Carta Flexia: conviene il prestito revolving di Unicredit?

Carta di credito revolving Unicredit: recensione Carta Flexia

E’ senza dubbio una delle novità più interessanti lanciate sul mercato negli ultimi tempi da parte del colosso bancario UniCredit: stiamo parlando della carta di credito Flexia, uno strumento, come si intuisce dal nome, flessibile e pratico, ideale per adattarsi al meglio alle caratteristiche e alle necessità di ciascun cliente.

Grazie alla doppia natura natura di rimborso a saldo o revolving Carta Flexia offre una grande flessibilità nei pagamenti: i possessori possono decidere, ogni mese, la modalità migliore per rimborsare le spese effettuate fino a quel momento, scegliendo tra 3 metodologie specifiche.

A saldo, revolving o optional revolving?

Si parte con il metodo a saldo, il classico rimborso delle carte di credito tradizionali, in un’unica soluzione durante il mese successivo di utilizzo, per passare ad un’opzione ibrida, scegliendo di rateizzare alcune delle spese effettuate durante il mese precedente, o tutto a rate, la cosiddetta modalità revolving.

Ma conviene davvero rateizzare le spese attraverso l’opzione revolving di Carta Flexia Classic? Scopriamolo insieme e vediamo come funziona.

Quota annua Affidamento TAN TAEG Validità Commissione anticipo contante Estratto conto
38,00 (azzerabile) da 1.000 a 5.000 euro 13,90% 14,82% 5 anni 4 % min. 2,50€
  • Online: Gratuito
  • Cartaceo: 0.62 euro

Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018.

Funzionamento rimborso a saldo

Con questa modalità di rimborso ogni mese si effettuerà il pagamento dell’intero saldo delle spese sostenute nel mese precedente, entro il plafond massimo concesso che varia in funzione della tipologia di carta Flexia richiesta. Analizziamo perciò le differenti situazioni evidenziando anche i principali costi.

Carta Flexia Classic

Nel caso di quella che possiamo definire come versione ‘standard’ il plafond va da un minimo di 1000 a un massimo di 5000 euro. In questo caso i costi da considerare sono ad esempio:

  • canone annuo carta (sia quella principale a 38 euro che quella aggiuntiva a 28 euro);
  • commissione di anticipo contante (4% con minimo 2,5 euro).

Con le stesse condizioni e pari plafond si può scegliere anche la versione WWF o la Etica: la prima dona il 3 per mille calcolato sugli acquisti fatti con la card al WWF mentre la seconda il 2 per mille in donazione alle associazioni no profit. (Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Carta Flexia Gold

Se si sceglie una delle versioni di Carta Flexia di fascia superiore, come la Gold, le condizioni variabili cambiano di poco mentre il plafond si alza considerevolmente. Nel particolare avremo:

  • plafond da 3000 a 15 mila euro;
  • costo annuo carta 73 euro per la principale e 53 per quella aggiuntiva;
  • commissione anticipo contante 4% con minimo 2,5 euro.

(Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Carta Flexia Miles&More

Infine per chi vuole un plafond ancora più elevato c’è la Miles&More che prevede un plafond che va da 5 mila a 30 mila euro, offrendo anche una serie di vantaggi sulla maturazione dei punti “miglia”. I costi in questo caso saranno:

  • 100 euro per la carta principale e 70 euro per quella aggiuntiva;
  • commissione anticipo contante 4% con minimo 2,5 euro.

(Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Carta Flexia Giovani

UniCredit prevede un’offerta pensata per i giovani non solo per la carta conto Genius, ma anche sulla gamma della carta Flexia. A cambiare è:

  • il plafond che va da un minimo di 750 euro ed un massimo di 5 mila euro;
  • il costo della quota annuale che scende a 23 euro.

(Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Rimborso Revolving ‘classico’

Per tutte le carte il tasso di interesse applicato alla componente di rimborso rateale resta invariato ed è unico anche a prescindere dalla cifra. Questo permette facilmente di valutare la convenienza e quindi di decidere di sfruttare questa modalità di rimborso. L’eventuale cambio dalla condizione di default ‘a saldo’ in revolving deve essere effettuata entro l’ultimo giorno lavorativo del mese. La rata minima viene definita in base alla cifra da rimborsare partendo da 50 euro (per cifre fino a 1000 euro) ed arrivando a 500 euro per importi superiori ai 5 mila.

(Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Rimborso optional Revolving

Con la funzione optional revolving la rateizzazione può essere riferita ad un solo acquisto, a più acquisti mensili od ancora a tutta la cifra spesa nel mese. Anche in questo caso bisogna comunicare la propria scelta per tempo attraverso uno dei canali che vedremo tra poco.

Per questa opzione bisogna raggiungere delle soglie minime di spesa (comprese comunque tra i 250 ed i 5000 euro) e optare per una durata delle rate che varia da 3 a 20 mesi, con l’applicazione di una commissione variabile a seconda dell’importo scelto come rata e della lunghezza del piano di ammortamento.

(Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Come cambiare rimborso?

Per passare da una modalità di rimborso (come detto la carta in default è data con rimborso a saldo) ad un’altra si hanno diversi canali che sono:

  • home banking di UniCredit banca con la modalità via Internet dalla propria area clienti;
  • telefonando al Numero Verde 800.078.777;
  • usando la funzione presso gli sportelli automatici ATM BancoSmart;
  • tramite Filiale.

Quali sono i costi del revolving di Flexia

Utilizzare con la massima libertà il proprio plafond della carta di credito e rimborsare gli importi spesi in modo dilazionato nel corso del tempo è già di per sé un vantaggio in termini di praticità, soprattutto per quei clienti che in alcuni periodi dell’anno possono soffrire di un calo della liquidità disponibile. Detto questo la convenienza dovrà essere valutato in base alle proprie attitudini e necessità.

Conviene davvero il prestito revolving di UniCredit?

Sebbene non è sempre facile rintracciare sul mercato le forme di prestito più convenienti, la Carta Flexia ha diverse funzionalità e caratteristiche interessanti, tali da renderla un valido supporto per i consumatori.

Con la carta di credito revolving di UniCredit è possibile acquistare ovunque, in Italia e nel mondo, presso milioni di esercizi aderenti al circuito MasterCard (sia per la versione standard che per quella gold) anche utilizzando la tecnologia contactless, che consente di completare un acquisto senza dover strisciare la carta nel pos. Tra l’altro con carta Flexia è possibile usufruire anche dei pagamenti di ultima generazione Apple Pay e Samsung Pay.

Non solo: non sono previste commissioni per i rifornimenti di carburante, così come l’estratto conto, che diventa gratuito per chi decide di riceverlo online. Altro aspetto interessante è quello della possibilità di spostare, pagando 2 euro, la data del pagamento dal 10 al 27 del mese successivo a quello in cui le spese sono state sostenute.

Il canone annuo della carta Flexia standard è di 38 euro, ma può essere azzerato per i titolari del conto corrente MyGenius Platinum o azzerato per il prima anno per i sottoscrittori del conto online UniCredit in versione Gold (la Flexia rimarrà gratis anche negli anni successivi se si raggiungono almeno 2 mila euro di spesa annuali). Ricordiamo che per chi apre il conto on line MyGenius c’è una promozione che prevede:

  • azzeramento canone di 1 euro;
  • bonifici Sepa o giroconti fatti con internet banking gratis.
  • Rappresenta quindi un buon investimento per ottenere una linea di credito considerevole, fino a 5 mila euro (o fino a 15 o 30 mila euro a seconda della card scelta), comoda da rimborsare grazie alle rate mensili della modalità revolving.

(Fonte: sito ufficiale UniCredit – Data: 08/05/2018)

Prodotti Unicredit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *