Prestito ristrutturazione: 3 finanziamenti a confronto

Prestito ristrutturazione: Agos Ducato, Unicredit o Findomestic?

A tutti capita almeno una volta nella vita di dover ristrutturare la propria casa: vuoi per apportare delle modifiche strutturali, vuoi per effettuare delle manutenzioni o anche solo semplicemente per rinfrescare un po’ le pareti e magari installare dei nuovi infissi. I prezzi per questi lavori, però, non sono propriamente accessibili, ecco perché esiste un particolare tipo di finanziamento che attiene al prestito ristrutturazione. Vediamo di cosa si tratta mettendo a confronto a titolo esemplificativo tre diversi finanziamenti.

Per importi anche molto bassi c’è il finanziamento di Findomestic

Se abbiamo intenzione di non apportare grosse modifiche alla nostra casa ma di dare giusto una rinfrescatina qui e lì allora il prestito ristrutturazione Findomestic (del gruppo di Bnl) può essere interessante: con importi erogati che partono da soli 1.000 euro (ma arrivano fino a 60.000) finanzia dalla manutenzione ordinaria a quella straordinaria della casa, dalla sostituzione di porte alle serrature, con tantissimi altri interventi. Le rate possono essere scelte secondo le esigenze del richiedente ed i tassi di interesse ammontano, in un prestito da 15.000 euro, ad un Tan fisso al 5,70% e ad un Tag al 5,85%. Per ulteriori info si può visitare il sito www.findomestic.it

Agos Ducato copre anche la costruzione di piscine

Se invece si ha in mente di restare in un range compreso tra i 2.750 ed i 30.000 euro e si hanno in mente lavori per il giardino e per l’outdoor, allora potrebbe essere utile dare un’occhiata al prestito ristrutturazione di Agos Ducato. Con un Tan fisso all’5,56 % ed un Taeg al 6,17% consente anche spese per costruzione di piscine, ristrutturazioni generali ed installazioni di infissi. Per approfondimenti si consiglia di consultare il sito web www.agosweb.it o telefonare al numero verde.

Per le spese maggiori è possibile rivolgersi ad Unicredit

Per spese fino a 100.000 euro, infine, tra i finanziamenti per la ristrutturazione, Unicredit finanzia tutti gli interventi che rientrano nelle tipologie previste dalla Legge di Stabilità in corso e precedentemente fissate dal Decreto Legge 63 del 4 giugno 2013 (a questo proposito si può consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it). Anche in questo caso la rata è flessibile, viene pagata mensilmente tramite R.I.D. ed i tassi di interesse risultano abbastanza convenienti: Tan fisso al 6,50% e Taeg fisso a 7,07%.

Ecco una tabella riassuntiva

Banca/Finanziaria
Importo
Durata
Richiedibile senza garanzie
Richiedibile senza conto corrente
Cosa copre
Calcola rata
Fino a 100.000 euro
da 3 a 10 anni
SI
SI
Tutti gli interventi di ristrutturazione casa che rientrano nelle tipologie ammesse a detrazione fiscale, così come previsto dal D.L. 63 del giugno 2013
Fino a 60000 euro
Fino a 9 anni
NO
NO
Ristrutturazioni casa, modifiche strutturali, manutenzione ordinaria o straordinaria, sostituzione porte, cancelli, serrature, acquisto piscina, vasca idromassaggio, doccia.
Fino a 30000 euro
Fino a 10 anni
NO
NO
Lavori di consolidamento, manutenzione e ristrutturazione, costruzione piscina, installazione di infissi, etc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *