Cessione del quinto Poste italiane – Opinioni su Quinto Bancoposta

Dipendenti o pensionati: cosa offre la Cessione del Quinto Poste Italiane?

Poste Italiane prevede tre tipi di cessione del quinto che hanno denominazioni lievemente differenti. Una scelta fatta per consentirne una più semplice individuazione del prodotto in funzione della propria situazione lavorativa (dipendenti pubblici e forze armate, o dipendenti privati) o pensionistica. Si tratta di:

  • Quindi Bancoposta Dipendenti Pubblici;
  • Quinto Bancoposta Dipendenti Imprese Private;
  • Quindi Bancoposta Pensionati.

Vediamo nel dettaglio le condizioni e i requisiti necessari per poterne ottenere l’erogazione.

Quinto Bancoposta dipendenti pubblici

Si tratta di una cessione del quinto classica, che applica dei tassi di interesse meno elevati proprio per effetto degli accordi tra Poste italiane e le amministrazioni pubbliche (vedi anche Prestiti per dipendenti pubblici). L’erogazione della somma concessa avviene con assegno postale vidimato, bonifico su conto postale o bancario. La durata di questo prestito deve essere compresa tra i 3 anni e i 10 anni.

Come requisiti sono richiesti: età anagrafica tra i 18 anni e i 65 anni; anzianità di servizio massima tra di 41 anni per le donne e un anno in più per gli uomini. Cambiano leggermente i parametri per i Carabinieri, con età massima di 57 anni per chi ha più di 35 anni di servizio, e 60 anni per chi ne ha meno. Il tasso Tan fino al 5 novembre 2016, per entrambi è inferiore al 7%. Non sono previste le spese di gestione e di istruttoria.

Quinto Bancoposta per dipendenti privati

Questa è la cessione del quinto che le Poste riservano ai dipendenti del settore privato. Si tratta però di un prestito accordato solo ai lavoratori di grandi imprese. I requisiti (come durata del servizio e durata del finanziamento) sono uguali a quelli dei dipendenti pubblici. Il Tan però supera il 10% ma anche in questo caso non ci sono le spese dette accessorie (come istruttoria, gestione, ecc).

Quinto Bancoposta Pensionati

Le condizioni e i requisiti nel caso della cessione del quinto della pensione inevitabilmente cambiano, ad eccezione della durata minima di 3 anni e massima di 10 anni. L’età massima dei richiedenti è di 85 anni e non ci sono delle limitazioni a seconda che si sia pensionati di specifiche casse previdenziali. Poste Italiane ha aderito alla convenzione con l’Inps, quindi non sono previste spese accessorie o penali in caso di estinzione anticipata del finanziamento (vedi anche Prestito pensionistico). Il tasso si posiziona in un livello intermedio tra quanto previsto per la cessione del quinto dei dipendenti pubblici e di quelli privati.

Prodotti Poste Italiane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *