Cessione del quinto Agos Ducato: confronto tassi 2018

Opinioni cessione del quinto dello stipendio o pensione Agos

Una forma di prestito molto comune è la cessione del quinto, ovvero un finanziamento con una rata non superiore al quinto dello stipendio o della pensione mensile. Per la versione destinata ai pensionati ci sono anche le convenzioni che l’Inps stipula con le società che vogliono aderirvi. Tra queste troviamo proprio la cessione del quinto Agos per i pensionati dell’ente (fonte sito Inps – Data rilevazione: 7/03/2018).

Di cosa si tratta?

In generale con la cessione del quinto si autorizza di fatto il soggetto finanziatore a richiede direttamente al datore di lavoro o ente pensionistico la quota stabilita per la restituzione del credito.

Quasi tutti gli istituti di credito danno la possibilità di accedere a questo tipo di finanziamento, compresa Agos Ducato. Per chi non la conoscesse si tratta di una società finanziaria italiana, appartenente al gruppo francese Credit Agricole, che si occupa principalmente di offrire soluzioni di credito alle famiglie e privati.

Requisiti per poter accedere alla cessione del quinto

Per quanto riguarda i requisiti Agos Ducato, così come altre finanziarie e banche, ciò che conta principalmente è la busta paga o cedolino pensione. A testimonianza di questo basti pensare che possono accedere al finanziamento anche coloro che hanno avuto precedenti inadempienze o che semplicemente hanno avuto difficoltà ad ottenere un credito.

In ogni caso il soggetto finanziatore si tutela operando una sorta di trattenuta del Tfr fino a quando il debito non sarà completamente estinto (in caso di cessione del quinto dello stipendio).

Caratteristiche del prestito

Innanzitutto si tratta di una forma di prestito semplice da richiedere. Non necessita di particolari finalità, non avete bisogno di giustificare le vostre spese. L’importo che si può richiedere dipende dallo stipendio o dalla pensione netta percepite e dalla durata del contratto di cessione che varia da un minimo di 24 mesi fino ad un massimo di 120 rate (Fonte sito ufficiale Agos – Data; 07/03/2018).

Non pensate alle solite lungaggini burocratiche. Vi sarà sufficiente avere una busta paga/cedolino pensione, il Cud, un documento di identità e il codice fiscale o la tessera sanitaria. Per quanto riguarda il certificato di quota cedibile, obbligatorio per i pensionati, non c’è la necessità di chiederlo all’Inps.

Come infatti detto all’inizio la cessione del quinto Agos rientra tra quelle convenzionate con l’ente previdenziale e sfrutta per questo una procedura telematica che consente l’evasione di questo tipo di pratiche da parte della stessa finanziaria.

Per valutare la convenienza è consigliata la richiesta di un preventivo dopo cui si può procedere alla richiesta formale di cessione. Questa può anche essere attivata stando comodamente a casa online od al massimo recandosi presso una delle filiali.

All’interno del sito della società, nella pagina dedicata a questa tipologia di prestito trovate un form da compilare per poter ricevere un preventivo (Fonte sito ufficiale Agos – Data: 07/03/2018).

Richiesta del preventivo

Per ottenere un preventivo sulla cessione del quinto Agos si hanno due alternative:

  • fissare un appuntamento presso una delle agenzie;
  • fare la richiesta di preventivo online.

Vediamole nel particolare:

Filiale

Per fissare un appuntamento in filiale attraverso il quale richiedere un preventivo è possibile:

  • usare la funzione presente sul sito cliccando su un immagine simile a questa:
  • visualizzare la mappa interattiva che apparirà;
  • selezionare la zona d’interesse;
  • finalizzare la ricerca per comune o per cap avendo un risultato tipo questo:
  • (Fonte sito ufficiale Agos – Data; 07/03/2018)

  • cliccare sopra le agenzie o le filiali proposte per individuarne gli indirizzi così da scegliere quella più vicina.

In alternativa si può chiamare il numero verde 800-65.30.42 dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 21.00, ed il sabato dalle 08.30 alle 17.30.

Preventivo online

In questo caso è necessario avere a portata di mano i propri documenti e i dati relativi al datore di lavoro (o all’ente di previdenza per i pensionati). Il preventivo, a differenza dei prestiti personali di Agos, non viene rilasciato attraverso l’utilizzo dell’apposito tool ‘calcola rata’. Bisognerà invece compilare una richiesta di finanziamento non impegnativa grazie alla quale inserire tutti i dati necessari:

Solo in base al preventivo ricevuto si potrà decidere se procedere o meno alla richiesta vera e propria.

La copertura assicurativa

Per legge la cessione del quinto deve avere una copertura assicurativa sul credito. Questo è molto importante perchè, avrete un costo aggiuntivo (che incide notevolmente sui tassi applicati) ma avrete anche la serenità in caso di perdita del posto di lavoro e sgraverete la famiglia dalle responsabilità in caso di decesso del contraente.
Agos Ducato, al 7 marzo del 2018, non si fa carico dei costi del premio assicurativo, che andranno valutati in fase di confronto dei vari preventivi (Fonte: sito ufficiale Agos).

Condizioni economiche

Per quanto concerne i tassi di interesse, questi variano a seconda dell’importo richiesto e del numero di rate (approfondimento: Prestiti personali online). Per conoscere in modo preciso le condizioni, considerate anche le convenzioni Inps e l’offerta diretta ai dipendenti del settore pubblico, si dovrà obbligatoriamente passare per la richiesta del preventivo.

Contatti utili

Per ottenere informazioni, prendere appuntamenti o ancora per contattare Agos a seconda delle necessità, i canali da usare sono:

  • la mappa interattiva presente sul sito ufficiale;
  • il numero verde 800-65.30.42;
  • la chat live;
  • la e-mail.

Come evidenziato dallo stesso sito ufficiale Agos quest’ultima soluzione risulta essere la via preferenziale ad esempio per la richiesta dei conteggi estintivi, delle liberatorie oppure per le informazioni legate al rifiuto del finanziamento.

Prodotti Agos Ducato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *