Carta Santander: i costi reali del pagamento rateale

Carta di credito Santander: conviene la funzione revolving?

Carta Santander è la carta di credito revolving di Santander Bank (disponibile anche in versioni di nicchia, come la Allianz e la Ferrari, ma soprattutto attualmente con la Harley Davidson), uno dei gruppi bancari più grandi e conosciuti a livello internazionale.

Si tratta di una carta che opera su circuito Mastercard e che consente di avere un credito sempre in tasca, con possibilità di prelievi agli sportelli ATM, pagamenti sicuri ai Pos, rifornimento carburante e pedaggio autostradale, oltre che di shopping online. Il rimborso può essere effettuato ogni mese attraverso delle rate di cui il richiedente della carta sceglie l’importo ed il numero. Quali sono però i costi reali di questo pagamento rateale? Cerchiamo di capirlo.

Nome Carta Costo annuo Fido TAN TAEG Contatti
Carta Santander 50,00 euro da 1000,00 euro 17,50% 24,97%
  • Per fissare un appuntamento: 011.6318777
  • Numero verde (smarrimento carta): 800 822 056

Massima libertà sui pagamenti, meno sui prelievi

La carta Santander revolving consente di ottenere un credito dell’importo base di 1.000 euro da poter spendere come si desidera. Le modalità di rimborso sono costituite da rate mensili (di cui il richiedente può scegliere importo e numero) con l’aggiunta di interessi. La somma richiesta verrà accreditata attraverso R.I.D e dovrà essere rimborsata con bonifici bancari.

Dopo ogni rimborso, il plafond viene ripristinato ed è di nuovo a disposizione. Massima libertà sui pagamenti, dunque, ma un po’ meno nei prelievi: agli ATM, ad esempio, non si dovrà sforare la cifra giornaliera di 250 euro e quella mensile di 750 euro. Per quanto riguarda i costi di gestione, invece, non sono previsti, ma bisogna considerare una quota associativa di circa 50 euro annui per la carta principale (più 16 euro per un’eventuale carta aggiuntiva), il rimborso di 1,50 euro mensili per l’invio dell’estratto conto cartaceo più l’imposta di bollo di 2 euro. Inoltre, in caso di richiesta di anticipo di contanti, occorre ricordarsi di una commissione pari al 4% della somma richiesta.

Costi reali: alcuni esempi

Quando si sceglie un importo per le rate mensili per la carta Santander, esse, come tutte, sono soggette a tassi di interesse. Questi ultimi prevedono un TAN al 17,50% ed un TAEG al 24,97%. Per renderci conto di quale possa essere una spesa effettiva ecco un esempio. Con l’utilizzo dell’intero fido di un plafond di 1.500 euro da restituire in 12 rate, con tali tassi l’importo effettivo restituito ammonterà a circa 1.684,19 euro (vedi anche Carte revolving Compass).

Qualora si desiderasse un plafond più ampio occorre effettuare una richiesta che poi passerà attraverso un procedimento istruttorio (per maggiori dettagli in proposito, consultare il documento sulla trasparenza messo a disposizione degli utenti sul sito web di banca Santander accessibile a tutti e non solo nell’area clienti). Per avere tutte le informazioni su questa carta il consiglio, comunque, è quello di contattare la filiale più vicina o telefonare al contact center, customer care dell’istituto bancario.

Prodotti Santander

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *