Inpdap Valore Vacanza : guida alla domanda online

Vacanze studio in convenzione con Inps: guida ad Inpdap Valore Vacanza

Inpdap Valore Vacanza è un’importante iniziativa che ogni anno l’Inps mette a disposizione dei dipendenti o pensionati ex Inpdap (Istituto nazionale previdenza dipendenti amministrazione pubblica), Ipa ed Ipost, al fine di garantire ai figli di questi ultimi soggiorni estivi o vacanze studio, in Italia o all’estero, della durata di una, due, tre o quattro settimane (vedi anche Finanziamenti agevolati per studenti).

Il bando viene pubblicato ogni anno dall’Inps intorno al mese di Marzo e la domanda va inoltrata esclusivamente online. Ecco allora tutti i dettagli su partecipanti e guida alla domanda online (vedi anche Prestito d’onore).

A chi si rivolge Inpdap Valore Vacanza

Inpdap Valore Vacanza si rivolge a ragazzi dai 7 ai 17 anni (minorenni, dunque) che abbiano conseguito la promozione scolastica senza debiti formativi (requisito che però non si applica ai più piccoli, agli invalidi civili al 100% ed ai disabili) e siano figli di dipendenti o pensionati ex Inpdap.

Se si possiedono tali requisiti si può partecipare al bando, ma bisogna assicurarsi di essere in possesso anche del Pin Inps. Quest’ultimo lo si può richiedere online sul portale dell’ Inps; tramite il contact center o recandosi ad uno degli sportelli dell’ente previdenziale sparsi in tutte le città italiane (vedi anche Piccolo prestito Inpdap).

Cosa fare prima di compilare la domanda online

Una volta in possesso del Pin, per partecipare all’ Inpdap Valore Vacanza bisognerà compilare la domanda dell’iscrizione in banca dati che si può scaricare dal portale Inps e poi inviarla via e-mail, posta certificata, fax, raccomandata a/r con allegato un documento di identità del richiedente ai contatti indicati sempre sulla pagina web dedicata.

In alternativa si potrà presentare questa prima domanda a mano presso la sede provinciale Inps dove il ragazzo partecipante ha la residenza. A questo punto occorre preparare l’attestazione ISEE per l’anno in corso (non vale l’anno precedente), la quale risulta obbligatoria ai fini di una graduatoria che servirà a determinare il contributo economico della famiglia alla vacanza.

Come compilare la domanda online

Ora si è pronti per compilare ed inoltrare la domanda online. Una volta avuto accesso alla sezione dedicata, all’interno del portale web dell’Inps, bisognerà prima inserire codice fiscale e Pin, poi i recapiti presso i quali si desidera ricevere comunicazioni (indirizzo e-mail o numero di telefono) ed infine l’elenco di tutte le materie di studio (esclusa la religione) con relative votazioni conseguite dal ragazzo che si sta candidando.

Se si tratta di un disabile, occorre specificare se si desidera assistenza durante la vacanza. La domanda è pronta per essere inviata, ma va controllata attentamente poiché non può essere modificata (vedi anche Prestiti online immediati). Successivamente si riceverà dall’Inps una conferma di domanda ricevuta ed occorrerà attendere la pubblicazione delle graduatorie di reddito con relativo contributo economico delle famiglie per poter scegliere la destinazione sul catalogo che cambia ogni anno, con qualche conferma ricorrente (come si può vedere nel confronto tra quello del 2015 con il 2016).

Quando la pubblicazione di graduatorie e destinazioni sarà online, chi compila la domanda potrà accedere alla seconda fase, quella cioè della “Scelta della vacanza”. Le destinazioni che si potranno selezionare vanno da un minimo di una ad un massimo di cinque, ed una volta effettuata la scelta si potrà consultare il responso dato casualmente dal sistema informatico dell’Inps nell’area “Segui iter domanda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *