Prestiti personali online CheBanca: sono i più convenienti?

Prestiti Compass richiesti presso Che Banca: tassi e condizioni

CheBanca, Istituto di Credito operante nel settore retail del gruppo Mediobanca, offre molteplici prodotti per i propri clienti dimostrandosi una banca giovane e dinamica che riesce a competere sul mercato alla pari con i propri concorrenti più grandi.

Banca Durata Importo Numero verde Contatti
CheBanca! Fino a 84 mesi Fino a 30.000 euro
  • Clienti: 848.44.44.88
  • Non clienti: 800.10.10.30
  • Estero: +39.02.3200.4141

Nel settore specifico dei prestiti a rimborso rateale, però, propone al pubblico (in collaborazione con Compass, società finanziaria sempre del gruppo Mediobanca) una sola ed unica possibilità di accedere ai propri prodotti retail, ovvero un prestito personale a tasso fisso con un importo massimo finanziabile fino a 30.000 euro e con un piano di rimborso che arriva fino ad un massimo di 84 mesi.

Condizione necessaria ma non sufficiente per ottenere il prestito è diventare clienti della Banca mediante l’accensione di un conto corrente “Che Banca” presso qualsiasi Dipendenza dell’Istituto (vedi Carte revolving senza conto corrente). E’ possibile anche aprire il proprio conto corrente direttamente da casa utilizzando la comoda piattaforma online. Sullo stesso conto verranno addebitate direttamente con cadenza mensile le rate del finanziamento precedentemente pre autorizzate per tutta la durata del prestito.

Tale soluzione consente di evitare fastidiosi passaggi intermedi (bollettini) che potrebbero creare qualche disfunzione nel pagamento delle rate. Contrariamente al conto corrente “CheBanca”, la richiesta dei prestiti personali può essere inoltrata esclusivamente tramite una delle tante filiali sparse sul territorio nazionale.

Svantaggi

l’Istituto di credito CheBanca offre, quindi, un sola tipologia di prestito personale a tasso fisso, senza fornire al potenziale cliente o a quello già acquisito ulteriori possibilità di scelta; ciò, ovviamente, la penalizza sia sotto l’aspetto della permeabilità del mercato che dal punto di vista della fidelizzazione della propria clientela, costretta, come detto avanti, ad accettare un solo prodotto poco flessibile o rivolgersi ad altra entità per esigenze particolari.

Occorre, altresì, far notare che, proponendosi come semplice collocatore del prodotto in questione (poichè come già accennato precedentemente il prestito viene erogato da Compass) è molto probabile che nell’iter della lavorazione della richiesta di prestito si creino incomprensioni, sfasature, ritardi e quant’altro, dovute alla molteplicità di soggetti chiamati a gestire la pratica (dalla semplice richiesta, all’istruttoria, alla valutazione dei requisiti, ed infine alla delibera di concessione da parte di un soggetto estraneo, appunto, all’entità originaria che ha proposto la richiesta di prestito).

Conclusioni

Per quanto detto prima quindi, la tipologia di finanziamento rateale o per meglio dire di prestito personale (o Prestito al consumo come meglio lo si vuole definire) proposta dall’Istituto Bancario “CheBanca” non si può annoverare tra le più vantaggiose, rispetto a tutto ciò che offre il mercato di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *