Fiditalia Cessione del Quinto – Conviene Quintocè?

Opinioni sulla cessione del quinto dello stipendio o pensione Fiditalia

Una finanziaria con una lunga storia come Fiditalia non poteva non offrire anche la cessione del quinto sia dello stipendio che della pensione. Questo tipo di finanziamento, che rientra tra i prestiti personali, presenta delle caratteristiche che lo rendono utilizzabile anche da chi ha vari prestiti in corso o disguidi nel rimborso di rate precedenti.

Cosa è un cessione del quinto?

In generale, la cessione del quinto è una modalità di prestito rivolta esclusivamente ai pensionati e ai lavoratori dipendenti. La somma di denaro richiesta e ottenuta può essere rimborsata con rate mensili molto comode da restituire, perché trattenute direttamente a monte sulla pensione o sullo stipendio.
Per la determinazione della rata deve essere rispettato il rapporto pari ad “un quinto” della “quota cedibile” calcolata sugli emolumenti netti. Una volta determinata la rata che può essere concessa, moltiplicandola per il numero dei rimborsi, si determina invece la somma massima complessivamente concedibile che può essere condizionata da un tetto massimo previsto dalla banca o dalla finanziaria concedente. Per ottenere la cessione del quinto non vi è la necessità di presentare alcuna altra garanzia o garante al di fuori dello stipendio o della pensione.

Al di là dei requisiti generali oggettivi, le varie banche e le differenti finanziarie, possono però stabilire delle caratteristiche e condizioni più specifiche, come ad esempio l’accettazione anche dei contratti di lavoro a tempo determinato oppure l’estensione anche a società con un numero modesto di dipendenti.

Proprio per questo vediamo quali sono le caratteristiche e le condizioni che offre Fiditalia con il suo finanziamento specificatamente creato e denominato Quintocè.

Le caratteristiche del Quintocè Fiditalia

La cessione del quinto Fiditalia presenta una caratteristica abbastanza singolare: esiste un solo prodotto, appunto chiamato “Quintocè” che può essere richiesto dai dipendenti privati, pubblici e dai pensionati. Si tratta di una particolarità perché per molte altre banche (come ad esempio Ubi Banca, Unicredit, Intesa SanPaolo) le offerte vengono effettuate con prodotti differenti a seconda che si tratti almeno di cessione del quinto della pensione oppure dello stipendio.

Non è previsto un importo massimo richiedibile (che dipende ovviamente dalla rata massima ottenibile e dalla durata di rimborso scelta oppure ottenibile). La durata dei rimborsi deve essere compresa tra 24 e 120 mesi. Il TAN e il TAEG dipendono dal “profilo” di rischio del richiedente, quindi: il tasso più basso è applicato ai dipendenti pubblici, poi seguono i pensionati (in virtù della convenzione firmata con l’Inps) e quindi a chiudere ci sono i dipendenti privati, in parte condizionati anche dall’ affidabilità e solidità del loro datore di lavoro.

I costi di istruttoria sono pari a 350 euro, ai quali si aggiungono 16,00 euro di imposta di bollo per sottoscrizione del nuovo contratto. Ovviamente deve essere considerato anche l’importo della quota assicurativa Cpi, che è obbligatoria per legge. Non sono applicate le spese di incasso rata e nemmeno quelle di invio delle comunicazioni obbligatorie come il rendiconto annuale.

(Fonte: sito ufficiale Fiditalia – Data: 2 marzo 2019)

Come richiederlo?

Il prestito “Quintocè” deve essere richiesto direttamente presso le filiali Fiditalia più vicine, ma è possibile fissare un appuntamento contattando il numero di telefono verde 800-558800. Online si può fare la richiesta di preventivo o cercare una delle filiali per individuare la più vicina o comoda da raggiungere. Per farlo si può usare l’apposita funzione presente sul sito ufficiale con cui è possibile anche fissare un appuntamento. Come altri canali dedicati all’assistenza o alle informazioni si possono utilizzare:

  • modulo online per i servizi post-vendita
  • e-mail all’indirizzo clienti@fiditalia.it
  • numero di telefono allo 02 43018799 ( dove un operatore risponde dal Lunedì al Venerdì entro la fascia oraria dalle ore 9.30 alle 13.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.00.

Requisiti per ottenere la cessione del quinto Fiditalia

Ferme restando le condizioni oggettive che bisogna avere per accedere alla cessione del quinto (contratto di lavoro a tempo indeterminato o pensione) la cessione del quinto Fiditalia prevede anche come requisiti anagrafici il raggiungimento di un’età che sia compresa tra i 18 ed i 90 anni. Per i soli dipendenti privati la somma massima concedibile è condizionata anche dal Tfr accantonato (limite che non sussiste invece per i dipendenti pubblici).

Esempi

A differenza della maggioranza degli istituti di credito concorrenti con Fiditalia è possibile fare delle simulazioni online che logicamente non hanno valore di preventivo ma permettono di valutare almeno sulla carta le condizioni offerte.

Come si può vedere dall’immagine precedente (Fonte: sito ufficiale Fiditalia – Data: 2 marzo 2019) è sufficiente specificare la propria categoria di appartenenza (pensionato, dipendente pubblico e privato), l’età, l’anzianità lavorativa, l’importo ideale della rata ed il tempo in cui si desidera restituire il finanziamento.

Cliccando su Continua si accede ad un form che se compilato permetterà di essere ricontattati da un consulente della finanziaria del gruppo Société Générale. Detto questo lo stesso sito ufficiale Fiditalia sia per la cessione del quinto della pensione che dello stipendio presenta alcuni esempi che per completezza di informazione riproponiamo (Data: 2 marzo 2019):

  • Dipendente settore privato
    Requisiti richiedente: 15 anni di anzianità lavorativa di servizio ed età 40 anni;
    Condizione cessione del quinto: 84 rate, importo richiesto 16.000 euro e importo da restituire 21.756,00 euro;
    Tassi: Tan 8,48%; Taeg 9,59%
  • Dipendente settore pubblico
    Requisiti richiedente: 15 anni di anzianità di servizio ed età 40 anni;
    Condizione cessione del quinto: 120 rate, importo richiesto 25.500 euro e importo da restituire 33.480,00 euro;
    Tassi: Tan 5,37%%; Taeg 5,83%
  • Pensionato
    Requisiti richiedente: 65 anni di età;
    Condizione cessione del quinto: 84 rate, importo richiesto 13.000 euro e importo da restituire 16.716,00 euro;
    Tassi: Tan 6,58%%; Taeg 7,70%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *