Db Comfort – Quanto costa la carta di credito Deutsche Bank?

Db Comfort Card – La carta con opzione revolving di Deutsche Bank

Db Comfort è una carta di credito con opzione revolving che funziona sul circuito Visa emessa dalla Deutsche Bank. Prevede la sola possibilità di rimborso a saldo quando l’ammontare da rateizzare non consente di raggiungere l’importo della rata “minima”. Superata tale soglia è invece possibile scegliere tra due possibili alternative di rimborso. Vediamo tutto nel particolare.

Principali caratteristiche della card

La carta di credito è dotata di tecnologia chip&pin e di quella contactless. Grazie a questa seconda funzione è possibile fare acquisti fino a 25 euro senza dover firmare la ricevuta e, in generale, procedere al pagamento su pos solo avvicinando la card al dispositivo. Per gli acquisti di importo superiore ai 25 euro si potrà comunque utilizzare la funzione contactless, ma in questo caso sarà richiesto di firmare lo scontrino.

Come già detto funziona sul circuito Visa, per cui per gli acquisti on line sfrutta la funzione Verified by Visa (che va attivata gratuitamente). Il plafond minimo, come specificato dal sito ufficiale al 15/02/2018, con cui viene emessa la card è di 2 mila euro (è possibile aumentarlo dopo una fase di istruttoria).

Per quanto riguarda il rimborso si può scegliere, come accennato, tra due modalità di rateizzazione che sono:

  • rata definita dal titolare della db Comfort, con il solo limite di 50 euro che rappresenta la rata minima;
  • rata mensile pari a un ventiquattresimo della spesa da rimborsare se la linea di credito impiegata è pari ad almeno 1200 euro (tra 1200 euro e 50 euro si applica invece una rateizzazione fissa di 50 euro);

Data rilevazione: 15/02/2018 – Fonte: sito Deutsche Bank.

Costi e commissioni

Il semplice possesso della carta è del tutto gratuito il primo anno mentre dal secondo in poi il canone annuale si azzera se si usa la card per una spesa annuale di almeno 200 euro (se non si rispetta questa condizione la quota annuale applicata sarà pari a 10 euro). Altri costi eventuali sono:

  • per sostituzione dovuta a furto o smarrimento: costo una tantum di 22 euro. Per deterioramento è invece gratis;
  • istruttoria per aumento del plafond: 17 euro.

L’imposta di bollo dovuta per estratti conto superiori a 77 euro è pagata da Deutsche Bank, ma è presente la commissione di 77 centesimi per il rifornimento di carburante se è pari o superiore a 100 euro. Costo fisso, infine, di 1,20 euro per l’invio dei rendiconti cartacei (che si azzerano se si usa la comunicazione on line). I servizi di notifica con sms sono gratuiti, mentre per le spese fatte in valute differenti dall’euro, si applica la commissione prevista da Visa. I tassi applicati al pagamento rateale sono:

  • Tan 9,9%;
  • Taeg massimo: 11,89 %.

Non è prevista la possibilità di uso della carta di credito per ottenere anticipo contante con prelievo presso Atm.

(I costi e le condizioni della carta sono stati rilevati dal foglio informativo db Comfort presente sul sito ufficiale Deutsche Bank in data 15/02/2018)

Richiesta carta e informazioni

E’ possibile richiedere la db Comfort carta direttamente richiedendola a Deutsche Bank. E’ comunque possibile ottenere informazioni sfruttando uno dei vari canali presenti sul sito. Per poter ‘attivare’ i canali, tranne nel caso della chiamata (chiamando 026995), si può andare nella pagina dei contatti e selezionare una delle icone corrispondenti al canale che si vuole usare:

In alternativa è possibile ‘passare’ dalla pagina principale del sito ufficiale precisamente sul menu a bandiera presente sul lato destro spostando la freccia del cursore sull’icona che interessa come nell’esempio:

  • Per conoscere il numero di telefono da chiamare:
  • Per fissare un appuntamento
  • In questo caso si verrà trasferiti sulla pagina dove si dovrà compilare il form:
  • Per chiedere informazioni:

Anche in questo caso si passa sempre per la compilazione di un form di contatto.

Come vediamo comunque il passaggio in una filiale è obbligatorio per poter formalizzare la richiesta della carta.

Tabella riassuntiva condizioni principali

Costi e caratteristiche
dB Comfort
Quota associativa primo anno
Gratis
Quota associativa dal secondo anno in poi
Gratis con una spesa annuale di almeno 200 euro, altrimenti il canone è di 10 euro
Commissione rifornimento carburante
0,00 euro sotto 100 euro (altrimenti 77 centesimi)
Comunicazioni
Cartaceo 1,20 euro oppure gratis on line
Circuito
Visa
Tan
9,90%
Plafond minimo emissione
2000€

Data rilevazione: 15/02/2018 – Fonte: sito Deutsche Bank

Approfondimento: Guida al fido bancario.

Approfondisci

Compass Easy: prestito o carta revolving?

Compass Easy: vantaggi e svantaggi

Il passaggio a Banca non ha cambiato in Compass la netta predilezione accordata ai prestiti. Tra le varie proposte si segnala la linea denominata Compass Easy che coinvolge sia un tipo di prestito personale, flessibile e accessoriabile con varie opzioni, che una carta di credito con rimborso revolving e pagamento del bollo a carico della banca.

Caratteristiche del prestito

Come finanziamento di tipo personale, Compass Easy permette di ottenere fino a un massimo di 30 mila euro, da rimborsare a tasso fisso (Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 15/02/2018). La versione di base è denominata Easy Classic e, a scelta, si può decidere di aggiungere come opzioni:

  • Easy Change: con questa opzione si ottiene il “Cambio Rata”, con il quale si possono ridurre le rate, fino a un massimo di 5 volte per tutto il piano di ammortamento. Riducendo la rata si allunga il piano di rimborso;
  • Easy Jump: è l’opzione che permette di ‘saltare’ fino ad un massimo di 5 rate per tutto il piano di ammortamento. Le rate saltate vengono aggiunte in coda al piano, per cui si ottiene anche in questo caso un allungamento della durata;
  • Easy Flex: con questa opzione si inseriscono il “Salto Rata” e il “Cambio Rata” congiuntamente. In questo modo è possibile sia saltare che ridurre l’importo della rata fino a un massimo di 5 volte per ognuno.

Requisiti e documenti necessari

La domanda di prestito può essere fatta da chi è residente in Italia e di età compresa tra i 18 ed i 70 anni. Il pagamento delle rate può essere fatto:

  • con SDD su conto corrente o postale;
  • pagamento bollettini postali presso le poste;
  • pagamento bollettini presso: punti SisalPay, LIS PAGA, Punti Autorizzati QuiPay o presso i supermercati della Grande Distribuzione Organizzata.

I documenti obbligatori da presentare sono:

  • documento di identità;
  • tessera sanitaria o codice fiscale;
  • ultima busta paga o ultima dichiarazione dei redditi (ultimo cedolino per i pensionati).

Per i soli richiedenti stranieri è in più richiesto permesso di soggiorno valido e la residenza in Italia deve esserci da almeno 1 anno.

(Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 15/02/2018)

Condizione della card

Compass prevede anche una carta di credito con opzione revolving, con rimborso a tasso fisso e rata “fissa”: la Compass Easy carta.

L’importo delle rate potrà essere pari a 50 euro, 100 euro, 150 euro o 250 euro in funzione del saldo della carta da rimborsare. La card non presenta un costo fisso di gestione annuale e l’imposto di bollo, quando dovuta, è a carico di Compass.

Caratteristiche principali

Oltre a poter essere usata come una carta di credito revolving per fare acquisti online o sui pos, Compass Easy permette anche di sfruttare la funzione Contante Express, tramite la quale è possibile splittare una parte del plafond disponibile sul proprio conto corrente, a titolo di “anticipo contante”. E’ comunque possibile prelevare denaro su ATM. Come tecnologia ha quella chip&pin e la payWave di Visa. Infine è dotata di un sistema di notifiche gratuite per tenere sotto controllo il saldo e le spese fatte.

Approfondimento: Carte revolving senza busta paga.

Condizioni economiche

Il plafond di base è di 1500 euro (personalizzabile con istruttoria a insindacabile giudizio da parte di Compass). Il tan massimo è del 21,4% e il Taeg del 23,63% (rilevazione in data 15 febbraio 2018 – Fonte: sito Compass).

Sull’anticipo contante viene applicata una commissione del 4% se fatta su Atm mentre se si sfrutta la funzione Contante Express la commissione scende all’1% (l’importo massimo di prelievo contanti al giorno è fissato a 300 euro). Per quanto riguarda l’importo delle rate da rimborsare in funzione del saldo si segue il seguente schema:

Importo saldo da rimborsare
Importo rata mensile
fino a 1000 euro
50 euro
da 1000,01 a 2000 euro
100 euro
da 2000,01 a 3000 euro
150 euro
da 3000,01 euro
250 euro

(Fonte: sito ufficiale Compass – Data: 15/02/2018)

Contatti e assistenza

Per ricevere informazioni si può compilare il form sul sito ufficiale Compass oppure chiamare il numero verde Compass 800774433 (valido anche per non è cliente) mentre i già clienti hanno 0248244412.

Per ottenere assistenza generica si può entrare anche nell’area personale loggandosi oppure chiamare il numero fisso 02.48244412 negli orari compresi tra le 9 e le 19 dal lunedì al venerdì compresi.

Per chi ha richiesto una Compass Easy card invece i contatti utili sono:

  • per attivare la carta: numero verde dall’Italia 800 21 67 40 mentre dall’ estero si deve chiamare +39 02 48 24 44 48
  • per usare la funzione Contante Express il numero è 800 99 30 35
  • in caso di furto o smarrimento: dall’Italia 800 82 20 56 e +39 02 60 84 37 68 dall’estero.

Prodotti Compass

Approfondisci

Carta di credito Altroconsumo: quali vantaggi per i soci?

Visa Altroconsumo: la carta revolving a basso interesse

Al giorno d’oggi le carte di credito si stanno adattando allo stile di vita dei consumatori e sono sempre più “customizzate” (come si dice in gergo da marketing), cioè personalizzate alle esigenze del cliente. Una di queste carte di credito è quella di Altroconsumo, associazione che tutela i diritti e gli interessi dei consumatori, che grazie a Banca Sella ha potuto mettere a punto una carta di credito ad opzione revolving per gli acquisti dei suoi soci. Ecco tutti i dettagli su questa carta, con i suoi vantaggi, le opinioni e recensioni, per comprendere se conviene veramente.

I vantaggi della carta Altroconsumo

La carta di credito di Altroconsumo può essere richiesta da tutti i soci (se non lo si è, dunque, occorre prima iscriversi all’associazione). Emessa su circuito Visa, questa carta permette di fare shopping in tutti i negozi fisici o virtuali, prelevare agli ATM e agli sportelli abilitati, pagare con Pos, pagare i pedaggi autostradali, addebitare utenze come il pagamento delle bollette e fare rifornimento di carburante. Interessante poi la caratteristica che possiede questa carta di restituire annualmente lo 0,2% del denaro speso. Con la carta di credito Altroconsumo, inoltre, non si dovrà cambiare la propria banca per aprire un nuovo conto, ma si può mantenere il vecchio c.c.. Per quanto riguarda l’estratto conto online esso potrà essere consultato gratuitamente, così come gratuiti sono i rifornimenti di carburante. I titolari avranno accesso, poi, ai servizi Sella Pay Card, che fanno sì di poter controllare i movimenti della carta online o via sms (vedi anche Fido bancario ).

Tutte le condizioni applicate

La carta di credito Altroconsumo consente di avere a disposizione un plafond da 800 a 1.550 euro al mese da restituire a saldo o in modalità revolving, cioè con piccole rate mensili, che possono andare da 51 a 750 euro. Il cliente può scegliere in qualunque momento di cambiare la modalità di rimborso, senza alcun vincolo (vedi anche Come richiedere una carta revolving senza reddito dimostrabile ). Il limite massimo mensile di prelievo contante ammonta a 300 euro, mentre le quote da pagare ammontano a 10 euro per la quota annuale più altri 7,74 euro per la quota di una carta aggiuntiva. Nessuna spesa per ciò che concerne imposta di bollo o cambio della carta. Passando, infine, alla voce tassi di interesse, il Tan applicato è al 9%, mentre il TAEG parte da un minimo del 9,52% ad un massimo del 9.91%.

Approfondisci

Cartimpronta: quanto costa la carta di credito BPM?

Cartimpronta Mastercard: è anche revolving?

Come tutte le banche e gli istituti finanziari, oggi, anche la Bpm, Banca Popolare di Milano, ha le sue proposte in fatto di carte di credito per i suoi clienti. Una di queste, rivolta sia a privati che ad aziende, è la Cartimpronta, molto versatile e funzionale, anche per acquisti dall’importo molto basso. Ecco allora tutto quello che devi sapere su questa carta, dal suo utilizzo alle condizioni applicate.

Nome Carta Quota associativa annua Plafond TAN TAEG Contatti
Cartimpronta revolving 11 euro Fino a 7800 euro da 9,60% a 15,6% da 10,69% a 22,21% Numero verde: 800 100 200

Classic, Gold e Business, secondo le diverse esigenze

La Cartimpronta Bpm è pensata per tutti coloro che amano fare acquisti senza contante, anche per importi molto bassi. Per le piccole spese, ad esempio (fino a 25 euro), è dotata di sistema contactless e non occorre neppure firmare la ricevuta. Adattata alle diverse esigenze della clientela, dedica alle famiglie o ai privati la versione Classic, utile oltre che per gli acquisti, anche per prelevare contanti agli sportelli, fare shopping online, domiciliare tutte le utenze, usufruire del controllo delle spese attraverso sms alert e poter approfittare delle commissioni zero per il rifornimento carburante.

C’è poi anche una Cartimpronta Gold, interpretazione “prestigiosa” della Classic, che consente di avere plafond personalizzati ed aumentabili, nella versione plus e di sfruttare i servizi Life Style, che comprendono agevolazioni per viaggi, eventi, ristoranti e tempo libero.

Infine esiste una versione riservata alle imprese, ed è la Business Aziendale, con la quale poter gestire in maniera sicura le uscite della propria azienda, grazie a dotazioni di speciali coperture assicurative e del cosiddetto Liability Waiver, il rimborso, cioè, di acquisti indebiti da parte dei dipendenti. Le carte possono essere attivate sia su circuito Visa che Mastercard.

Ecco invece le condizioni applicate

Per quanto riguarda le principali condizioni economiche applicate ai diversi tipi di Cartimpronta (da non confondersi con la versione “One” di Webank), ricordiamo che per la Classic i limiti del plafond vanno dai 500 ai 5.200 euro (300 euro di limite giornaliero), mentre per la Gold Plus si va dai 5.200 ai 30.000 euro, eventualmente aumentabili (i limiti di prelievo giornaliero si raddoppiano a 600 euro), e per la Business Aziendale da 1.300 ai 10.000 euro (come per la Classic, 300 euro di limite giornaliero). I costi annui per queste carte ci sono, ed ammontano a circa 30 euro all’anno per la Classic, 45 per la Business e ben 86 per la Gold. Presenti anche le commissioni per i prelievi, sia allo sportello che agli Atm, le quali si aggirano intorno al 3%, con un minimo di 3-4 euro in termini di contanti.

La versione revolving

Cartimpronta Revolving è la carta che la BPM mette a disposizione per tutti coloro che desiderano dilazionare i pagamenti in comode rate mensili. In questo caso il cliente può personalizzare la cifra della rata, che diventa dunque flessibile e può disporre di un plafond piuttosto ampio, fino a 7.800 euro(vedi anche Fido bancario ).

Presenta tassi di interesse che ammontano ad un Tan fisso dal 9,60% ed un Taeg dal 10,69% (per un importo del debito residuo fino a 7.800 Euro ). Il limite di prelievo è di 300 euro. Il costo dei prelievi di contante agli ATM è pari al 2% dell’importo prelevato con commissione minima di 3 euro sia in zona Euro che extra-Euro (vedi anche Come richiedere una carta revolving senza reddito dimostrabile ).

Prodotti Webank

Approfondisci

Cartèsia – Quanto costa la carta revolving Cariparma?

Carta di credito Cartèsia: meglio di un prestito personale?

Oggi l’offerta delle carte di credito revolving è ampia e particolareggiata (tutte le banche ne propongono almeno una nei loro pacchetti finanziari, per ogni tipo di clientela), tanto che potrebbe risultare difficile una scelta effettuata senza una preventiva analisi delle condizioni. Una delle carte di credito in modalità revolving più convenienti può essere considerata la carta Cartèsia di Cariparma. Scopriamo il perché.

Plafond fino a 5.000 euro con rateizzazione flessibile

Carta Cartèsia (chiamata così perché dedicata al filosofo Cartesio, di cui l’immagine è impressa anche sulla carta) è la carta di credito revolving che Cariparma Credit Agricole mette a disposizione per tutti coloro che non desiderano rimborsare a saldo quanto spendono, ma preferiscono rateizzare mensilmente l’importo dei rimborsi. In questo caso il cliente può personalizzare la cifra della rata, che diventa dunque flessibile (senza comunque mai scendere sotto i 50 euro) e può disporre di un plafond piuttosto ampio, fino a 5.000 euro, da spendere per gli acquisti in tutti i negozi (fisici ma anche online) che si appoggiano al circuito Mastercard.

Nome Carta Canone annuo Plafond TAN TAEG Contatti
Cartèsia 30,00 euro Fino a 5.000 euro 14,50% 16,98%

I tassi di interesse, le commissioni e le spese

La revolving di Cariparma, carta Cartèsia, presenta tassi di interesse che ammontano ad un Tan fisso al 14,50%, mentre il Taeg è al 16,98%. Per quanto riguarda invece le commissioni da pagare esse vengono applicate sul prelievo di contante agli ATM e corrispondono al 4% dell’importo prelevato, per un minimo di 4 euro. C’è poi la commissione sulle operazioni in valuta, pari all’1% dell’importo, e la richiesta della copia dei giustificativi di spesa che ammonta a 3 euro circa. Nessuna commissione, invece, viene richiesta per il blocco o la sostituzione della carta, siano essi per furto, sottrazione o smarrimento.

In questi casi, dunque bloccare una carta Cartesia (chiamando il numero verde di Cariparma) costerà 0 euro. Veniamo ora alle spese da sostenere. In questo caso c’è da pagare la quota associativa annuale di 30 euro, che però non viene applicata se si spendono più di 1.500 euro all’anno, e l’invio dell’estratto conto cartaceo, che costa 0,85 euro al mese. Per tutte le altre info e i dettagli si consiglia di recarsi in filiale, contattare il numero verde della banca 800.77.11.00 oppure si può consultare la scheda di prodotto informativa a disposizione della clientela sul sito web www.cariparma.it

Prodotti e Servizi Cariparma

Approfondisci

Carta BNL Credit: condizioni e tassi della funzione revolving

Opinioni su Carta BNL Credit: conviene il pagamento rateale?

Chi ha bisogno di denaro contante o di moneta elettronica per fare acquisti, può optare per il micro-credito offerto dalla carte revolving. Questo prodotto finanziario e flessibile, è un piccolo prestito che consente di ottenere somme di riserva nei momenti di necessità.

Nella carta è contenuto un plafond (fondo) fino a 5.000 Euro, a cui il cliente può attingere liberamente restituendo l’importo speso in piccole rate mensili, comprensive di interessi. Per ottenere le carte revolving si può optare per la richiesta online all’istituto di credito (o finanziaria) o presentarsi in filiale con i documenti di reddito e con un documento di riconoscimento. Sono delle vere e proprie carte-prestito, come la Carta BNL Credit: ecco condizioni e tassi della sua funzione revolving.

Nome Carta Quota associativa Fido TAN TAEG Contatti e Numero verde
Carta BNL Credit 19,00 euro fino a 5.000,00 euro 16,92% intorno al 20,50%
  • Asssitenza da fisso, cellulare ed estero: +39 060060
  • Sito web: bnl.it

Le condizioni riportate in tabella sono aggiornate al 12/02/2016 sono soggette a variazioni e pertanto consigliamo di visitare il sito ufficiale della carta.

Le principali caratteristiche della carta

La carta mette a disposizione da 750 euro a 5.000 Euro e garantisce acquisti in tutta libertà sfruttando il pagamento rateale. Può essere usata per lo shopping online in modo sicuro grazie al sistema 3D Secure di Mastercard per Internet. Carta BNL Credit è una linea di credito a tempo indeterminato di Findomestic che consente ampia autonomia di spesa (anche sul web).

E’ possibile richiedere un bonifico sul proprio conto corrente BNL ed avere come unico limite quello del plafond della carta, utilizzando le funzionalità del servizio “Soldi in Conto”. La carta riserva anche le funzioni di prelievo denaro contante.

Il prelievo non è sottoposto a limiti giornalieri, ma solo a quelli del plafond disponibile. Chi acquista la carta infine, può avere l’opportunità di ricevere speciali promozioni per fare acquisti scontati di ogni tipo, dalle scarpe ai biglietti nave fino al noleggio auto, presso Sarenza, EPrice, Grimaldi Lines Snav e tanti altri.

Condizioni e i tassi funzione revolving

I Tassi applicati sono il TAN fisso al 16,92% ed il al TAEG 20,50% per importo totale di un plafond pari a € 2500.

Ecco un esempio pratico: chi richiede un plafond di 2.500 € ma ne utilizza solo 2.000 € dovrà rimborsare a BNL 24 rate da 100 € più una rata finale da 54,93 €. L’importo totale dovuto dal cliente sarà dunque pari a 2.492,43 €, comprensivo dei seguenti costi inclusi nel calcolo del TAEG, ovvero la quota associativa annuale pari a € 19 (gratuita il 1° anno), le spese tenuta conto di € 1 mensili e l’imposta di bollo su ogni estratto conto per un importo pari a € 2,00.

Tra le altre condizioni e tassi della funzione revolving della Carta Bnl Credit, ci sono il servizio “Soldi in conto” (€ 4 su operazione, gratuita in occasione dell’apertura), le spese di prelievo presso ATM, sia del Gruppo Bnl che altre banche, sono pari al 4% dell’importo prelevato con commissione minima 4,00 € e le spese di emissione nuova carta, o in caso di sostituzione e smagnetizzazione, sono gratuite. Infine, sono previste 15 € in caso di furto, smarrimento e clonazione.

Prodotti Bnl

Approfondisci

Opinioni Carta Pass: conviene la revolving Carrefour?

Conviene acquistare con Carta Pass di Carrefour Banca?

Oggi anche la spesa al supermercato può diventare occasione di risparmio e di gestione del proprio denaro, basta affidarsi ad una carta revolving dedicata. È la proposta di Carrefour, tra i giganti della grande distribuzione organizzata, che mette a disposizione dei propri clienti la carta Pass. Si tratta di una speciale carta di credito in modalità revolving, con rimborso rateale o a saldo, la quale consente, tra le altre possibilità, di ottenere sconti speciali. Vediamo allora in dettaglio come funziona la revolving Carrefour e quali sono le opinioni dei consumatori al riguardo.

Come funziona

Carta Pass è la revolving pensata da Carrefour per tutti i suoi clienti. Può essere richiesta gratuitamente senza cambiare conto corrente o aprirne uno nuovo, ed è a zero spese: nessun canone annuo e nessun costo mensile (vedi anche Carte revolving senza conto corrente). Le spese possono essere rimborsate a rate, secondo la classica modalità revolving, oppure a saldo se si sceglie la modalità di una carta di credito tradizionale.

La particolarità di carta Pass consiste altresì negli sconti che essa può far ottenere a chi acquista nei supermercati Carrefour: il martedì di ogni settimana dell’anno, la spesa costa il 10% in meno per chi paga con la revolving. Occorre però ricordare che tali sconti non vengono applicati ai prodotti già in promozione. La carta opera su circuito Mastercard e può essere utilizzata, oltre che per qualsiasi tipo di acquisti off ed online, anche per accumulare i punti Payback (1 punto ogni 5 euro di spesa controllabili sul sito omonimo dopo aver fatto login) utili per ulteriori sconti ed a riscattare premi finali. Può infine essere richiesta online, grazie alla possibilità di firma digitale (vedi anche Guida alla richiesta di un prestito online).

Nome Carta
Costo annuo
Fido
Modalità di rimborso
TAN
TAEG
Contatti
Carta Pass 0,00 euro da 1.500 € a 2.000 € Addebito diretto in conto corrente 16,90% 21,67%

I tassi di interesse e le opinioni

Come tutte le carte di credito revolving, anche carta Pass applica dei tassi di interesse, che attualmente corrispondono ad un Tan fisso del 16,90% e ad un Taeg del 21,67%. Se si ipotizza un fido di 1.500 euro ed un solo utilizzo, la rata mensile, con tali tassi, ammonterà a 60 euro e l’importo totale dovuto a 1.661,29 euro. Per il resto non esistono altre spese, eccettuata l’imposta di bollo in caso di saldo superiore a 77,47 euro e la commissione del 3% per i prelievi di contanti effettuati agli sportelli Atm. In conclusione, si tratta di una carta che può tornare utile a chi è fidelizzato al brand Carrefour e fa la spesa solo nei supermercati della catena (Carrefour, Carrefour Express).
Non conviene, invece, a chi sceglie altri marchi per i propri acquisti o a chi predilige i prodotti in promozione, sui quali non si applicano i vantaggi di carta Pass. Per tutte le altre informazioni utili e dettagli sulla revolving Carrefour si può consultare il sito www.carrefourbanca.it, oppure telefonare al servizio clienti (non è un numero verde) 02.303.000.60.

Approfondisci

Carta di credito Eureka di Fiditalia: costi funzione revolving

Carta internazionale revolving Eureka: le condizioni 2016 proposte da Fiditalia

Nel panorama vastissimo delle carte di credito revolving, tra cui oggi chi ha bisogno di un credito al consumo può scegliere, uno spazio interessante è occupato da carta Eureka, la carta messa a disposizione da Fiditalia (finanziaria facente parte del Gruppo Societé Générale).

E’ una carta estremamente flessibile e personalizzabile (consente ad esempio l’aumento della linea di credito o la modifica della rata). In più propone l’azzeramento di tutte le spese annue e mensili, per un utilizzo più comodo. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono questi tagli ai costi.

Nome Carta Quota associativa Fido TAN TAEG Contatti
Carta Eureka 0,00 euro da 1.500,00 a 5.000,00 euro 16,80% 18,16%

Zero commissioni aggiuntive e canone annuo

Carta Eureka di Fiditalia funziona come una classica revolving, con rimborso mensile delle spese effettuate ed un plafond che va dai 1.5000 ai 5.000 euro, a tempo indeterminato (vedi anche Fido bancario). Permette di effettuare prelievi agli sportelli fino a 500 euro al giorno (2.000 euro al mese) ed acquisti in negozio tramite Pos oppure online sui circuiti Visa e Mastercard.

Il cliente può inoltre avvalersi dei servizi di ricarica cellulari, pagamenti di tasse, bolli e bollette, acquisti di biglietti e rifornimento di carburante. La novità che distingue carta Eureka dalle altre revolving in questo periodo è che le funzioni appena elencate non presentano alcuna commissione da pagare. Il costo zero si applica, inoltre, anche all’attivazione, blocco e sostituzione della carta, al canone annuo, all’imposta di bollo e all’invio del rendiconto finanziario. La carta una volta scaduta viene rinnovata automaticamente a meno che non venga data comunicazione di disdetta.

Questi invece i tassi di interesse e i costi

Anche carta Eureka di Fiditalia applica, ovviamente, dei tassi di interesse sulla restituzione del saldo attraverso le rate. Questi corrispondono ad un Tan fisso al 16,80% e ad un Taeg al 18,16%. Per cui, facendo un esempio, su un credito concesso pari a 1.500 euro, se si sceglie un periodo di tempo di 45 mesi (3 anni e nove mesi) le rate saranno 45, dall’importo di 45 euro ciascuna e di un’ultima rata da 9,67 euro, per un importo totale dovuto di 2.034,67 euro.

L’altro costo è rappresentato dal prelievo di contante agli sportelli,operazione che prevede una commissione di circa 4 euro. Occorre infine specificare che le condizioni della carta Eureka di Fiditalia sono soggette a variazioni (in particolar modo quelle riguardanti le promozioni) che possono dipendere dal profilo finanziario del cliente e da altre diverse esigenze. Si consiglia, perciò di consultare sempre direttamente l’ente erogatore per le informazioni, attraverso il sito web nell’area clienti, la compilazione di un modulo di contatto (nella zona “contatti”), oppure direttamente in filiale presso un “punto credito”.

Prodotti Fiditalia

Approfondisci

Carta Zerus di Agos: condizioni economiche e tassi aggiornati

Revolving Agos Ducato: conviene Carta Zerus?

Le carte di credito revolving continuano a conoscere un grande successo, anche in Italia. Oggi, infatti, tutte le banche si sono dotate di una o più tipologie di “carte al consumo”, adattabili in base alle esigenze del cliente, che ha compreso perfettamente come utilizzare al meglio tali prodotti finanziari senza incappare negli svantaggi di questi ultimi.

Tra le revolving card che sono presenti sul mercato da molti anni, vere e proprie pioniere di questa modalità di intendere il credito, c’è sicuramente la Carta Zerus di Agos Ducato (finanziaria di Crédit Agricole), che in quest’ultimo periodo ha aggiornato le condizioni economiche e i tassi di interesse. Scopriamoli da vicino.

Nome Carta Quota associativa Fido TAN TAEG Contatti
Carta Zerus 0,00 euro 1.500,00 euro 14,00% intorno al 17,00%

Le condizioni riportate in tabella (aggiornate al 26/01/2016) sono soggette a variazioni e pertanto consigliamo di visitare il sito ufficiale della carta.

Condizioni standard con spese sotto i 500 euro

Carta Zerus di Agos Ducato è una carta revolving che può essere utilizzata in due modi: come una revolving standard, a determinati tassi di interesse e condizioni, oppure con un vantaggio speciale. Nel primo caso il cliente chiede un fido (ad esempio di 1.500 euro) e compie tutte le operazioni concesse dalla carta spendendo però importi, per singola operazione, non inferiori a 500 euro (oppure non utilizza Pos).

In tale contesto vengono applicati un Tan fisso al 14% ed un Taeg al 17,52%, con rata mensile fissa di 45 euro e costi che ammontano ad 1,25 euro al mese per gestione della pratica, 2 euro di imposta di bollo su rendiconto iniziale ed annuale per saldi superiori a 77,47 euro (0 euro per quota associativa e commissioni di rifornimento carburante). Per cui su un fido di 1.500 euro l’importo totale dovuto equivale a 1.632,51 euro.

Dai 500 euro in su il tasso si azzera

Nel secondo caso Carta Zerus riserva un vantaggio speciale a chi fa acquisti per importi superiori a 500 euro. Tali vantaggi consistono in rimborsi in 10 rate senza alcun interesse (Tan 0%) per ogni acquisto effettuato, e su qualsiasi canale di utilizzo (Pos, online, ma non in contanti prelevati). Questa condizione può risultare dunque molto utile per acquistare, ad esempio, mobili per la casa, elettrodomestici, visite mediche e così via.

La carta, inoltre, è attivabile esclusivamente online, con documenti e firma digitale. È bene però mettere in chiaro che le condizioni economiche descritte in questo articolo sono soggette a variazioni, soprattutto se si tratta di un’offerta in corso. Per cui si raccomanda di informarsi sempre accuratamente, in questo caso sul sito web di Agos o usando come contatti il numero verde 800.12.90.10.

Prodotti Agos Ducato

Approfondisci

Carta di credito Valea: opinioni sulla revolving di Creditis

Carta revolving Valea: convengono i pagamenti rateali con le carte Creditis?

Tra le carte di credito in modalità revolving proposte da tutti (o quasi) gli istituti bancari in Italia, Banca Carige, la quale si avvale dei servizi finanziari Creditis, ha messo a punto da qualche anno la carta Valea, revolving personalizzabile che si appoggia al circuito Visa. Scopriamo di più su questa carta, soprattutto sui suoi vantaggi e svantaggi.

Nome Carta Emittente Fido TAEG TAN Contatti
Carta Valea Creditis 1.500,00 euro (massimale standard iniziale) 19,30% 14,90% Numero verde: 800 010909

Di cosa si tratta: opinioni su potenzialità e costi

Carta Valea è una revolving card che mette a disposizione del richiedente fino a 5.000 euro di plafond (con massimale standard pari a 1.500 euro), che possono essere utilizzati al bisogno, con rate di rimborso mensili che poi vanno a ripristinare il fido.

Si tratta, perciò, di una sorta di salvadanaio sempre pieno, con cui si potranno fare acquisti in tutti i negozi (fisici oppure online) che adibiscono il pagamento con circuito Visa, oltre ad effettuare ricariche, prelevare contanti agli sportelli Bancomat, fare rifornimento di carburante.

Le opinioni di chi la utilizza vertono sui vantaggi conferiti da alcuni aspetti, come nessun pagamento di canone annuo, zero euro per emissione e rilascio della carta, nessuna commissione per il rifornimento di carburante (vedi anche Prestiti più convenienti).

Buoni pareri anche per i tassi di interesse (vedi anche Tasso usura), tra i più bassi per prodotti finanziari di questo tipo. Per quanto riguarda l’estratto conto, invece, esso può essere consultato in modalità elettronica gratuitamente, mentre per riceverlo a casa in formato cartaceo occorre sostenere la spesa di 1 euro.

Abbattuto, invece, il costo relativo all’incasso della rata in rapporto interbancario diretto (RID), gratis a fronte degli 80 centesimi che venivano richiesti in passato. Resta invariato il 4% di commissione dell’importo prelevato agli ATM. Molto apprezzata, poi, la possibilità di personalizzazione della carta con l’immagine che si preferisce, anche se questa opzione ha un costo di 40 euro, addebitati il mese dopo l’emissione della carta.

Rate, tassi di interesse e condizioni di utilizzo

Sempre secondo le opinioni degli utilizzatori, la carta revolving Valea di Creditis presenta delle rate basse, ottimi tassi di interesse ed abbordabili condizioni di utilizzo. Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

La rata minima ha un importo di 75 euro, e viene addebitata il giorno 20 del mese successivo agli acquisti, mentre gli interessi vengono calcolati con metodo scalare (anno civile) e presentano, in questo caso, un TAN fisso intorno al 14,90% ed un TAEG massimo intorno al 19,30%, con un numero di 25 rate ed un importo erogato di 1.500 euro.

Nel caso di rate dall’importo di 95,47 euro il loro numero scenderà ad 11, con un TAN del 9,89% ed un TAEG del 10,36%, per un importo erogato di 1.000 euro. Le condizioni di utilizzo prevedono, infine, un limite nei prelievi ATM che si attesta sui 250 euro giornalieri e 750 euro mensili. Per la registrazione, e per le informazioni più dettagliate si possono consultare il sito web dedicato a carta Valea e la relativa informativa emessa dalla banca Carige e da Creditis. Come contatti c’è il numero verde 800010909.

Approfondisci