Kapipal – Piattaforma di crowdfunding semplice e veloce

Finanziamenti su Kapipal: commissioni e modalità di raccolta

Kapipal è una piattaforma di personal crowdfunding internazionale che fa parte del GROW VC Group, azienda londinese leader mondiale nel settore FinTech, ovvero quello che si occupa della digitalizzazione dei servizi bancari, e nell’erogazione di servizi di finanza digitale. Fondata in Italia da un lungimirante consulente IT, Alberto Falossi, nell’ormai lontano 2009, quando le note piattaforme concorrenti attuali erano ancora a livello di progetto, Kapipal è stata acquistata dal potente gruppo inglese nel 2013 con il fine di rendere questa nuova forma di finanziamento fruibile a tutti.

Cos’è il crowdfunding

Il crowdfunding, che potremmo tradurre con i termini “finanziamento collettivo” è uno strumento finanziario alternativo alle banche che si avvale delle potenzialità che Internet offre per poter raccogliere i fondi necessari alla realizzazione di un progetto. Condividendo online, sulle apposite piattaforme, le proprie iniziative ed i propri obiettivi, infatti, si chiede agli utenti del Web di contribuire con somme di denaro, grandi o piccole che siano, e di diventare sostenitori di un progetto imprenditoriale (vedi anche Finanziamenti agevolati start up).

Sono ormai moltissimi i casi di imprenditori che devono il loro successo ad una campagna di crowdfunding perché attraverso la Rete è possibile richiedere finanziamenti per qualsiasi tipo di progetto, liste nozze, viaggi, campagne di raccolta fondi per beneficenza, la pubblicazione di un libro, la realizzazione di una nuova App e tanto altro ancora, basta che sia convincente ed incontri la fiducia dei potenziali sostenitori.

Come funziona

Kapipal è una piattaforma generalista, ovvero si occupa di reperire fondi per campagne di ogni tipo, che garantisce un’assistenza costante dall’inizio alla conclusione del percorso. È sufficiente creare una pagina, seguendo le tappe guidate, in cui si illustra il progetto e si inseriscono i dati necessari e la cifra-obiettivo, per poi cominciare a condividerla sui vari social per richiedere la partecipazione dei finanziatori (vedi anche Microcredito).

Queste sono le sue caratteristiche principali della piattaforma:

  • è di tipo “keep it all” e quindi consente di entrare in possesso dei fondi versati anche se questi non raggiungono la somma prestabilita;
  • fornisce un supporto personalizzato per ogni campagna;
  • è in inglese, a parte la pagina iniziale, quella dell’inserimento dati e quella multilingua del manifesto kapipalista;
  • la durata massima di una campagna è di 3 mesi;
  • la massima cifra richiedibile è di 1 milione di dollari;
  • le campagne partono di default in modalità privata, per progetti personali come liste nozze o viaggi;
  • a scelta del sottoscrittore può essere reso pubblico l’indirizzo della pagina che illustra il progetto;
  • la commissione da versare a Kapipal alla fine della raccolta fondi è del 4%;
  • possibilità di donare con carta di credito, anche prepagata, o tramite circuiti PayPal e Stripe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *