Prestito con carta prepagata con iban – Come fare?

Prestito personale su carta prepagata: condizioni e vantaggi

Oggi è possibile ottenere prestiti personali senza per forza dover avere un conto corrente sul quale appoggiare il pagamento delle rate e senza dover fare ricorso all’uso delle carte revolving che rimangono una soluzione comunque alternativa quantomeno da valutare.

L’uso delle carte prepagate infatti è diventato sempre più sicuro e versatile, tant’è che possono assolvere alle principali funzioni di un conto corrente aperto presso una banca.

Vediamo come è possibile ottenere un prestito con carta prepagata cercando di sottolineare i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le soluzioni.

Prestiti con carte prepagate: come funzionano

Attraverso le carte prepagate con IBAN è possibile ottenere dei prestiti personali, poiché il codice IBAN di cui è dotata permette alla carta stessa di ricevere l’accredito della somma finanziata e allo stesso tempo di effettuare il pagamento delle rate.

Solitamente i tassi riservati a questa tipologia di finanziamento presentano condizioni abbastanza favorevoli anche se di norma gli importi richiedibili non sono alti.

Da aggiungere infine che ottenere una carta prepagata è molto semplice e può essere richiesta da chiunque. Tra i prodotti più interessanti che propongono un prestito con carta prepagata segnaliamo SpecialCash di PostePay o PostePay Evolution, le carte prepagate di Poste Italiane.

Ma ci sono anche altri prodotti che presentano la possibilità di rimborso tramite carta prepagata, come ad esempio quasi tutta la gamma CreditExpress di Unicredit che è rimborsabile tramite rid su Genius Card.

Carta di credito revolving: il credito a rate sempre a portata di mano

La carta di credito revolving è un particolare strumento di pagamento tramite il quale è possibile ottenere dei veri e propri prestiti personali. Si tratta in pratica di una particolare carta di credito che nell’ultimo periodo sta avendo molto successo poiché mette a disposizione una certa somma e permette di restituire ciò che si spende attraverso un comodo rimborso rateale mensile.

La modalità di rimborso è la particolarità del credito revolving online o tradizionali: la rata mensile concordata comprende sia la parte di quota capitale sia la quota di interessi. Se infine il cliente preferisce può decidere, nella maggior parte dei casi, di rimborsare quanto speso durante il mese precedente anche in un’unica rata a saldo.

Sono ormai numerose le banche e soprattutto le agenzie finanziarie che offrono ai loro clienti la soluzione del credito revolving (alcune richiedibili online, mentre altre necessitano di richiesta tramite agente o da agenzia).

Tra le carte più richieste segnaliamo le carte revolving di Compass e l’intera gamma di Cartattiva revolving online di Agos, adatte per ogni esigenza ed utilizzabili per qualsiasi tipo di acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *