazioni fiscali, così come i possessori di partita iva.
Oggi l’utilizzo di questa pratica si sta estendendo anche nel settore privato, con una netta prevalenza delle richieste nelle grandi città (Roma, Milano, Catania).

Il 2015 è stato l’anno della svolta, con un balzo del +21.3% nelle immatricolazioni dei veicoli a noleggio a lungo termine con appunto un sensibile incremento del giro d’affari anche verso i clienti privati. Si tratta ancora di numeri piccoli (8000 contratti) ma la tendenza verso queste nuove forme di proprietà strizza l’occhio al futuro.

Caratteristiche di un noleggio a lungo termine

La distinzione tra un noleggio consueto ed un noleggio a lungo termine è chiaramente legata al tempo.

Una vettura a noleggio consente all’utente di evitare l’enorme esborso iniziale per l’acquisto di un’auto nuova pagando un anticipo iniziale e un unico canone mensile (vedi anche Leasing auto).
Tale canone comprende non solo il pagamento dell’utilizzo fisico della vettura ma anche la quota assicurativa, il bollo, spese di manutenzione ordinaria e straordinaria e di gestione del veicolo. Insomma l’unica cosa che ancora spetta al noleggiante è preoccuparsi del rifornimento.
Pensate ad esempio al cambio delle gomme nel periodo invernale. Se propendete per le formule più complete non dovrete preoccuparvi nemmeno di questo.

Ma allora conviene davvero avere un’auto a noleggio?

Come già accennato in precedenza il noleggio delle vetture a lungo termine conviene per le aziende che possono usufruire delle detrazioni fiscali al 20% nel periodo d’imposta e della totalità dell’iva se si dimostra di aver utilizzato il mezzo esclusivamente per fini aziendali (vedi anche Microcredito).

Non è ancora altrettanto conveniente se si tratta di noleggio privato.

Facciamo un esempio. Prendiamo un’auto dal valore di circa 17000 euro. Per poterla avere a noleggio bisognerà ad esempio versare una cauzione pari a 4000 euro (in caso di formula con anticipo, si deve tener presente che la somma versata è a fondo perduto) e poi un canone mensile di circa 370 euro per un periodo di 36 mesi.

Calcolatrice alla mano al termine del periodo contrattuale avrete speso altri 13320 euro che si sono comprensivi di assicurazione e bollo per tre anni (in tutto circa 4000 euro) ma considerando la svalutazione della vettura tanto maggiore quanto maggiori sono i chilometri percorsi, è chiaro che la formula non sia poi troppo conveniente. Insomma parlare di una soluzione di finanziamento low cost è decisamente esagerato.

Alla scadenza del contratto l’auto dovrà essere restituita: tuttavia esistono delle società che consentono, mediante la stipula di particolari accordi esterni al noleggio, di poter acquistare a titolo definitivo l’ autovettura al termine del contratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *